Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 19 Ottobre

MOMBU LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

FISH MARKET – PRE-DINNER E DJ SET (ingresso gratuito)
Mercati Generali, SS 417 per Gela Km 69 / Catania

EGO & THE BANG LIVE (ingresso gratuito)
Ghost Rider Pub, via Regina Margherita, 42 / Viagrande (CT)


Sabato 20 Ottobre

JAGUAR & THE SAVANAS – DJ SET
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

BE UNDERGROUND – SATURDAY NIGHT ALTERNATIVE (ingresso gratuito)
La Chiave, via Landolina, 64 / Catania

È COLPA MIA SE PIACCIO ALLE DONNE – TEATRO (fino al 21 ottobre)
Teatro Guido Leontini, via Duca degli Abbruzzi / Catania


Domenica 21 Ottobre

OsmDynamicActing (it) – DANZA (ingresso gratuito)
Scenario Pubblico, via Teatro Massimo / Catania

NOI SIAMO UNO – RAPPRESENTAZIONE TEATRALE CON ENRICO GUARNERI
Teatro Ravanusa, via Ravanusa, 18 / San Giovanni La Punta (CT)

MIMÌ STERRANTINO & GLI ACCUSATI LIVE – SPENGO IL TELEVISORE TOUR 2012
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania





Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 5 Ottobre

PREMIO BELLINI D’ORO 2012 (ingresso gratuito)
Teatro Massimo Bellini, piazza teatro Massimo / Catania

SUONI DA DECIFRARE – SPERIMENTAZIONE E FANTASIA (ingresso gratuito/fino al 29 Ottobre)
LaFeltrinelli, via Etnea, 285 / Catania

DIG DA FUNK VOL.3 (ingresso gratuito)
La Chiave, via Landolina, 64  / Catania


Sabato 6 Ottobre

MANHATTAN SHORT 2012 – ONE WORLD ONE WEEK ONE FESTIVAL (fino al 7 Ottobre)
La Lomax, via Fornai, 44 / Catania

FLOW JOB W/ IL COLLE DER FORMENTO
Barbara Disco Lab, vicolo Flavio Gioia, 16 / Catania

AL DOYLE (LCD SOUNDSYSTEM – HOT CHIP)
Mercati Generali, SS 417 per Gela km 69  / Catania

TINTURIA IN CONCERTO (ingresso gratuito)
Piazza Centrale / Piedimonte Etneo (CT)


Domenica 7 Ottobre

WHY.TE – COLLETTIVA D’ARTE
Kina, via Montesano, 28 / Catania

SASIZZA MUSIC FEST CON PIPPO BARRILE (EX KUNSERTU) E CIAUDÀ (ingresso gratuito)
Torre del Pino, via Olivo S.Mauro, 12 /
Aci castello (CT)

OTTOBRATA 2012 (ingresso gratuito/Tutte le domeniche di Ottobre)
Centro Storico / Zafferana Etnea (CT)





Ottobrata 2012 – 34° edizione

ottobrata.jpgCon l’arrivo del mese di Ottobre arriva il consueto appuntamento dell’Ottobrata di Zafferana Etnea che da anni, tutte le domeniche del mese di Ottobre, attira visitatori da ogni parte d’Italia. La tradizione, i prodotti tipici e un ricco cartellone di appuntamenti fanno dell’edizione 2012, un’edizione piena di sorprese da non perdere.

Tradizione, cultura, artigianato ed enogastronomia: questi sono i punti cardine su cui si fonda l’Ottobrata zafferanese.
Nel corso delle prime domeniche d’ottobre a Zafferana, ai colori e i sapori della stagione si mescolano i prodotti tipici dell’Etna, l’esposizione dei maestri artigiani e i numerosi incontri all’insegna della musica e dell’arte.

L’Ottobrata zafferanese è un importante evento fieristico-culturale che si svolge tutte le domeniche del mese di ottobre nel centro storico di Zafferana Etnea (CT).
Nata all’inizio degli anni ottanta come una semplice mostra-mercato di prodotti tipici, si è nel tempo evoluta in direzione di una manifestazione complessa, ricca di diverse sfaccettature, che ogni anno attira alcune centinaia di migliaia di visitatori provenienti da tutta la Sicilia e non solo.
L’Ottobrata è suddivisa in quattro o cinque sagre (a seconda del numero delle domeniche nel mese di ottobre): Sagra dell’uva, Sagra del miele, Sagra delle mele dell’Etna, Sagra dei funghi, Sagra delle castagne.

Indiscussi protagonisti di ciascuna domenica sono i prodotti tipici della terra e i loro derivati. Un ampio spazio è dedicato ai prodotti artigianali e il visitatore può, lungo il percorso del centro storico, fermarsi ad osservare gli antichi mestieri ormai in via di estinzione (scultori del legno e della pietra lavica, pittori di sponde di carretti siciliani, ricamatrici, lavoratori del ferro battuto, pupari ecc.). La piazza Umberto I ospita numerosi stand in cui è possibile degustare i dolci tipici locali (gli sciatori, le zeppole, le paste di mandorla, le foglie da tè, etc.), i liquori, i vini, il miele, i torroni e la frutta secca caramellata, i gelati al pistacchio e molte altre bontà. Nella Villa Comunale, sottostante la piazza, sono invece collocati gli stand che espongono e vendono salumi, formaggi tipici siciliani e conserve alimentari.


Travate il programma su www.ottobrata.it




L’oro verde a marchio Dop – Bronte in sagra

pist_19_09_2012.jpgLe bellissime opere d’arte della collezione del prof. Nunzio Sciavarrello che ha riunito a Bronte dipinti del panorama artistico siciliano e nazionale fra secondo e nono decennio del ‘900, hanno fatto da cornice alla presentazione alla stampa della XXIII Sagra del Pistacchio di Bronte. Il sindaco Pino Firrarello, infatti, ha voluto riunire i giornalisti all’interno della Pinacoteca di via cardinale De Luca, sita all’interno del Real Collegio Capizzi di Bronte, appositamente per coniugare il valore del patrimonio artistico e culturale brontese con la vetrina più importante del verde pistacchio.

Alla conferenza stampa oltre al primo cittadino hanno partecipato, il vice sindaco Melo Salvia, che sta coordinando l’intera organizzazione, l’assessore Biagio Petralia, i consiglieri comunali Angelica Prestianni e Daniele Scalisi, ed anche Patrizia Orefice dell’ufficio Sagra che il Comune ha oppositamente allestito.

“Valorizzare e difendere – ha subito affermato il sindaco Firrarello – Valorizzare un frutto della nostra terra che per bontà, caratteristiche organolettiche e duttilità nell’utilizzo non solo in cucina e pasticceria ha valicato i confini d’Europa, ed è venduto in tutto il mondo. Difendere il verde pistacchio di Bronte dalla contraffazione e dalla sofisticazione. I pistacchi nel mondo sono diversi – ha continuato Firrarello – ma uno solo è il più buono fra tutti, ovvero quello verde di Bronte che l’Unione Europea ha premiato e riconosciuto con il marchio Dop”.

E questa Sagra sarà anche ricordata per il tour turistico e culturale che la Pinacoteca “Nunzio Sciavarrello” di Bronte, grazie all’Associazione “Guide Turistiche della Sicilia Orientale”, organizza per accompagnare i turisti sia in Pinacoteca, sia presso la Biblioteca borbonica e la Cappella dell’Immacolata all’interno del Real Collegio Capizzi, ed infine presso la restaurata Chiesa di San Giovanni.

Ad illustrare gli appuntamenti più importanti della sagra edizione numero 23 è stato il vice sindaco di Bronte, Melo Salvia. Dal 27 sera fino a domenica 30 settembre e dal 5 al 7 ottobre 2012, il centro di Bronte sarà caratterizzato da spettacoli e mini concerti. Tante le iniziative di rilievo: mostre ed estemporanee di pittura, annulli filatelici e concorsi di bellezza renderanno viva una festa dominata ovviamente del verde pistacchio.