Workshop di creatività tecnico-scientifica – Proposte cercansi

workshop creativi, comune di catania, anno 2013, proposte, idee, bando, aaa cercansi, arte, tecnica, scienza, innovazione, arte, manipolazione, laboratoriIl Comune di Catania rende noto che è alla ricerca di idee e proposte per workshop di creatività tecnico-scientifica da realizzare nell’anno 2013.

Tra le aree tematiche ricercate vi sono quelle della manipolazione e della sperimentazione di colori, materiali ed emozioni attraverso il gioco e l’apprendimento.

Sperimentazioni inoltre di carattere sonoro, come il ritmo della voce e di strumenti musicali. Giocare con l’arte in ogni sua forma. E ancora attività laboratoriali per quanto riguarda la scienza, la tecnica e l’innovazione.

Le tecniche richieste quindi saranno diverse e spazieranno dal disegno alla pittura, dalla tessitura alla costruzioni di giochi, dall’espressione corporea alla cartapesta, dalla creta all’assemblaggio di materiali di recupero.

Insomma, se avete delle idee è il momento giusto per proporle! 

Per inviare la vostra proposta, avete tempo fino alle ore 12 del 15 gennaio 2013.

 

Qui il bando integrale, le procedure di assegnazione e ulteriori informazioni.


In bocca al lupo!

 

 




Stati Generali di Catania / innovazione

innovation copy.jpgIl 19 marzo si parla di innovazione: per gli Stati Generali di Catania sarà la giornata “clou”, quella che definirà il successo o meno della iniziativa di “politica di immagine” voluta dal sindaco Stancanelli.

Tra detrattori ed entusiasti, si baserà tutto sul lavoro di Salvo Mizzi, manager di Telecom Italia nominato a presiedere e organizzare questa “sezione” dei lavori sula città.

Barcamp, diretta streaming online, connessione wifi e ospiti importanti. Basterà per descrivere la “Catania del futuro”?

Si comincia alle 9.00 al Palazzo Platamone, in via Vittorio Emanuele angiolo via Landolina, rinominato “Palazzo della Cultura” da quando è stato ristrutturato (benissimo, tra l’altro). Non mancate!

Festival del Marranzano – solo a Catania

marranzano.jpg

Dopo una breve anticipazione giorno 31 ottobre, domani il Marranzano World Festival entra nel vivo: da giovedì 5 fino a domenica 8 novembre “Rami che cantano la zampogna in Sicilia e gli aerofoni a bordone nel Mondo” terranno compagnia ai catanesi con suoni tradizionali ma sorprendenti. Il festival è dedicato quest’anno alla zampogna, strumento che ha molti “cugini” in giro per il mondo, strumenti simili nati da cultura anche totalmente diverse, ma che vedremo all’opera a Catania in questo incredibile – e per quanto ne so unico al mondo – Festival. Di seguito. il programma

Giovedì 5 novembre Castello Ursino
Ore 19 Opening – Aperitivo e concerto inaugurale con gli ospiti del festival

Venerdì 6 novembre Università Di Catania, via Gisira
Ore 11: Incontro sulla Cultura e l’Arte aborigena: ”L’etnia Yolngu e il rapporto con il territorio”
Sala Lomax, via Fornai
Ore 21:30: Marranzanite Concerto
Giorgio Maltese (Sicilia)
Lucy Wright (Inghilterra/Irlanda)
Leo Tadagawa (Giappone)
Puccio Castrogiovanni (Sicilia)
Vladiswar Nadishana (Siberia)
Fabio Tricomi (Sicilia)

Sabato 7 novembre  Università di Catania, Benedettini, Coro di Notte
Ore 10: Tavola Rotonda su “La Zampogna in Sicilia e gli aerofoni a bordone nel mondo”
Concerto di musiche per zampogna e clarinetti, con Ensemble Calamus, Carmelo Dell’Acqua, Franco Barbanera, Tommaso Sollazzo e Giancarlo Parisi
Chiostro San Giuliano (Cgil), Via Crociferi
Ore 21,30: Sicilia incontra il mondo, concerto
Sostene Puglisi (ciaramedda a paru, Peloritani, Sicilia)
Djalu Gurruwiwi (didjeridoo, Australia)
Andrea Pisu (launeddas, Sardegna)
Vladisvar Nadishana (fujara, Siberia)
Giancarlo Parisi (zampogna a paru cromatica, Messina, Sicilia)
Tommaso Sollazzo (zampogna a chiave, Cilento, Campania)
Fabio Tricomi (marranzano e tamburello, Catania, Sicilia)

Domenica 8 novembre  Chiostro San Giuliano (Cgil), Via Crociferi
Dalle 10 alle 24: Raduno della Zampogna e Festa Finale
Mercatino degli strumenti musicali, Laboratori di costruzione, Laboratori Musicali, Laboratori di danza popolare, Raduno degli Zampognari