Dente ai Mercati – sabato 3

dente.jpgDente in concerto. Sabato 3 ottobre ai Mercati arriva uno dei cantanti rivelazione del 2009. Un cantautore ironico e romantico dalla voce flebile ma dai testi coinvolgenti e, finalmente per una generazione di “bamboccioni”, significativi. Quest’anno, tanto per capire chi è, ha avuto successo con l’album “L’Amore non è bello” (uscito a San Valentino 2009) e con il singolo “Vieni a vivere”, un brano a cui si potrebbe dare il sottotitolo “ecco i motivi veri per cui andare a vivere da soli”, quando in realtà vivere con i genitori a 30 anni non è solo una questione di necessità, ma di mancanza di prospettive. Insomma, un cantante adatto ai giovani catanesi (disoccupazione al 30%, ancora più elevata fra i giovani), che sono suoi fan sfegatati in gran numero.

Sabato 3 ottobre alle 22.30 Dente in concerto ai Mercati Generali, SS417 KM69. Dopo il concerto djset di Antonio Vetrano e Paolo Trimarcho. Biglietto a 10 € (11,50 in prevendita).


Pecha-Kucha Night – Catania Volume #6

pknight6ct.jpgPecha-Kucha Night è un incontro in cui artisti e professionisti del mondo della creatività hanno la possibilità di condividere fra loro e col pubblico il proprio lavoro e le proprie idee. La prossima PKN a Catania si svolgerà il 6 ottobre presso il Centro Culturale Zo alle 21.00. Questa volta però accanto agli artisti visuali, agli architetti, ai grafici, ci sarà anche la testimonianza dei volontari LILA, la Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS. Verrà mostrato il viaggio attraverso il mondo della prostituzione delle unità di strada, con la ricerca di contatto, la costruzione del rapporto di fiducia. Una bella storia da sentir raccontare, e un’occasione per una chiaccherata con artisti di ogni tipo, per comprendere di più il loro lavoro e ampliare le proprie conoscenze.

Weekend di reggae e spade

scherma.jpgWeekend movimentato, per i catanesi che non si lasceranno scoraggiare dalla pioggia incessante. Parliamo oggi di tre eventi, a Catania Gravina e Zafferana.

Partiamo da Zafferana, dove come ogni anni dal 1967 si svolgerà la conferenza e premiazione del premio dedicato a Vitaliano Brancati. Oggi 25 e domani 26 settembre saranno due giornate di Convegno, mentre domenica 27 alla 20 si terrà la cerimonia di premiazione.

Scendendo dalle pendici dell’Etna e tornando verso il capoluogo, domani 26 settembre a Gravina di Catania al parco Falcone e Borsellino “Reggae in the park“, con Zu Luciano e dj set reggae. Zu Luciano è un personaggio da non perdere, un “cantastorie” in versione reggae. Si comincia alle 20, ingresso libero compreso di megabuffet.

Infine eccoci a Catania, al cortile Platamone (ora noto anche come “Palazzo della Cultura”), dove il progetto AITA e il CUS Catania organizzano un incontro benefico incentrato sulla scherma. Alle 19 il maestro Giancarlo Toran parlerà della storia della scherma, mentre dalle venti in poi questa serata di “racconto della scherma” andrà avanti con duelli storici medievali e si concluderà  nell’incontro con Diego Confalonieri, bronzo alle olpimpiadi di Pechino.

Trailers FilmFest 24 25 26 settembre

trailersfilmfest.jpgIl festival dei trailer cinematografici, giunto ormai alla sua VII edizione, è diventato ormai un evento di rilievo nel mondo culturale catanese. Il Trailers FilmFest, che si svolgerà il 24 25 e 26 settembre al Monastero dei Benedettini (Facoltà di Lettere dell’Università di Catania), anche quest’anno vedrà alternarsi workshop proiezioni e premiazioni, tutti rivolti all’aspetto forse più trascurato ma probabilmente più creativo del Cinema, il trailer. Dal trailer e dalla locandina cinematografica dipendono le sorti di un film, e girare un trailer (90 secondi in totale) è una attività che richiede competenza in diversi campi della comunicazione, non solo nel Cinema, ma anche nella tv nella pubblicità nella grafica: non a caso quest’anno il laboratorio creativo lo terrà BonsaiNinja Studio

Esistono concorsi simili da nessuna parte? Naturalmente NO, negli altri Festival siete costretti a sorbirvi ora di film magari noiosissimi, mentre qui avrete il riassunto, sempre bello e impacchettato bene!

Sul sito, il programmma del Trailers FilmFest.

Toccata e Fuga – un dossier sulla musica catanese

toccataefuga.jpgCatania era la “Seattle d’Italia” 15 anni fa, una città cioè dove nascevano a ritmo incessante gruppi musicali di ottimo livello, in un ambiente fertile per nuove sperimentazioni e generi. Ma che fine ha fatto quella città in cui sembrava che tutti suonassero in una band? Dov’è finita la “Seattle d’Italia”?

In realtà a Catania la scena musicale è ancora attiva e ricchissima, solo che come Vincenzo Bellini 200 anni fa, i musicisti catanesi nella città natale fanno solo “toccata e fuga”: imparano a suonare con un proprio stile originale, lontano dalle logiche di mercato, “Indie” per natura prima che per scelta… E poi scappano, in giro per l’Italia per l’Europa e mezzo mondo, diventando spesso delle star, ma troppo poco conosciuti nella propria città.

L’associazione “Lavori in Corso” ha fatto il punto della situazione, intervistando i maggiori musicisti della scena musicale catanese del 2009. Il dossier, alla presenza di alcuni dei musicisti di cui si è scritto nel dossier, verrà presentato al GAPA in via Cordai 47 (traversa di via Plebiscito, san Cristoforo) venerdì 25 settembre alle 18.30

Istituto d’Arte ancora alla ricerca di sede

viacrociferi.jpgInagibilità: questa la motivazione per la quale l’Istituto d’Arte non potrà per il prossimo anno scolastico proseguire le lezioni nella storica e meravigliosa sede di via Crociferi, l’ex convento dei Gesuiti. La sicurezza prima di tutto, quindi la provincia deve cerca un’altra sede. Solo che le proposte devono essere fatte come da competenza dal comune di Catania. C’è un grande edificio in viale San Teodoro, a Librino, l’edificio dell’istituto comprensivo Brancati, che lo sta abbandonando per una nuova sede… I 700 studenti coadiuvati da professori e preside giustamente protestano, cacciati dal cuore del centro storico e spediti in fretta e furia in un edificio nemmeno in perfette condizioni alla periferia della città. Altra ipotesi dunque potrebbe essere quella di smembrare la scuola per tenerla in centro, spedire parte degli studenti presso la scuola media “Pirandello” in piazza Stesicoro e un’altra parte in via Vittorio Emanuele, presso il Convitto Cutelli. Proposta bocciata. Infine sembrava che alla privincia si fosse deciso per la scuola media “Recupero” in via Messina, a Picanello, a metà strada fra il centro e la periferia, giusto compromesso. Peccato che a pochissimi giorni dall’inizio della scuola al comune pare non si fossero accorti di un piccolo particolare: esattamente come il convento dei Gesuiti, anche la scuola media in via Messina deve essere “recuperata”, è inagibile. Cosa fare quindi? I tempi stringono, e finito il solito scaricabarile fra responsbilità di assessori e dirigenti “la scuola inagibile non l’ho proposta io, c’è stato un malinteso” probabilmente la decisione più saggia sarà quella di tornare dai Gesuiti e fare i lavori più urgenti spedendo parte degli studenti in succursali provvisorie…

Mentre leggete questo post, gli studenti dell’Istituto d’Arte protestano per i destini della propria scuola. Se volete raggiungerli, si parte da via Crociferi alle 9 per poi andare a protestare davanti a palazzo Minoriti, sede di provincia e Prefettura. per saperne di più -> istitutoartecatania.myblog.it

Notte bianca, sabato 19 settembre

cattedrele_notte.jpgNotte bianca, in giro per la città vagando fra i monumenti del centro storico… Non c’è nulla di nuovo per i catanesi, abituati a fare “notti bianche” in centro praticamente ogni giorno della settimana… C’è di diverso che questa volta la provincia e il comune aiutano i catanesi non solo a girovagare fra i locali, ma se vogliono a farsi un po’ di cultura. Musei aperti e spettacoli a orari insoliti, questo significa soprattutto “notte bianca”, evento che si svolgerà nella notte tra sabato 19 e domenica 20 settembre. Di seguito, l’elenco dei musei da poter visitare, con visite guidate ogni mezzora, dalle 19.00 fino all’1.00:

  • Palazzo della Cultura – via Museo Biscari 11
  • Museo Civico Castello Ursino – P.zza Federico di Svevia
  • Museo Belliniano – P.zza San Francesco d’Assisi 3
  • Museo Emilio Greco – P.zza San Francesco d’Assisi 3 
  • Chiesa di San Nicola L’Arena – P.zza Dante
  • Museo del Mare – P.zza Ognina 14 
  • Archivio Storico – Via Sant’Agata 2

Per quanto rigurada gli spettacoli:

  • 19.30 / 20.30 A PIAZZA DUOMO –  BASKET E SOLIDARIETA’
  • 21.00 / 23.30 TEATRO GRECO ROMANO FESTIVAL BELLINIANO  – LA NORMA
  • 21.00 / 22.30 PIAZZA CASTELLO URSINO – ARPA E LIRICA
  • 21.00 / 23.30 PALAZZO PLATAMONE – RITMO E MUSICA
  • 22.00 / 02.30 PIAZZA UNIVERSITA’ – CONCERTO LIVE
  • 02.30 / 04.00 PIAZZA UNIVERSITA’ – DISCO LIVE

Manhattan Short Film Festival anche a Catania

manhattan.jpgCatania è nel circuito del Manhattan Short Film Festival, un evento che coinvolge contemporaneamente 173 città nel mondo. Si tratta di un festival di cortometraggi, provenienti da ogni angolo del Globo, tutti sottotitolati in inglese e proiettati nelle città del circuito nella settimana che va dal 20 al 27 settembre.

Qui a Catania i corti, i 10 finalisti del 2009 che voterete voi spettatori, verranno proiettati alla Alan Lomax, scuola di musica, con sede in via Fornai 44 (traversa di via Plebiscito). L’ingresso alle serate, che saranno il 23 e il 27 alle ore 21.00, costa 5 euro.

L’elenco dei film si può consultare presso il sito Sicularte.

Mad in Sicily – Pioneers

madinsicily.jpgDomani sera, 12 settembre, dalle 23.00 ai Mercati Generali ritorna Mad in Sicily, con una edizione speciale dedicata ai pionieri. I pionieri sono coloro che fanno/vedono/introducono qualcosa di nuovo, preparando il terreno agli altri; pionieri sono i dj più famosi di Sicilia (Blatta & Inesha), appena tornati dall’america portando con se come souvenir per i concittadini catanesi Trouble & Bass Crew: The Captain & Star Eyes. Dj e produttori, mischiano electro, dubstep, house. Tratto distintivo: Heavy Bass, “bassi altissimi e feroci”, preparatevi…

Oltre a Blatta e Inesha, ci sarà Gigi Barocco rivelazione del 2009 con Puaah!; Doc Trashz è l’outsider, ancora non famoso ma oggetto di interesse fra gli addetti ai lavoro; tutto quel che vederete come sempre sarà opera di Vj Kar.

Si inizia alle ora 23.00, ai Mercati Generali (per una mappa click qui).

L’ingresso è ridotto (5 euro) per chi arriva entro mezzanotte, per chi è in lista è ridotto fino all’una.

Comune: beni a perdere e sprechi

palazzo_abbandonato_CT.jpgLa situazione finanziaria del comune di Catania continua a essere critica, e come ogni fine estate quando i “bilanci” si avvicinano bisogna preoccuparsi di vedere dove stanno gli sprechi, per far quadrare i conti. Eppure il comune di Catania paga più di 2 milioni di euro l’anno in affitti. Certo, l’amministrazione deve assicurare il buon svolgimento dei servizi ai cittadini in locali adeguati, quindi i soldi spesi per gli affitti dovrebbero essere necessari… Invece non lo sono, perché il comune di Catania è proprietario di decine di immobili che potrebbero essere utilizzati per ospitare anche uffici pubblici, ma non solo, eppure sono completamente abbandonati. Qualche esempio:

L’enorme “ex palazzo delle Poste“, in viale Africa, che ormai da anni attende di essere ristrutturato e destinato agli uffici giudiziari. L’edificio subisce continue vandalizzazioni, e ogni giorno che passa le sue condizioni peggiorano, quindi il costo di un eventuale ripristino diviene ogni giorno più elevato.

Il complesso di via Bernini, oggetto (insieme ad altri “esempi”) di una videoinchiesta di Step1, “Beni a perdere“. L’immobile è di proprietà del comune da 10 anni esatti, e da 10 anni subisce il peso dell’abbandono.

Vialla Fazio e il Centro Sportivo San Teodoro, due esempi di come lo sport è passato da possibilità di riscatto sociale a simbolo di degrado. Entrame le strutture, impianti polisportivi, si trovano a Librino, e sono state oggetto di un’ennesima videoinchiesta di Step1 dal titolo eloquente: “Rimpianti sportivi“.