Centrale Solare Termodinamica – Accordo Firmato

centrale solare termodinamica, sicilia, catania, energia pulita, risparmio, ambienteMercoledì scorso a Palermo è stata firmata La carta del Sole che sancisce l’impegno a sviluppare il progetto che prevede, tra tre anni, la nascita di una centrale solare termodinamica in provincia di Catania.

Quello della centrale (la prima al mondo di queste dimensioni), è un progetto avanzato da Enel Green Power che sfrutterebbe l’energia solare siciliana per fornire energia pulita a 40 mila famiglie siciliane.

L’impianto da 30 megawatt che costerà 200 milioni di euro, vedrà impegnate 150 persone nella costruzione e un migliaio di operai.
La centrale riuscirà a produrre il 60% di quanto riesce a produrre attualmente una centrale a combustibili e il doppio del solare fotovoltaico.

La scelta per questa centrale sperimentale è ricaduta sulla Sicilia in quanto sull’isola si possono ottenere 2 megawattora l’anno rispetto al 1.6 della media nazionale. Basterebbe un’area di un chilometro quadrato per soddisfare le esigenze elettriche domestiche di oltre 20.000 famiglie.

A firmare l’accordo, Anest (Associazione nazionale per l’energia solare termodinamica) e Fred Sicilia (Forum regionale energia distribuita) insieme al Ministero dell’Ambiente, Confindustria e Fondazione Sicilia.





Catania… in Prima – Il cartellone estivo 2012

estate-catanese-4_crop_468.jpgAnnunciato giorni fa dal sindaco Raffaele Stancanelli, quello di quest’anno sarà un cartellone ricco di eventi che ci accompagnerà lungo questa estate calda.

Numerosi concerti, opere teatrali e liriche, incontri, proiezioni e artisti del calibro di Simple Minds e Negrita (per citarne alcuni) per offrire ai catanesi e ai turisti il meglio dell’intrattenimento, della cultura e dello svago nel segno della solidarietà e della collaborazione in una città in rinascita.

I catanesi che seguiranno gli spettacoli in diverse parti della città, quest’anno potranno riappropriarsi di un’altra incantevole location: il Teatro Romano che riaprirà al pubblico proprio per questa stagione. locandina-estate-catanese-2012.jpg

“Come primo cittadino -ha detto il sindaco Stancanelli- non potrò che godere assieme a tutti i catanesi di questa lunga grande “Prima” estiva soprattutto perché utilizza come palcoscenico luoghi di una bellezza straordinaria, una mappa della città più bella e magari meno conosciuta.

Un itinerario magico che dal Castello Ursino va al Teatro Antico Greco-Romano, dal Monastero dei Benedettini all’ex Convento di San Placido, dalla Villa Pacini al Passiaturi, dal Giardino Bellini, alla piazzetta di Ognina: un percorso di bellezza con eventi tutti importanti per celebrare la rinascita di Catania”.


Gli eventi in programma lo trovate qui.


Buon divertimento!


Ecosostenibilità a due ruote – Contributi per bici e scooter elettrici

SIMBOLO-ECOSOSTENIBILE1.jpg“In linea con gli obiettivi e gli impegni per promuovere politiche di mobilità sostenibile in città, di cui sono espressione il notevole allargamento delle aree pedonali, una decisa attenzione verso le corsie protette dei mezzi pubblici e l’incentivo all’utilizzo delle due ruote anche con nuove piste ciclabili – spiega il sindaco Raffaele Stancanelli – abbiamo allargato la platea dei beneficiari di chi vuole muoversi con le due ruote comprendendo anche chi vuole acquistare il ciclomotore e non solo le biciclette elettriche a pedalata assistita. Abbiamo infatti rilevato – continua il sindaco – un crescente interesse da parte della cittadinanza, nei confronti di mezzi di trasporto ecocompatibili e abbiamo deciso di dare una nuova possibilità sia ai catanesi che a quanti lavorano nella nostra città di incentivare l’utilizzo di questi mezzi di trasporto come segnale di cambiamento in una città che in questo settore della mobilità sostenibile è rimasta ferma per oltre venti anni”.

Chi fosse interessato, può acquistare una bici o uno scooter elettrico sfruttando i contributi erogati dal comune di Catania. Il contributo pari a €250 per le biciclette e €500 per i motorini potrà essere riscosso non solo da chi è residente in città, ma anche chi vive nell’hinterland ma lavora in città (“domicilio lavorativo”).

Questi incentivi, in realtà, sono disponibili già da qualche anno ma sono poco conosciuti dai cittadini e dai commercianti. Gli interessati possono rivolgersi all’ufficio del Mobility Manager (Via Michelangelo La Rosa Buccheri 16, che a breve si trasferirà in via Monte Sant’Agata 5- (Tel. 095 7426605-16; Fax 095 7426605-30) e scaricare il modulo dal sito del Comune (www.comune.catania.it).

Anche grazie alla campagna Salvaciclisti, Catania sembra essere sempre più interessata ai mezzi di trasporto ecocompatibili e sostenibili tanto da far pensare al Comune la realizzazione di una terza pista ciclabile attorno al centro storico.



Switch-off – La digitalizzazione

digitale-terrestre-switch-off-sicilia.jpgOggi a Catania arriva lo switch-off: il passaggio del segnale televisivo da analogico terrestre a digitale terrestre. Un cambiamento questo epocale per il mondo della comunicazione che permette oltre all’ottimizzazione audio/video e l’alta definizione del segnale, anche l’ampliamento del numero dei canali a disposizione (e quindi dell’offerta in termini di programmazione).

A tal proposito il comune di Catania ha attivato un numero verde per gli eventuali smaltimenti di televisori dismessi (rifiuti RAEE) che possono verificarsi in questi giorni.

Il numero verde è 800 594 444 se si è residenti nel centro storico della città, mentre per i residenti di tutti gli altri quartieri il numero verde è quello della ditta IPI-OIKOS 800 195 195. Sulla base delle prenotazioni verrà fissato l’appuntamento per il ritiro.

Per lo smaltimento di queste apparecchiature – spiega l’assessore Claudio Torrisi – si ricorda che con l’approvazione del Dm 65 dell’ 8marzo 2010, i rivenditori di dispositivi elettrici ed elettronici sono obbligati (in base al decreto legislativo 151 del 2005) a ritirare gratuitamente gli apparecchi usati consegnati dal cliente al momento dell’acquisto della nuova apparecchiatura. Si invitano pertanto i cittadini ad utilizzare questa opportunità. In ogni caso il cittadino può usufruire del servizio gratuito ritiro rifiuti ingombranti già esistente“.  

Si ricorda che le apparecchiature elettroniche, così come gli altri materiali ingombranti, possono essere conferiti direttamente dai cittadini nell‘isola ecologica di viale Tirreno che osserva i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9,30 alle 12,30 e nel pomeriggio dalle ore 16,30 alle 19,00. La domenica dalle ore 9,00 alle 12,30.


Per dovere di cronaca voglio infine ricordarvi che non è necessario sostituire il televisore tantomeno l’antenna, basta procurarsi un decoder da collegare al vecchio televisore e sintonizzare i nuovi canali. 

   

 

 

 

Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 13 Aprile

CIRRONE LIVE
Lomax, via Fornai, 44 Catania 

SOUND SYSTEM NIGHT REGGAE
Centro Sociale Auro, via S. M. del Rosario, 26 / Catania 

IL TRADITORE – SPETTACOLO TEATRALE, VOCE, TAMBURO E FISCHIO
Chiesa S. Francesco, via Pietro Verri, 10 / Catania 


Sabato 14 Aprile

GIOCATTOLI E SCIENZA – MOSTRA INTERATTIVA DI GIOCATTOLI SCIENTIFICI (fino al 30 Aprile)
Palazzo della Cultura, via Vittorio Emanuele, 121 / Catania

ION CLUSTER LIVE
Latte+, via Del Vecchio Bastione, 55 / Catania 

IL BERRETTO A SONAGLI – RAPPRESENTAZIONE TEATRALE
Cineteatro comunale, Piazza comunale / Giardini Naxos (ME)


Domenica 15 Aprile

CENA AFRODISIACA E MONOLOGHI SEXY E DIVERTENTI – CABARET
Isivillage, via Fisichelli, 63 / San Giovanni La Punta (CT)

GUARDATI DENTRO – MOSTRA DI “FOTOPITTURE” (ingresso libero/fino al 29Aprile)
Palazzo della Cultura, via Vittorio Emanuele, 121 / Catania

SE SOLO MI GUARDASSI – PERSONALE D’ARTE DI ANTONIO D’AMICO (fino al 16 Aprile)
Arionte Arte Contemporanea, via Carcaci, 19 Catania




M’illumino di meno al Monastero

m'illumino di meno.jpgVi inoltro il comunicato con il quale L’Associazione Officine Culturali informa dell’iniziativa nazionale “M’illumino di menoedizione 2012 a cui aderisce anche quest’anno.

Dopo il successo delle edizioni precedenti, anche per il 2012 ritorna il Monastero s’illumina di meno. L’Associazione Officine Culturali, la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania e il Dipartimento di Scienze Umanistiche partecipano anche quest’anno all‘iniziativa nazionale “M’illumino di meno” indetta da Caterpillar, programma radiofonico di Rai Radio 2


Le precedenti edizioni hanno visto la preziosa collaborazione – confermata anche quest’anno – della Cofely, azienda leader nelle tecnologie per il risparmio energetico, e di Radio Zammù, la radio di Ateneo. Alle ormai tradizionali “visite guidate in penombra” previste per venerdì 17 febbraio 2012 dalle 18:00 fino a mezzanotte, Officine Culturali ha abbinato una novità rivolta alle scuole. In sintonia con il tema lanciato da Caterpillar, il “racconto della giornata virtuosa”, i giovani partecipanti verranno stimolati ad inventare modi nuovi per risparmiare energia, riciclare e riusare i “rifiuti”. Verranno lette “Favole al buio” con lo scopo di stimolare la fantasia dei bambini coinvolti in un vortice di energie colorate e vivaci. Le letture saranno lo spunto per reinventare graficamente il decalogo delle buone abitudini della giornata “M’illumino di meno”. locandina2.jpg

La mattinata dedicata interamente alle scuole ha come obiettivo la sensibilizzazione dei più giovani nei confronti delle problematiche legate all’ambiente, imparando che rispettarlo può essere anche divertente.

Per il primo anno di “Favole al Buio” al Monastero, Officine Culturali vede la collaborazione della Sezione Didattico-Monumentale del Comune di Catania e dell’Istituto Comprensivo Statale Don Milani.

Le “opere ecologiche” realizzate dai giovani studenti verranno poi esposte lungo il percorso delle visite guidate notturne all’interno del Monastero.
La sera del 17 febbraio infatti Officine Culturali e la Cofely allestiranno le Cucine del Vaccarini, i sottostanti magazzini e il giardino dei Novizi con illuminazione a “impatto zero” per un suggestivo percorso notturno in penombra.
Le visite guidate all’interno degli spazi, suggestivamente illuminati, partiranno ogni mezz’ora, fino a mezzanotte, dall’ingresso di Piazza Vaccarini.
In occasione della giornata sul risparmio energetico, e grazie al sostegno della Cofely, verrà inoltre inaugurato un nuovo sistema di accensione e spegnimento delle Cucine settecentesche e dei suoi magazzini che, a partire da venerdì 17 febbraio e per tutti i giorni a seguire, consentirà una riduzione del consumo generale di energia elettrica.

La partecipazione all’evento è gratuita, ed è vivamente consigliata la prenotazione.
Per ulteriori informazioni è possibile chiamare la segreteria di Officine Culturali dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00 e sabato e domenica dalle 9:00 alle 12:00 ai numeri 095.7102767 | 334.9242464 oppure visitare il sito www.officineculturali.net


Il Blog di Catania su Facebook

Da oggi il Blog di Catania sbarca su Facebook! Continuate a seguirci!


 

 

 

 

Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 27 Gennaio

GLOBAL GAME JAM 2012 – SPERIMENTAZIONE LUDICA (fino il 29 Gennaio)
Vecchia Dogana  / Catania  

IN MEMORIAM – INCONTRI E IMPROVVISAZIONI MUSICALI (ingresso gratuito)
La Feltrinelli, via Etnea, 285 / Catania

FRANKIE MAGELLANO LIVE
Lomax, via Fornai, 44  / Catania (ingresso gratuito)

 

Sabato 28 Gennaio

THE LOUD LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

ORCHESTRA INSTABILE DISACCORDO (ingresso gratuito)
Teatro Coppola – Teatro dei Cittadini, via del Vecchio Bastione, 9 / Catania

L’EDUCAZIONE SENTIMENTALE DELLE FEMMINE DELLA SPECIE – SPETTACOLO TEATRALE (fino al 29 Gennaio)
Teatro del Canovaccio, via Gulli, 12 / Catania 


Domenica 29 Gennaio

LI TURCHI – RAPPRESENTAZIONE TEATRALE
Le Ciminiere pad. E1, piazzale Asia / Catania 

#IGERSCATANIA IN MOSTRA – LA CITTÀ RACCONTATA CON L’I-PHONE – MOSTRA FOTOGRAFICA DELLA WEB COMMUNITY INSTAGRAM (fino al 1 Febbraio/ingresso gratuito)
Scenario Pubblico, via teatro Massimo, 16 / Catania

MONASTERO LUDENS CON IL PROF. TALENTUS – CICLO LABORATORI LUDICI-DIDATTICI
Ex Monastero dei Benedettini, piazza Dante  / Catania 



La rivoluzione e l’hi-tech

cambiamento.jpgIn questi giorni Catania e la Sicilia tutta, sono impegnate in uno sciopero rivoluzionario che coinvolge benzinai, autotrasportatori, operai, agricoltori, fornitori e commercianti, cittadini. Giorni in cui i mercati rionali sono deserti e gli scaffali dei supermercati vuoti. Giorni in cui la disperazione e la voglia di cambiamento si intrecciano.

E proprio di questi giorni è la notizia che giunge dal Palazzo degli Elefanti riguardo delle istallazioni di cabine telefoniche hi-tech all’avanguardia.

Si tratta di cabine telefoniche dalle quali si potrà telefonare, navigare e ricaricare le biciclette elettriche tramite una card. Questo l’accordo stipulato dal Comune di Catania con Telecom.

Le cabine, illuminate di notte grazie ai pannelli solari sul tettuccio, saranno sperimentate per la prima volta nelle città di Torino e Catania. cabina.jpg

La prima cabina arriverà a fine febbraio e verrà collocata in Corso Italia per un periodo di prova di un anno. L’idea è quella di sostituire, poco alla volta, le vecchie con quelle nuove.

L’Assessore assicura che non ci saranno costi nella prima fase e che dopo, il Comune ci guadagnerà in quanto gli spazi saranno pagati da Telecom e i diritti della pubblicità andranno interamente al Comune.





Artisti di luce di Sicilia – L’esposizione

artisti-nella-luce.jpgDopo il successo all’Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, le opere di 56 maestri siciliani potranno essere ammirate alla mostra Artisti di luce di Sicilia, curata da Vittorio Sgarbi e promossa dal Comune di Catania.

I 56 artisti nella 64° edizione della Biennale si sono distinti per innovazione e creatività, in diversi padiglioni, servendosi di svariati linguaggi espressivi quali la pittura, la fotografia, la scultura, le istallazioni multimediali.

L’idea di riunire i lavori di questi artisti riproponendoli a Catania non vuole essere un inno alla sicilianità ma un modo per incentivare il dialogo creativo fra artisti provenienti dalla stessa regione che, seppur attraverso strumenti diversi, hanno imboccato la stessa strada in cui si possono scorgerere legami,  somiglianze, idee.

La mostra allestita al Palazzo della Cultura (ex Cortile Platamone) e inaugurata il 9 dicembre potrà essere visitata, gratuitamente, fino al 13 febbraio.