Laboratorio Siciliano di Teatro e Scrittura Orale

__e13985.jpgLaboratorio Siciliano di Teatro e di Scrittura Orale 

Il laboratorio è aperto ad attori e scrittori di ogni età alle prime armi o con esperienza, diretto da Gaspare Balsamo da Aprile a Giugno 2013, 12 lezioni, tutti i martedì dalle 18 alle 21 presso Il Ballatoio (via Plebiscito, 245).

Scopo del laboratorio è quello di studiare, indagare e sperimentare le Tecniche e le Metodologie proprie del Teatro Siciliano, cercando di arrivare a praticare una nuova Drammaturgia dell’Oralità e della Scrittura. I risultati della ricerca condotta durante il laboratorio verranno presentati al pubblico in un evento finale che vedrà in scena tutti i partecipanti del corso.

 
Ciascuna lezione si articolerà in un in momento teorico e uno pratico.

TEORIA: aree di conoscenza

Elementi di Storia del Teatro Sicilano;

Elementi di Storia della Lingua e della Letteratura Siciliana 

Dizione Siciliana e Dizione Italiana

La Poesia Siciliana Letteraria e Popolare

Elementi di Scrittura e Drammaturgia Orale e Scritta

 

PRATICA: aree di ricerca 

Tecniche del Teatro Siciliano: Cunto epico cavalleresco e Cunto Contemporaneo, la Recitazione nell’Opera dei Pupi, nelle Vastasate e nelle Farse, l’ Attore Mattatore siciliano

Dalla Scrittura Visiva a quella Orale a quella Scritta

L’Attore Autore: un progetto di creazione di propri linguaggi teatrali.   



 


Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 8 Febbraio

BLACK MUSIC MACHINE (ingresso gratuito)
Mamma Africa, via Montessano, 30 / Catania

CESARE BASILE IN CONCERTO  (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania

ALEATRIO – JAZZ TANGO E DINTORNI
Lomax, via Fornai, 44
 / Catania


Sabato 9 Febbraio

CARNIVAL GREASE ROCK PARTY
Il Faro, via Domenico Tempio, 60 / Catania

SPEDD OF SOUND – CARNIVAL PARTY (ingresso gratuito)
Vecchia Dogana, via Dusmet / Catania

OPENLABCOMPANY (ingresso gratuito)
Viagrande Studios, via Francesco Baracca / Viagrande (CT)


Domenica 10 Febbraio

BLACK EYED DOG LIVE (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via del Vecchio Bastione, 9 / Catania

I FISICI – TEATRO
Teatroimpulso, via Giovanno Gentile, 29 / Catania 



 


Un… due… tre… donna cavallo e re

catania 2013, detti, provermi, tradizioni, usi e costumi, un due tre donna cavallo e reAmanti delle tradizioni e dei “cunti”, appassionati e portatori sani di proverbi e detti siciliani, questo è per voi!
Oggi pomeriggio alle 16.30 presso la Biblioteca Centro Culturale “R.Livatino” Un.. due… tre… donna cavallo e re. 

La Biblioteca Centro Culturale “R. Livatino” propone, in collaborazione con il Circolo Culturale Paternò Tedeschi un divertente incontro dal titolo: “Un…due…tre… donna, cavallo e re“, esilarante viaggio attraverso le più antiche tradizioni siciliane con la narrazione di aneddoti, detti e proverbi.
L’incontro sarà condotto da Gianni Sineri, Carmelo Filogamo e Santo Privitera.


 


Voglia di borotalco – Teatro

“Voglia di borotalco” di Pietro Barbaro è una commedia che si colloca nella scia della migliore tradizione teatrale della farsa francese.
L’intreccio sbrigliato, l’incessante susseguirsi di capovolgimenti di situazione e il crescendo di comicità che si dipana con l’apparente naturalezza dell’imprevedibile, sono gli elementi che generano comicità e divertimento e guidano con sicurezza il pubblico nell’incalzante susseguirsi di contrattempi, malintesi e intrighi che caratterizzano la commedia.
È uno spettacolo senza pause, da godere dall’inizio alla fine, una «macchina» per provocare la risata il cui testo vorticoso e dinamico si basa su una serie di equivoci, giochi comici delle parti e colpi di scena che provocano il divertimento. Le situazioni e i personaggi sono talmente surreali da apparire inventati ma invece tanto indicativi dell’odierna società in cui una normale coppia di giovani coniugi litiga a causa dei comportamenti ambigui di lui.
La situazione si aggrava quando l’amante di lui minaccia di voler confessare alla moglie la loro tresca e degenera quando un invadente rappresentante di un’associazione benefica, per deformazione professionale, non resiste alla tentazione di aiutare tutto e tutti innescando un meccanismo che segna l’inizio di situazioni grottesche e divertenti.

Potrete assistere allo spettacolo il 9 e il 10 febbraio al Teatro Sipario Blu (via Maccallè) di Catania.

 


Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 1 Febbraio

LA FOLLIA DEL GIULLARE
Piccolo Teatro di Paternò, via Monastero 2 / Paternò (CT)

PENNELLI DI VERMEER IN LA SACRA FAMIGLIA – TRAGICOMMEDIA MUSICALE IN TRE ATTI  (fino al 2 Febbraio/ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania

ROBERTA GULISANO LIVE
Lomax, via Fornai, 2
/ Catania


Sabato 2 Febbraio

ESPERIENZE D’ARTE
Museo Emilio Greco, piazza S. Francesco d’Assisi, 3 / Catania

LA NOSTRA S. AGATA (ingresso gratuito/fino al 12 Febbraio)
Vecchia Dogana, via Dusmet / Catania

THE MIRACLE LIVE (ingresso gratuito)
Mammut, via S. Lorenzo, 20 / Catania


Domenica 3 Febbraio

VAGHE STELLE DELL’ORSA – TEATRO
Piccolo Teatro di Catania, via Ciccaglione, 29 / Catania



 


T’illumino d’intenso – Intensamente (a) Giarre

2842551147-3.jpg.pngTre anni fa il debutto ora diventato un appuntamento per la giornata di S. Valentino.
L’evento si svolgerà dalle ore 20 del 14 febbraio 2013 in piazza Duomo a Giarre.

T’illumino d’intenso, la celebrazione simbolica dell’amore verso gli altri e verso la vita stessa in fondo non poteva svolgersi in un giorno diverso da quello. E altrettanto simbolica e suggestiva sarà l’accensione delle lanterne per poi vederle volare in alto.


La Terza Edizione del sogno a cielo aperto giarrese ti aspetta! Nella sera di San Valentino puoi vivere l’emozione unica di illuminare il cielo con le luci dell’amore! Tutte le coppie di innamorati, gli amici, le famiglie e chiunque voglia festeggiare l’amore per la vita, lancerà la sua lanterna in cielo, all’unisono, al rintocco delle campane alle ore 20:00 in punto. 

Collaborando insieme con AVIS Giarre-Riposto, T’illumino d’Intenso 2013 vuole promuovere il concetto di AMORE per il prossimo e per la vita stessa.
Lasciati incantare da questa magia. Per San Valentino metti in luce il tuo amore!


Per info e per prenotare la tua lanterna vai su www.intensamentegiarre.it o collegati alla pagina facebook T’illumino d’Intenso.




 


S. Agata – Esposizioni, celebrazioni e festeggiamenti

martirio_agata_250.jpgIn prossimità delle celebrazioni in onore di Sant’Agata, tante sono le iniziative legate alla ricorrenza. Una tra queste, una interessante esposizione di opere sul martirio della Santa e svariati documenti riguardanti le celebrazioni presso l’ex Monastero dei Benedettini.

Per prendere visione del programma integrale dei festeggiamenti di Sant’Agata visitate: http://www.comune.catania.it/la_città/santagata/2013/programma_inverno_poster_2013.pdf

Le Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” di Catania comunicano che, in occasione delle festività liturgica, nel dies natalis della Santa Patrona Agata, allestiscono una mostra sull’argomento, in collaborazione con l’Arcidiocesi e il Comune di Catania, curata dalla Direttrice della Biblioteca, la dott.ssa Rita Angela Carbonaro.

Tale iniziativa vuole essere la continuazione di un percorso che rintraccia la devozione alla Santa nella scrittura, nell’arte, nel costume, a testimonianza dell’affetto e venerazione che i catanesi hanno sempre tributato alla Santa nel corso della storia. locandina_2013_250.jpg

La mostra si articolerà in 11 percorsi: 

  • Pergamene, manoscritti, corali, testi rari e di pregio, manifesti e fogli volanti
  • Ricostruzione virtuale del giro esterno di S. Agata nelle 13 inedite vedute della città prima del 1693, di Renzo Di Salvatore
  • Omaggio a S. Agata: interpretazione postmoderna di Laura D’Andrea Petrantoni
  • S. Agata nei dipinti di Giada Fedele e Mauro Meli e Giuseppe Salafia
  • Statua raffigurante la Santa  di Eugenio Russo
  • S. Agata ieri ed oggi: Raccolta iconografica di Giuseppe Longo
  • Fercolo di S. Agata elementi in bronzo similoro decorativi e strutturali (Collezione Costa)
  • Esposizione di abiti-costume di Stefania Giuffrida, Iolanda Manara e Veronica Maugeri
  • Gruppo Du Cuchon, Direttore artistico Liliana Nigro
  • Semu tutti devoti tutti: emozioni e devozione nelle foto di Lidia Crisafulli
  • Uno sguardo sulla festa nelle foto di Salvo Sallemi e Francesco Barbera

Si ringraziano il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, Francesco Barbera, Clara Consolato, Vittorio Costa, Lidia Crisafulli, Laura D’Andrea Petrantoni, Maurizio Dell’Aria, Renzo Di Salvatore, Giada Fedele, Stefania Giuffrida, Giuseppe Longo, Iolanda Manara, Mauro Meli, Veronica Maugeri, Liliana Nigro, Giuseppe Salafia, Salvo Sallemi.

 



 




 


La France et ses idoles – La Francia del ‘900 a teatro

la_france_et_ses_idoles.jpgSe siete appassionati della Francia e della cultura francese del ‘900 non potete sicuramente farvi scappare questo spettacolo.

Il 24 gennaio al Teatro Piscator (via Sassari 16) troverete un’atmosfera sognante e magica grazie a La France et ses idoles di Maria Pistorio che grazie a canzoni, poesie e opere di personaggi illustri del panorama artistico-culturale vi faranno rivivere la Francia novecentesca. 

La France et ses idoles si propone di raccontare la Francia attraverso gli artisti che l’hanno resa grande e che si muovono nella scena artistico-letteraria negli anni ricchi di fermenti culturali compresi tra il 1920 e il 1960.

La France et ses idoles non ha una collocazione artistica ben definita, non è, infatti, né un recital, né un musical ma potrebbe considerarsi una rappresentazione teatrale in cui i due protagonisti, cantante e dicitore, incarnano e danno voce ai personaggi principali: musica, letteratura, pittura, cultura, storia, alternando all’esecuzione di canzoni tratte dal repertorio classico francese (Piaf, Brassens, Brel), la recitazione di poesie e brani tratti da opere di scrittori francesi del ‘900 (Prévert, Céline, Eluard), la visione di diapositive e un’illustrazione delle tappe della musica francese con brevi profili dei cantanti ed autori più rappresentativi. __e13719.jpg

Il lavoro nasce dall’intento di attribuire vigore e valenza artistica al repertorio francese spesso oscurato da una discografia anglo-americana sempre più marcata, contestualizzandolo nell’epoca stessa che ne aveva definito temi, toni, melodie. 

L’amore è il tema conduttore che, comunque , si snoda e si espande nel rispetto della linea dell’autrice che è quella di conoscere, apprezzare, valorizzare le culture altre in tutti i suoi molteplici aspetti.




 

Carnevale di Acireale 2013

carnevale-di-acireale-2013.jpgÈ stato reso noto, proprio in questi giorni, il calendario degli eventi che interessano il Carnevale di Acireale edizione 2013.

Il Carnevale di Acireale vanta un’antica tradizione: fonti certe affermano che era presente già verso la fine del ‘500. Cambiando forma di secolo in secolo, gli acesi hanno saputo tenere in vita questa tradizione garantendo sempre golardia e divertimento.

Protagonisti induscussi dell’edizione 2013 saranno i consueti cortei in maschera, le sfilate dei gruppi mascherati, dei carri allegorici-grotteschi e di quelli infiorati. Spettacoli e  serate danzanti si svolgeranno in Piazza Duomo, e ancora esposizioni, concorsi e tanti altri appuntamenti.

Potrete consultare il programma ufficiale su http://www.carnevaleacireale.com/programma/

Si comincia a far festa da sabato 26 gennaio!

Buon divertimento!

 

 

 

 


Dopo la Moschea più grande del Sud Italia, il cimitero islamico

catania 2013, moschea più grande del sud italia, piazza cutelli, inaugurazione, sindaco stancanelli, integrazione, tolleranza, cimitero islamicoVe ne avevamo parlato nel dicembre del 2011, periodo in cui veniva annunciata la costruzione della Moschea più grande del Sud Italia e i lavori che da lì a poco sarebbero iniziati in Piazza Cutelli.

I lavori, autofinanziati dall’intera comunità musulmana, prevedevano una struttura di due piani di circa 400 metri quadri (qui potrete leggere l’articolo).

La notizia di qualche settimana fa riguarda la fine dei lavori e l’inaugurazione del luogo di culto. Al taglio del nastro, tra esponenti religiosi e organizzazioni islamiche, il sindaco Stancanelli ha commentato: «Un nuovo luogo di culto è anche un momento di crescita e promozione di valori per la radice comune che unisce le tre grandi religioni monoteiste che in Sicilia hanno sempre trovato terreno fertile per l’interazione tra popoli di fede e culture diverse, uniti dal destino comune che è la pace nel Mediterraneo». catania 2013, moschea più grande del sud italia, piazza cutelli, inaugurazione, sindaco stancanelli, integrazione, tolleranza, cimitero islamico

«Abbiamo dato ogni collaborazione – ha aggiunto il sindaco – affinché questa moschea venisse realizzata nel cuore del centro storico cittadino a ulteriore testimonianza di come l’integrazione che esiste già, va ancor di più valorizzata nel segno del rispetto e della tolleranza tra gli uomini e le donne che vivono nello stesso territorio, nel segno dei diritti e dei doveri reciproci. È anche per questo – ha concluso – che nel nuovo Prg, che è in corso di approvazione, abbiamo previsto che si realizzasse un cimitero islamico che a Catania è stato sempre evocato e che ora finalmente potrà diventare realtà».