Raccolta rifiuti – Verifiche a campione

raccolta-differenziata.jpgCon un comunicato stampa, l’Amministrazione Comunale ci informa che da lunedì 14 gennaio si stanno svolgendo delle verifiche a campione per controllare il regolare svolgimento della raccolta dei rifiuti.
I controlli non verranno effettuati solo sull’operato delle aziende che hanno preso in carico l’appalto di raccolta e pulizia, ma anche su cittadini che, non attenendosi alle norme, sporcano il suolo pubblico o che non conferiscono correttamente i rifiuti.

Una task force composta da ispettori della Direzione Ecologia e Ambiente da lunedì effettuerà verifiche a campione per controllare il livello del servizio di raccolta rifiuti e valutarne le eventuali inadempienze nell’ambito del progetto “Catania Pulita”, voluto dal sindaco Raffaele Stancanelli. Su disposizione del sindaco Raffaele Stancanelli e dell’assessore Carmencita Santagati, al termine di una riunione operativa, gli 007 della Direzione comunale Ecologia verificheranno giornalmente se in una determinata strada lo spazzamento è avvenuto a regola d’arte, se i cestini e i cassonetti sono stati svuotati o se alcuni servizi particolari, come il lavaggio dei cassonetti o il ritiro dei rifiuti ingombranti, sono stati svolti secondo le previsioni.
Spiega il sindaco Stancanelli: ”Un continuo monitoraggio garantirà un controllo suppletivo sul lavoro degli operatori ecologici che sortirà il duplice effetto: da un lato il Comune di Catania potrà controllare se le aziende che gestiscono l’appalto di raccolta e pulizia rispettano il contratto e a sua volta le due aziende IPI e OIKOS potranno monitorare il lavoro dei propri dipendenti e prendere gli adeguati provvedimenti sanzionatori in caso di accertate inadempienze”.
“Se ci sono  dipendenti che non lavorano, saranno subito sanzionati – ha osservato l’assessore all’Ambiente Carmencita Santagati. I nuovi controlli a campione saranno effettuati sia nei quartieri centrali, sia in quelli periferici.
 
Nuovo anno, nuova strategia messa in atto dall’amministrazione comunale per rispondere alle segnalazioni che pervengono da parte di cittadini spesso esasperati per la presenza di rifiuti in strada depositati sin dalle prime ore del mattino e dopo che i nostri operatori hanno pulito e scaricato i contenitori stradali.
Saranno aumentati i controlli anche su quei cittadini che sporcano le strade o conferiscono scorrettamente i rifiuti, che saranno prontamente multati.
“Proprio per questo – conclude l’assessore Carmencita Santagati – confidiamo sulla indispensabile collaborazione dei nostri concittadini. Il decoro urbano riguarda tutti da vicino, dato che tutti siamo chiamati a contribuire alla salvaguardia del nostro territorio e a mantenere pulita la nostra città. L’amministrazione comunale è fiduciosa e conta molto sul senso civico dei suoi cittadini e l’amore che tutti hanno per Catania”.

Si ricorda ai cittadini di rispettare le norme della civile convivenza:
– Usare i cestini stradali per lo scopo a cui sono destinati e solo per i piccoli rifiuti.
– Non abbandonare per strada i rifiuti ingombranti ma chiamare al servizio per il ritiro gratuito telefonando ai seguenti numeri verdi: 800594444 (solo la mattina dalle ore 7,30 alle 12,30 escluso domenica e festivi) se residenti nel centro storico, 800195195 per i residenti dei quartieri periferici oppure portarli nell’isola ecologica di Viale Tirreno aperta da lunedì a domenica dalle ore 9,00 alle 12,30 e nel pomeriggio (escluso la domenica) dalle ore 15,00 alle 17,30.
– Nelle passeggiate con il cane munirsi di apposita attrezzatura, sacchetti o palette, per l’immediata rimozione delle deiezioni canine che vanno depositate nei cassonetti della indifferenziata (colore grigio).
– Depositare i sacchetti contenti la spazzatura negli orari stabiliti dall’ultima ordinanza sindacale e precisamente dalle ore 17,00 alle ore 23,00 nei periodi invernali.

I trasgressori verranno sanzionati con una multa di euro 50.
 






Expobit 2012 – Salone Internazionale dell’Innovazione Tecnologica

home2012-it.jpgDal 22 al 25 novembre presso Le Ciminiere, torna Expobit che per l’edizione numero 17 prevede l’internalizzazione trasversale, a tutte le aree tematiche che darà la possibilità alle aziende partecipanti di entrare in contatto con operatori di settore italiani ed esteri, centri di acquisto, distributori, avviare e sviluppare accordi commerciali.

Gli oltre 28.000 visitatori, (62% decisori aziendali e operatori di settore e 38% pubblico consumer) che si ritrovano ad Expobit ogni novembre sono il riconoscimento più alto dell’importanza dell’evento.

Oggi, attraverso una strategia organizzativa che, nell’individuazione dei settori di spicco e dei target di interesse, vede la collaborazione di centri universitari, istituti di  ricerca, associazioni industriali e camere di commercio, Expobit si rivela una piattaforma  specializzata di riferimento per coloro che intendono essere informati sullo stato dell’arte delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Non solo un evento espositivo ma un osservatorio privilegiato al servizio delle aziende che operano nell’area euromediterranea, che spinge gli attori del settore ICT a confrontarsi e a proporre nuove idee sui temi più attuali dell’innovazione tecnologica. La manifestazione si propone inoltre di offrire una visione completa dei settori  che la caratterizzano, un’area espositiva di  oltre 9.000 mq, accompagnata da una serie di appuntamento one-to-one fra sponsor, espositori, visitatori, terze parti.


Maggiori informazioni su www.expobit.it






Job 2010 alle Ciminiere

joborienta.jpgTorna, da oggi lunedì 19 a mercoledì 21 aprile, alle Ciminiere di viale Africa, il salone dell’orientamento al lavoro e alla formazione universitaria e professionale organizzato dalla Provincia di Catania, dall’Università – dal Centro Orientamento e Formazione -, dall’Ufficio Scolastico provinciale e dall’Ufficio provinciale del Lavoro.

Job 2010 sarà una manifestazione specializzata nell’orientamento a 360 gradi, nata con questa formula “unica” lo scorso anno dalla condivisione, espressa da parte di tutti i soggetti promotori, della volontà di guidare i giovani seguendoli nella fase di scelta del percorso scolastico e universitario, accompagnandoli nel percorso formativo e orientandoli al mondo del lavoro.

Le 12 facoltà dell’ateneo catanese, i centri di servizio e gli uffici per gli studenti saranno impegnati nella tradizionale maratona informativa che si concluderà nel tardo pomeriggio di mercoledì 21. Come sempre sono state invitate a visitare la manifestazione tutte le scuole superiori delle province di Catania, Siracusa, Ragusa, Enna e Caltanissetta ed è previsto nei tre giorni un flusso di circa 9mila studenti. Quest’anno le facoltà del più antico ateneo siciliano avranno modo di intrattenere i visitatori in un’area meeting annessa a ciascuno stand. In quest’area si potranno incontrare anche i referenti degli ordini professionali o delle associazioni di professionisti. In tal modo sarà più agevole e proficuo per gli studenti delle scuole avere informazioni sui piani di studio, sugli stage e i tirocini curriculari coerenti con le professioni connesse.

Saranno inoltre presenti, per illustrare le rispettive attività, gli stand della Scuola Superiore di Catania, dell’Ufficio per i rapporti internazionali, del Carip-Liaison office, del Comitato pari opportunità, del Cutgana, del Centro linguistico multimediale d’Ateneo, del Cinap-Centro per l’integrazione attiva e partecipata, dell’Area della didattica (Urp studenti e Ufficio master), dello stesso Cof (servizi di counseling e di placement), e infine del Centro universitario sportivo (Cus Catania) e dell’Ersu di Catania.

Altra novità di quest’anno sarà il premio “STANDing Ovation”, da attribuire al miglior stand di facoltà. Il premio verrà consegnato l’ultimo giorno nell’area del Centro Orientamento e Formazione dell’Ateneo dal presidente del Cof, Vincenzo Perciavalle agli studenti della facoltà che avrà realizzato lo stand più originale e creativo.

Il Centro Orientamento e Formazione dell’Ateneo, come da tradizione, si occupa dell’organizzazione degli spazi del padiglione fieristico delle Ciminiere destinati alle strutture univesitarie, ma anche, attraverso i propri Uffici di Placement, della presenza alla manifestazione delle aziendeche, in questo momento, sono alla ricerca di profili professionali qualificati da inserire in organico. Radio Zammù, la radio d’Ateneo, presente con la sua redazione, seguirà per tutti e tre i giorni la manifestazione con interviste in diretta radiofonica.

Le aziende in cerca di profili professionali presenti al Job 2010: AJS Connection srl, Auchan spa, SiciliaScherma 2009-2010 / Catania 2011, Gruppo Giannone, Gmc Servizi srs; Ina Assitalia spa, Irma srl – Istituto Ricerca Medica ed Ambientale, Italian Frozen Food srl, Korec srl, Kpmg spa, Lombardia Informatica spa, Medea Communications srl, Oranfrizer, Soc. Coop Sociale Prospettiva Onlus, Regran srl, Sap Studio Engineering srl, Sempla srl, Technip Italy spa, Ibm Italia spa, Erg spa, Isab srl, Decathlon Italia srl, Latte Sole spa, Shell Italia spa, Monte dei Paschi di Siena spa, Vodafone Italia, Centro Universitario Internazionale, Harim/Accademia Euromediterranea.