Chiusura Local Blog – Meglio un arrivederci che un addio

catania, 2013, localblog, virgilio, libero, trattativa, chiusura, arrivederci, collaborazione264 articoli, più di 74.700 le visite. Numerosi lettori sia su Virgilio sia sulla pagina Facebook. Condivisioni, segnalazioni, commenti ed email. Questo sono stata io in 2 anni di collaborazione con Virgilio per il progetto Local Blog. E questo siete stati voi, supporto e scambio.

L’avventura volge al termine perché il progetto che doveva essere acquisito da Libero non ha trovato nessun accordo e dunque a fine mese il blog della città di Catania chiude i battenti.

Ringrazio uno per uno tutti i lettori, i colleghi blogger e le loro stupende città, chi mi ha scelta come portavoce della mia splendida Catania e Virgilio per avermi permesso di vivere una esperienza come questa.

Non so ancora cosa ci riserverà il futuro e se un nuovo blog di Catania rinascerà.

Nel dubbio, è meglio un arrivederci che un addio!

 

Grazie a tutti!
M.

Nasce il Museo del Gioco Scientifico

catania 2013, marzo, museo gioco scientifico, centro commerciale centro sicilia, scienza, gioco, esposizioni, percorso, giovani, fisici siciliani, archimede, majoranaA marzo, a Catania, aprirà il primo Museo interattivo del Gioco Scientifico.
Sarà diviso in quattro grandi sezioni: luce e suono, meccanica, termodinamica ed elettromagnetismo. Il percorso composto da 40 esperienze accompagnerà il pubblico tra labirinti di specchi, giri della morte, lampade magiche, proiettori, specchi e laser, caleidoscopi, miraggi e ancora sfere al plasma, trottole e giochi magnetici.

Saranno esposte anche mongolfiere solari e termiche, meridiane, specchi ustori e motori solari. Una delle aree espositive dell’area sarà inoltre dedicata ai fisici siciliani: da Archimede a Majorana e alla storia della fisica dell’isola.

L’obiettivo è quello di fornire ai giovani e agli appassionati un luogo di incontro con la scienza e la tecnologia.

Il museo si trova all’interno del polo commerciale Centro Sicilia, nel centro direzionale Consorzio Elios Etneo grazie alla collaborazione tra quest’ultimo e la Cooperativa Sociale Archimede Servizi.

Il biglietto d’ingresso avrà un costo pari a € 3,00 a persona e gratuito per i bambini fino a 5 anni.
Per tutta la primavera il Museo sarà visitabile il Sabato dalle ore 9.00 alle ore 14.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, la Domenica dalle ore 10.00 alle ore 14.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Dal Lunedì al Venerdì la mostra sarà visitabile solo su prenotazione per scuole e gruppi di minimo 20 persone.

Il Museo è facilmente raggiungibile seguendo le indicazioni per il Centro Sicilia dal quale dista poche decine di metri. Tangenziale ovest di Catania/Uscita San Giorgio – Contrada Cubba.



 


Laboratorio Siciliano di Teatro e Scrittura Orale

__e13985.jpgLaboratorio Siciliano di Teatro e di Scrittura Orale 

Il laboratorio è aperto ad attori e scrittori di ogni età alle prime armi o con esperienza, diretto da Gaspare Balsamo da Aprile a Giugno 2013, 12 lezioni, tutti i martedì dalle 18 alle 21 presso Il Ballatoio (via Plebiscito, 245).

Scopo del laboratorio è quello di studiare, indagare e sperimentare le Tecniche e le Metodologie proprie del Teatro Siciliano, cercando di arrivare a praticare una nuova Drammaturgia dell’Oralità e della Scrittura. I risultati della ricerca condotta durante il laboratorio verranno presentati al pubblico in un evento finale che vedrà in scena tutti i partecipanti del corso.

 
Ciascuna lezione si articolerà in un in momento teorico e uno pratico.

TEORIA: aree di conoscenza

Elementi di Storia del Teatro Sicilano;

Elementi di Storia della Lingua e della Letteratura Siciliana 

Dizione Siciliana e Dizione Italiana

La Poesia Siciliana Letteraria e Popolare

Elementi di Scrittura e Drammaturgia Orale e Scritta

 

PRATICA: aree di ricerca 

Tecniche del Teatro Siciliano: Cunto epico cavalleresco e Cunto Contemporaneo, la Recitazione nell’Opera dei Pupi, nelle Vastasate e nelle Farse, l’ Attore Mattatore siciliano

Dalla Scrittura Visiva a quella Orale a quella Scritta

L’Attore Autore: un progetto di creazione di propri linguaggi teatrali.   



 


Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 8 Febbraio

BLACK MUSIC MACHINE (ingresso gratuito)
Mamma Africa, via Montessano, 30 / Catania

CESARE BASILE IN CONCERTO  (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania

ALEATRIO – JAZZ TANGO E DINTORNI
Lomax, via Fornai, 44
 / Catania


Sabato 9 Febbraio

CARNIVAL GREASE ROCK PARTY
Il Faro, via Domenico Tempio, 60 / Catania

SPEDD OF SOUND – CARNIVAL PARTY (ingresso gratuito)
Vecchia Dogana, via Dusmet / Catania

OPENLABCOMPANY (ingresso gratuito)
Viagrande Studios, via Francesco Baracca / Viagrande (CT)


Domenica 10 Febbraio

BLACK EYED DOG LIVE (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via del Vecchio Bastione, 9 / Catania

I FISICI – TEATRO
Teatroimpulso, via Giovanno Gentile, 29 / Catania 



 


Un… due… tre… donna cavallo e re

catania 2013, detti, provermi, tradizioni, usi e costumi, un due tre donna cavallo e reAmanti delle tradizioni e dei “cunti”, appassionati e portatori sani di proverbi e detti siciliani, questo è per voi!
Oggi pomeriggio alle 16.30 presso la Biblioteca Centro Culturale “R.Livatino” Un.. due… tre… donna cavallo e re. 

La Biblioteca Centro Culturale “R. Livatino” propone, in collaborazione con il Circolo Culturale Paternò Tedeschi un divertente incontro dal titolo: “Un…due…tre… donna, cavallo e re“, esilarante viaggio attraverso le più antiche tradizioni siciliane con la narrazione di aneddoti, detti e proverbi.
L’incontro sarà condotto da Gianni Sineri, Carmelo Filogamo e Santo Privitera.


 


Raccolta rifiuti – Verifiche a campione

raccolta-differenziata.jpgCon un comunicato stampa, l’Amministrazione Comunale ci informa che da lunedì 14 gennaio si stanno svolgendo delle verifiche a campione per controllare il regolare svolgimento della raccolta dei rifiuti.
I controlli non verranno effettuati solo sull’operato delle aziende che hanno preso in carico l’appalto di raccolta e pulizia, ma anche su cittadini che, non attenendosi alle norme, sporcano il suolo pubblico o che non conferiscono correttamente i rifiuti.

Una task force composta da ispettori della Direzione Ecologia e Ambiente da lunedì effettuerà verifiche a campione per controllare il livello del servizio di raccolta rifiuti e valutarne le eventuali inadempienze nell’ambito del progetto “Catania Pulita”, voluto dal sindaco Raffaele Stancanelli. Su disposizione del sindaco Raffaele Stancanelli e dell’assessore Carmencita Santagati, al termine di una riunione operativa, gli 007 della Direzione comunale Ecologia verificheranno giornalmente se in una determinata strada lo spazzamento è avvenuto a regola d’arte, se i cestini e i cassonetti sono stati svuotati o se alcuni servizi particolari, come il lavaggio dei cassonetti o il ritiro dei rifiuti ingombranti, sono stati svolti secondo le previsioni.
Spiega il sindaco Stancanelli: ”Un continuo monitoraggio garantirà un controllo suppletivo sul lavoro degli operatori ecologici che sortirà il duplice effetto: da un lato il Comune di Catania potrà controllare se le aziende che gestiscono l’appalto di raccolta e pulizia rispettano il contratto e a sua volta le due aziende IPI e OIKOS potranno monitorare il lavoro dei propri dipendenti e prendere gli adeguati provvedimenti sanzionatori in caso di accertate inadempienze”.
“Se ci sono  dipendenti che non lavorano, saranno subito sanzionati – ha osservato l’assessore all’Ambiente Carmencita Santagati. I nuovi controlli a campione saranno effettuati sia nei quartieri centrali, sia in quelli periferici.
 
Nuovo anno, nuova strategia messa in atto dall’amministrazione comunale per rispondere alle segnalazioni che pervengono da parte di cittadini spesso esasperati per la presenza di rifiuti in strada depositati sin dalle prime ore del mattino e dopo che i nostri operatori hanno pulito e scaricato i contenitori stradali.
Saranno aumentati i controlli anche su quei cittadini che sporcano le strade o conferiscono scorrettamente i rifiuti, che saranno prontamente multati.
“Proprio per questo – conclude l’assessore Carmencita Santagati – confidiamo sulla indispensabile collaborazione dei nostri concittadini. Il decoro urbano riguarda tutti da vicino, dato che tutti siamo chiamati a contribuire alla salvaguardia del nostro territorio e a mantenere pulita la nostra città. L’amministrazione comunale è fiduciosa e conta molto sul senso civico dei suoi cittadini e l’amore che tutti hanno per Catania”.

Si ricorda ai cittadini di rispettare le norme della civile convivenza:
– Usare i cestini stradali per lo scopo a cui sono destinati e solo per i piccoli rifiuti.
– Non abbandonare per strada i rifiuti ingombranti ma chiamare al servizio per il ritiro gratuito telefonando ai seguenti numeri verdi: 800594444 (solo la mattina dalle ore 7,30 alle 12,30 escluso domenica e festivi) se residenti nel centro storico, 800195195 per i residenti dei quartieri periferici oppure portarli nell’isola ecologica di Viale Tirreno aperta da lunedì a domenica dalle ore 9,00 alle 12,30 e nel pomeriggio (escluso la domenica) dalle ore 15,00 alle 17,30.
– Nelle passeggiate con il cane munirsi di apposita attrezzatura, sacchetti o palette, per l’immediata rimozione delle deiezioni canine che vanno depositate nei cassonetti della indifferenziata (colore grigio).
– Depositare i sacchetti contenti la spazzatura negli orari stabiliti dall’ultima ordinanza sindacale e precisamente dalle ore 17,00 alle ore 23,00 nei periodi invernali.

I trasgressori verranno sanzionati con una multa di euro 50.
 






Sentenza di abbattimento ma l’ecomostro vive ancora

Ecomostro-Acireale-hotel-aloha-mare-b.jpgEra maggio del 2012 quando il Consiglio di Giustizia Amministrativa decise che l’albergo Aloha Mare definito ecomostro doveva essere abbattuto per ripristinare l’area verde della riserva naturale La Timpa di Acireale. La notizia mandò in estasi quanti si erano battuti per la salvaguardia della scogliera rocciosa, per la vittoria sull’abusivismo edilizio.

Ma facciamo un passo indietro.

Era il 1975 quando il Comune di Acireale bloccò i lavori a quello che sarebbe divenuto un lussuolo hotel di sette piani a picco sul mare perché i proprietari erano sprovvisti di regolari permessi (accertato dal CGA). Alcuni privati difatti avevano deciso di riempire di cemento una parte di scogliera acese che all’epoca non era ancora protetta in quanto la Riserva Naturale Orientata non era stata ancora istituita. Bisognerà aspettare il 1999 (data di istituzione della Riserva e delle relative norme di protezione ambientale) affinché le voci di associazioni, ambientalisti, volontari e del Comune stesso venissero ascoltate.

Da quegli anni si sono susseguite denunce, battaglie legali, sentenze e ricorsi vari anche da parte dei proprietari. L’ultima e definitiva, quella del 2012 appunto, costituisce una vera e propria vittoria: l‘abbattimento dello scheletro di cemento che da 37 anni deturpa la riserva e il paesaggio.

L’opera di abbattimento sarebbe a carico della proprietà ma, nonostante la sentenza, non ha ancora provveduto a rimuovere l’ecomostro. D’altra parte l’Amministrazione che potrebbe provvedere all’abbattimento a spese proprie pare non disporre dei fondi necessari. La terza via sarebbe un accordo tra pubblico e privato ma tutto sembra essere immobile senza alcuno spiraglio di speranza.

Per quanti altri anni saremo costretti a vedere quell’obbrobrio?

 

 



Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 11 Gennaio

DOWNTOWN: SUONI DAL SOTTOSUOLO (ingresso gratuito)
Magazzini Sonori, via G. Verdi, 65 / Catania

IL PARANINFO – TEATRO
Teatro Musco, via Umberto, 312 / Catania

FREE THERAPY (ingresso gratuito)
Barbaradiscolab, vicolo Flavio Gioia, 16  / Catania


Sabato 12 Gennaio

THE BLISS ACOUSTIC QUARTET LIVE (ingresso gratuito)
Mammut, via San Lorenzo, 20 / Catania

MARCO PARENTE LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

RETRO’IT IT’S ONLY LOVE (ingresso gratuito fino alle 23)
MA, via Vela, 6 / Catania


Domenica 13 Gennaio

‘A FERA BIO AL MONASTERO (ingresso gratuito)
Ex Monastero dei Benedettini, piazza Dante / Catania

BIOSPELEOLOGIA: LA VITA NELLE TENEBRE
Herborarium Museum, via Crociferi, 16 / Catania

LE GESTA DEL PALADINO ORLANDO (fino al 26 Gennaio)
Libreria Prampolini, via Vittorio Emanuele, 333 / Catania 





Dopo la Moschea più grande del Sud Italia, il cimitero islamico

catania 2013, moschea più grande del sud italia, piazza cutelli, inaugurazione, sindaco stancanelli, integrazione, tolleranza, cimitero islamicoVe ne avevamo parlato nel dicembre del 2011, periodo in cui veniva annunciata la costruzione della Moschea più grande del Sud Italia e i lavori che da lì a poco sarebbero iniziati in Piazza Cutelli.

I lavori, autofinanziati dall’intera comunità musulmana, prevedevano una struttura di due piani di circa 400 metri quadri (qui potrete leggere l’articolo).

La notizia di qualche settimana fa riguarda la fine dei lavori e l’inaugurazione del luogo di culto. Al taglio del nastro, tra esponenti religiosi e organizzazioni islamiche, il sindaco Stancanelli ha commentato: «Un nuovo luogo di culto è anche un momento di crescita e promozione di valori per la radice comune che unisce le tre grandi religioni monoteiste che in Sicilia hanno sempre trovato terreno fertile per l’interazione tra popoli di fede e culture diverse, uniti dal destino comune che è la pace nel Mediterraneo». catania 2013, moschea più grande del sud italia, piazza cutelli, inaugurazione, sindaco stancanelli, integrazione, tolleranza, cimitero islamico

«Abbiamo dato ogni collaborazione – ha aggiunto il sindaco – affinché questa moschea venisse realizzata nel cuore del centro storico cittadino a ulteriore testimonianza di come l’integrazione che esiste già, va ancor di più valorizzata nel segno del rispetto e della tolleranza tra gli uomini e le donne che vivono nello stesso territorio, nel segno dei diritti e dei doveri reciproci. È anche per questo – ha concluso – che nel nuovo Prg, che è in corso di approvazione, abbiamo previsto che si realizzasse un cimitero islamico che a Catania è stato sempre evocato e che ora finalmente potrà diventare realtà».