Cabaret Yiddish con Moni Ovadia

Ovadia.jpgVi segnalo un interessante spettacolo che si svolgerà il 25 Ottobre presso il Cine-Teatro Odeon. Un’ occasione per conoscere e venire a contatto con tradizioni, storie e musicalità diverse dalle nostre. Uno spunto di riflessione e di arricchimento culturale.

La lingua, la musica e la cultura Yiddish, quell’inafferrabile miscuglio di tedesco, ebraico, polacco, russo, ucraino e romeno, la condizione universale dell’Ebreo errante, il suo essere senza patria sempre e comunque, sono al centro di “Cabaret Yiddishspettacolo da camera da cui è poi derivato il più celebre Oylem Goylem.
Si potrebbe dire che lo spettacolo abbia la forma classica del cabaret comunemente inteso. Alterna infatti brani musicali e canti a storielle, aneddoti, citazioni che la comprovata abilità dell’intrattenitore sa rendere gustosamente vivaci. Ma la curiosità dello spettacolo sta nel fatto di essere interamente dedicato a quella parte di cultura ebraica di cui lo Yiddish è la lingua e il Klezmer la musica.
Uno spettacolo che “sa di steppe e di retrobotteghe, di strade e di sinagoghe”. Tutto questo è ciò che Moni Ovadia chiama “il suono dell’esilio, la musica della dispersione”: in una parola della diaspora.
La musica Klezmer deriva dalle parole ebraiche Kley Zemer, che si riferiscono agli strumenti musicali (violino ed archi in genere e clarinetto) con cui si suonava la musica tradizionale degli Ebrei dell’est europeo a partire all’incirca dal XVI secolo.


http://www.ame.ct.it





Suoni da decifrare – Sperimentazioni e fantasia

Foto mostra STURIALE 2_34267_16377_t.jpgLa mostra “Suoni da decifrare” comprende ventuno pagine estratte da partiture musicali del compositore catanese Angelo Sturiale, la cui ricerca è contraddistinta dall’invenzione di sistemi di notazione musicale non convenzionali.

Gli spartiti in esposizione, scritti per varie formazioni strumentali e vocali, non sono solo opere grafiche da apprezzare esteticamente per la loro affascinante complessità e cura dei dettagli, ma rappresentano, prima di tutto, codici o mappe da decifrare secondo apposite legende che rivelano all’interprete nuovi significati di segni e simboli legati all’esecuzione musicale.

L’esigenza di inventare nuovi linguaggi musicali da scrivere ed interpretare con strumenti acustici – racconta Angelo Sturiale – è per me intrinsecamente legata all’idea di reinventare continuamente le maniere di relazionarmi con la realtà del mondo e le sue contraddizioni attraverso la musica. Scrivere nuove forme di organizzazione del suono non costituisce solo una necessità creativa, ma nutre pure quelle parti di me da cui scaturiscono sogni di nuovi scenari e consapevoli fughe dalla realtà oltre che incontenibili desideri di utopia.

Le opere di Angelo Sturiale resteranno in esposizione fino al 29 Ottobre presso LaFeltrinelli di Catania.





Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 5 Ottobre

PREMIO BELLINI D’ORO 2012 (ingresso gratuito)
Teatro Massimo Bellini, piazza teatro Massimo / Catania

SUONI DA DECIFRARE – SPERIMENTAZIONE E FANTASIA (ingresso gratuito/fino al 29 Ottobre)
LaFeltrinelli, via Etnea, 285 / Catania

DIG DA FUNK VOL.3 (ingresso gratuito)
La Chiave, via Landolina, 64  / Catania


Sabato 6 Ottobre

MANHATTAN SHORT 2012 – ONE WORLD ONE WEEK ONE FESTIVAL (fino al 7 Ottobre)
La Lomax, via Fornai, 44 / Catania

FLOW JOB W/ IL COLLE DER FORMENTO
Barbara Disco Lab, vicolo Flavio Gioia, 16 / Catania

AL DOYLE (LCD SOUNDSYSTEM – HOT CHIP)
Mercati Generali, SS 417 per Gela km 69  / Catania

TINTURIA IN CONCERTO (ingresso gratuito)
Piazza Centrale / Piedimonte Etneo (CT)


Domenica 7 Ottobre

WHY.TE – COLLETTIVA D’ARTE
Kina, via Montesano, 28 / Catania

SASIZZA MUSIC FEST CON PIPPO BARRILE (EX KUNSERTU) E CIAUDÀ (ingresso gratuito)
Torre del Pino, via Olivo S.Mauro, 12 /
Aci castello (CT)

OTTOBRATA 2012 (ingresso gratuito/Tutte le domeniche di Ottobre)
Centro Storico / Zafferana Etnea (CT)





Ottobrata 2012 – 34° edizione

ottobrata.jpgCon l’arrivo del mese di Ottobre arriva il consueto appuntamento dell’Ottobrata di Zafferana Etnea che da anni, tutte le domeniche del mese di Ottobre, attira visitatori da ogni parte d’Italia. La tradizione, i prodotti tipici e un ricco cartellone di appuntamenti fanno dell’edizione 2012, un’edizione piena di sorprese da non perdere.

Tradizione, cultura, artigianato ed enogastronomia: questi sono i punti cardine su cui si fonda l’Ottobrata zafferanese.
Nel corso delle prime domeniche d’ottobre a Zafferana, ai colori e i sapori della stagione si mescolano i prodotti tipici dell’Etna, l’esposizione dei maestri artigiani e i numerosi incontri all’insegna della musica e dell’arte.

L’Ottobrata zafferanese è un importante evento fieristico-culturale che si svolge tutte le domeniche del mese di ottobre nel centro storico di Zafferana Etnea (CT).
Nata all’inizio degli anni ottanta come una semplice mostra-mercato di prodotti tipici, si è nel tempo evoluta in direzione di una manifestazione complessa, ricca di diverse sfaccettature, che ogni anno attira alcune centinaia di migliaia di visitatori provenienti da tutta la Sicilia e non solo.
L’Ottobrata è suddivisa in quattro o cinque sagre (a seconda del numero delle domeniche nel mese di ottobre): Sagra dell’uva, Sagra del miele, Sagra delle mele dell’Etna, Sagra dei funghi, Sagra delle castagne.

Indiscussi protagonisti di ciascuna domenica sono i prodotti tipici della terra e i loro derivati. Un ampio spazio è dedicato ai prodotti artigianali e il visitatore può, lungo il percorso del centro storico, fermarsi ad osservare gli antichi mestieri ormai in via di estinzione (scultori del legno e della pietra lavica, pittori di sponde di carretti siciliani, ricamatrici, lavoratori del ferro battuto, pupari ecc.). La piazza Umberto I ospita numerosi stand in cui è possibile degustare i dolci tipici locali (gli sciatori, le zeppole, le paste di mandorla, le foglie da tè, etc.), i liquori, i vini, il miele, i torroni e la frutta secca caramellata, i gelati al pistacchio e molte altre bontà. Nella Villa Comunale, sottostante la piazza, sono invece collocati gli stand che espongono e vendono salumi, formaggi tipici siciliani e conserve alimentari.


Travate il programma su www.ottobrata.it




Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 21 Settembre

10DI30 CREATIVITY IN LIQUID ADVERTISING (fino al 12 Ottobre)
Luoghi vari / Catania

SULLE ORME DI LEONARDO DA VINCI (ingresso gratuito)
Touring Club, via Pola 9/d / Catania

JSB COME BACK
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania


Sabato 22 Settembre

LA NOTTE DELLA LUNA – VISITE GUIDATE, OSSERVAZIONI AL TELESCOPIO E LETTURE PER BAMBINI
Castello Normanno, piazza Castello  / Aci castello (CT)

LA QUARTA NOTTE – SPETTACOLO MUSICALE OMAGGIO A KLIMT E MAHLER
Centro Fieristico Le Ciminiere / Catania

GILES SMITH SECRETSUNDAZE
Mercati Generali, SS 417 per Gela Km 69 / Catania


Domenica 23 Settembre

ETNA MARATHON
Piazza Belvedere / Milo (CT)

SICILIA FESTIVAL (ingresso gratuito/fino al 30 Settembre)
Centro Sicilia /
Catania





Taobuk 2012 – Festival Internazionale del Libro

taormina 2012, taobuk, festival internazionale del libro, istruzione, interviste, musica, autoriQuest’oggi ci tengo a segnalarvi un evento che è nato due anni fa a Taormina, splendida location che le fa da cornice: parlo dell’edizione 2012 di Taobuk, Festival Internazionale del Libro che si svolgerà quest’anno dal 22 al 28 Settembre.
A sostegno dell’evento la presenza di scrittori, giornalisti, esperti e critici ed inoltre tributi da parte di registi e musicisti
(Tornatore e Morricone) completeranno al meglio questa seconda edizione.

 

Sarà il Procuratore Nazionale Antimafia Pietro Grasso intervistato dal giornalista e conduttore televisivo Franco Di Mare, ad aprire la seconda edizione del Festival Internazionale del Libro, “Taobuk – Le Belle Lettere” che si svolgerà a Taormina dal 22 al 28 settembre prossimi. L’inaugurazione è fissata per giorno 22 alle ore 18, nella prestigiosa e panoramicissima terrazza dell’Archivio Storico di Taormina, proprio a un passo dalla piazza centrale del corso, con ingresso al vico Teofanie Cerameo altezza civico 150 di corso Umberto.

L’apertura del Festival sarà preceduta dalle note dell’Orchestra a Plettro Città di Taormina, che eseguirà dei brani in onore dei magistrati Falcone e Borsellino ai quali è dedicata una sezione dell’evento, e subito dopo ancora emozioni con il video del regista premio Oscar Giuseppe Tornatore e le musiche dell’altro illustre siciliano premio Oscar Ennio Morricone “Omaggio a Falcone. Palermo Capitale dell’antimafia”.

Pietro Grasso, autore tra l’altro del libro “Liberi Tutti lettera ad un ragazzo che non vuole morire di mafia” edito da Sperling & Kupfer, sarà soltanto il primo di una serie di illustri ospiti del Taobuk, esponenti della letteratura italiana ed internazionale che hanno aderito con entusiasmo al Festival, e che si sottoporranno alle domande e alle riflessioni di altrettanti illustri giornalisti di importanti testate italiane, nel corso degli incontri, due per ciascuna sera, uno alle 18 e l’altro alle 19.30.

Antonella Ferrara, ideatrice e direttrice del Festival Internazionale del Libro con il sostegno dell’assessorato alla cultura del Comune di Taormina guidato dall’assessore Antonella Garipoli, e di un comitato scientifico composto da scrittori, critici e giornalisti, presieduto dal giornalista Rai Franco Di Mare, ha infatti voluto puntare sull’elevata qualità degli autori che saranno presenti con l’obiettivo di fare di Taobuk un appuntamento fisso per grandi autori, proprio come avveniva un tempo quando, come la stessa direttrice ricorda, “Taormina era considerata un centro di raduno letterario per scrittori e intellettuali che nella Perla dello Jonio hanno concepito trame e personaggi memorabili, da Oscar Wilde a Andrè Gide, da Thomas Mann a Tennesse Williams fino ad arrivare a Truman Capote, Vladimir Nabokov e Bertrand Russell”.

Taobuk sta riscuotendo di anno in anno un interesse sempre crescente tanto da essere stato inserito tra le manifestazioni culturali più importanti a livello nazionale e realizzato con il patrocinio di importanti istituzioni, la Regione Siciliana, il Comitato Taormina Arte, l’Università degli studi di Catania, l’Università degli studi di Messina, associazioni autorevoli come l’Associazione Albergatori Taormina e l’Associazione Imprenditori per Taormina, la Fidapa e il Garden Club e importanti realtà imprenditoriali come Gais Hotel Group, San Domenico Palace Hotel, Grand Hotel Timeo, Babilonia Centro Culturale, Effezone.


Per il programma completo, basta collegarsi al sito www.taobuk.it





Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 31 Agosto

HOT JAZZ ORCHESTRA
La Taverna, via Ercole, 4 / Acireale (CT)

LAVICA ROCK (fino al 1 Settembe)
Parco Comunale / Viagrande (CT) 

TIGA DJ SET
Mercati Generali, SS 417 per Gela Km 69 / Catania

 

Sabato 1 Settembre

BEN WESTBEECH LIVE
Mercati Generali, SS 417 per Gela Km 69 / Catania

ALKANTARA FEST (fino al 2 Settembre)
Palazzo della Cultura, via Vittorio Emanuele, 121 / Catania

L’ARTE È UN DONO – INSTALLAZIONE PERMANENTE
Circolo Città Futura, via Gargano, 37 / Catania


Domenica 2 Settembre

I BEDDI IN CONCERTO
Cortile Platamone, via Landolina / Catania

UOMINI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI – TEATRO
Terrazza Ulisse, viale Ulisse, 10 / 
Catania

CAVALLERIA RUSTICANA – DANZA  (ingresso gratuito)
Teatro Greco Romano, via Vittorio Emanuele / Catania





Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 10 Agosto

NEGRITA IN CONCERTO
Villa Bellini / Catania

IL PAN DEL DIAVOLO & ZOMBOY IN CONCERTO
Barbarabeach, viale Kennedy, 85 / Catania

AFROBIT STARNITE (ingresso gratuito)
Cucaracha, viale Kennedy, 47 /  Catania

 

Sabato 11 Agosto

AFTERHOURS IN CONCERTO
Villa Dante / Messina

ESTIVAL – 1° FESTIVAL ANACRONISTICO CONTEMPORANEO (fino al 10 Settembre)
Teatro Greco-Romano, via Vittorio Emanuele / Catania

FESTA DEL GELATO 2012 (ingresso gratuito/fino al 13 Agosto)
Piazza dei Vespri Siciliani / Linguaglossa (CT) 


Domenica 12 Agosto

IL PIÙ BEL CARNEVALE DI SICILIA, ESTIVO – ESPOSIZIONE CARRI ALLEGORICI E CONCERTI IN PIAZZA (ingresso gratuito/fino al 26 Agosto)
Centro Storico / Ac
ireale (CT)

RICCARDO III – RAPPRESENTAZIONE TEATRALE (fino al 31 Agosto)
Castello Normanno, piazza Castello / Acicastello (CT)





Caminanti – Poesia, musica e stelle a quota 1700mt

e7870.jpgUn’occasione originale per vivere un’esperienza unica nel suo genere. Un connubio perfetto tra arte, poesia e natura. Sette stazioni con musicisti e performer, un sentiero a stretto contatto con la natura, le stelle cadenti e quel paesaggio mozzafiato che solo l’Etna può regalare. Tutto questo è Caminanti, il 13 agosto in località Etna Sud, ad ingresso gratuito.

Caminanti valorizza un luogo attraverso la creazione di un’opera itinerante collettiva, unica e non riproducibile, con il coinvolgimento di performer, musicisti e artisti visivi che operano “in situ” e promuove un contesto ambientale dalle grandi potenzialità turistiche attraverso una fruizione creativa ed eco-sostenibile

 
Nell’ambito dell’edizione 2012 di EtnaFest Caminanti propone, attraverso un “work in progress”, un progetto artistico unico su uno dei “palcoscenici” più suggestivi al mondo: L’Etna.
 
Un’opera originale “site-specific” frutto dell’interazione creativa tra gli artisti coinvolti che, a partire dalle peculiarità del luogo, interpretano e amplificano le suggestioni emanate da un paesaggio ricco e ancestrale: le figure mitologiche dell’Etna, i personaggi magici dei boschi, le stelle cadenti, la luna.
 
Un luogo magico, un bosco di pini e castagni a forma di mezzaluna che confluisce in una ampia caldera. A 1700 metri d’altezza, sul Monte Etna.
 
Il progetto Caminanti prevede diverse stazioni con interventi di performer e musicisti:
 
Ouverture
Riccardo Gerbino, percussioni
Giovanni Arena, contrabasso
 
“Come Santa Maria fermò una grande tempesta di fuoco sull’Etna”
Giovanni Calcagno
 
Fata
Lucilla Scalia, arpa
 
“Il mito dell’Etna”
Savì Manna
 
“Prelude à la nuit”
Daniela Orlando/Femina Sapiens
 
“Notturno solo”
Naomi Berril, violoncello
 
Vaga luna” di Vincenzo Bellini
Gerry Lanzafame, tenore
 
Rosas das Rosas” – Cantiga de Santa Maria n. 10
Dario Russo, basso
 
“Luna china”
Cristina Mazzeo, performer
 
La corsa mia” – Video-installazione
Video di GianMaria Musarra, con musiche di Giovanni Sollima
 
 
Istruzioni per la fruizione dell’evento
 
Orario d’inizio: h 18.00
Durata: 1 h e 30
Il percorso per il pubblico è molto semplice ed è adatto a tutti.
 
Location: Area demaniale aperta al pubblico: Ingresso Parco Etnavventura
SP. 92 Km 14,800 Etna Sud (direzione Rifugio Sapienza)
c.da Serra La Nave – GPS 37°68999 N, 14°97418 E
La location si trova a quota 1700 mt s.l.m.
Durante lo svolgimento dello spettacolo si prevede un’escursione termica di circa 8/10°
 
Consigli utili:
Abbigliamento: pantaloni lunghi, scarpe da ginnastica o da trekking, felpa, pile e/o giubbotto per coprirsi
Logistica: portarsi una stuoia o un cuscino; una torcia; dell’acqua e uno spuntino a sacco, una busta per la spazzatura.
Si invita il pubblico a rispettare la natura e a buttare l’immondizia negli appositi contenitori.
 
Come arrivare:
da Ragalna: si accede dal lato del rifugio Ariel da Nicolosi:
SP. 92 Km 14,800 Etna Sud (direzione Rifugio Sapienza) c.da Serra La Nave
Parcheggio: le aree di parcheggio si trovano in entrambe le direzioni di provenienza a circa 400 mt dal punto di accesso dello spettacolo.

EtnaFest 2012

“Caminanti”

una produzione Zo 
 
Buon divertimento!


Insulae 2012 – La musica in mezzo al mare

insulae-2012.jpgLe isole, luoghi di approdo intermedio fra le sponde di terraferma, hanno sempre assolto un ruolo significativo nella storia dei popoli, dei migranti e dei marinai. Ecco che torna l’appuntamento con “Insulae, la musica in mezzo al mare”, la rassegna di canti e musiche dalle isole del mondo, giunta alla sua quarta edizione, che il Comune di Gravina di Catania realizza in collaborazione con l’associazione Folkstudio di Siracusa. Che si conferma luogo di incontro con altri popoli, con altri mari e con altre musiche.

«Dopo aver celebrato il 150° dell’Unità d’Italia lo scorso anno – ha detto il direttore artistico, Carlo Muratori – quest’anno vogliamo sottolineare le potenzialità delle isole del Sud, da sempre in cerca di una indipendenza. E lo facciamo attraverso due grandi isole del mediterraneo, Cipro e Malta, che hanno conosciuto importanti dominazioni: quella turca e greca la prima, protettorato inglese la seconda. Eppure, nonostante le dominazioni che nel corso dei secoli ne hanno sconvolto linguaggi e abitudini, queste due isole sono riuscite a raggiungere l’indipendenza. Ecco che quest’anno Insulae celebra, attraverso una festa che parte dal Rebetiko di Cipro e giunge fino al tamburo di Alfio Antico, la difesa delle identità isolane».

Venerdì 3 agosto nel consueto scenario dell’anfiteatro Turi Ferro che si trova all’interno della villa comunale di Gravina di Catania la rassegna aprirà il suo programma con il progetto Dou.Na.Mur., un evento originale ideato appositamente per Insulae, che vede la partecipazione simultanea di tre formazioni artistiche che, a vario titolo, hanno indagato quei territori marini: i Dounia, i Nakaira e lo stesso Carlo Muratori.
 
La seconda serata, quella di sabato 4 agosto, vedrà esibirsi prima la formazione catanese delle Broken Consorts, che racconteranno la Sicilia e il mare con il loro approccio neo-classico alla musica etnica; subito dopo sarà la volta dei maltesi Nafra folk ensemble in rappresentanza della loro isola e della loro musica.
 
La serata conclusiva di domenica 5 agosto vedrà affidata l’apertura al trio Tekkè di Cipro e la chiusura ai siciliani Alfio Antico e i Lautari insieme, in un progetto inedito studiato appositamente per Insulae.
 
Presenteranno le serate Alessandra Gatto e Carlo Muratori.