Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 11 Gennaio

DOWNTOWN: SUONI DAL SOTTOSUOLO (ingresso gratuito)
Magazzini Sonori, via G. Verdi, 65 / Catania

IL PARANINFO – TEATRO
Teatro Musco, via Umberto, 312 / Catania

FREE THERAPY (ingresso gratuito)
Barbaradiscolab, vicolo Flavio Gioia, 16  / Catania


Sabato 12 Gennaio

THE BLISS ACOUSTIC QUARTET LIVE (ingresso gratuito)
Mammut, via San Lorenzo, 20 / Catania

MARCO PARENTE LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

RETRO’IT IT’S ONLY LOVE (ingresso gratuito fino alle 23)
MA, via Vela, 6 / Catania


Domenica 13 Gennaio

‘A FERA BIO AL MONASTERO (ingresso gratuito)
Ex Monastero dei Benedettini, piazza Dante / Catania

BIOSPELEOLOGIA: LA VITA NELLE TENEBRE
Herborarium Museum, via Crociferi, 16 / Catania

LE GESTA DEL PALADINO ORLANDO (fino al 26 Gennaio)
Libreria Prampolini, via Vittorio Emanuele, 333 / Catania 





Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 4 Gennaio

UN’IMPRESA DIFFICILE – TEATRO (fino al 31 Gennaio)
Teatro Machiavelli di Palazzo Sangiuliano, via Euplio Reina, 4 / Catania

RICCARDO TESI E MAURIZIO GERI DUO LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

SENZA FINE – PERSONALE DI SCULTURA (fino all’11 Gennaio)
Museo Emilio Greco, piazza S. Francesco D’Assisi, 3 / Catania


Sabato 5 Gennaio

CARNIVAL MOTEL
Libreria Prampolini, via Vittorio Emanuele, 333 / Catania

SYLVIE LEWIS LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

LACCIOLAND – CRE/AZIONE (fino al 6 Gennaio)
Scenario Pubblico, via Teatro Massimo, 16 / Catania


Domenica 6 Gennaio

BIMBI & PUPI – TEATRO
Teatro dei Pupi, via Dusmet / Catania

VISIONARIA LAPSUS EPIPHANY SELECTION – PLAYS SURREAL WITCH: LE STREGHE E LE FATE (ingresso gratuito)
Glamour, via Carcaci, 11 / Catania

10° PODISTICA D’EPIFANIA STRAGIARRE
Giarre (CT)





Il mondo prima della fine del mondo – Aetnacon 2012

catania 2012, convention, 21 dicembre, fine del mondo, musica, arte, cinema, società, dibattito, scienze, la città della scienza, medicina, geografia, ambiente, aetnacon 2012Il 14 e il 15 dicembre, Convention siciliana Aetnacon, organizzata dalla rivista Fondazione Sf Magazine, quest’anno verrà ospitata dalla location de La Città della Scienza, esempio di archeologia industriale recente riconvertito in un centro polifuzionale che propone incontri di divulgazione scientifica e letteraria.

Il Mondo prima della fine del mondo” è l’intrigante sottotitolo di una convention che tradizionalmente vuole unire scienza e letteratura. Ovviamente, in prossimità del mitico 21 dicembre 2012, quest’anno la tematica non poteva essere che quella del futuro del nostro pianeta. Interverranno diversi esperti nel campo della biologia e della medicina, scienze naturali, geologiche e ambientali. Inoltre personaggi importanti della fantascienza italiana approfondiranno il “catastrofismo planetario” da un punto di vista squisitamente letterario e immaginifico.
Una delle conferenze a cura della dott.ssa Adriana Bonforte, inoltre, proporrà la riscoperta di uno degli scrittori francesi più discussi del secolo scorso, René Barjavel e del suo libro Ravage, vera chicca per gli appassionati di fantascienza sociale.
Altro importante contributo sarà l’intervento da oltre oceano di Paul Di Filippo, critico, scrittore, saggista, che interverrà in videoconferenza da Providence per parlare ai fan siciliani. Di Filippo, recente ospite della scorsa Italcon, appassionato dell’Italia e della Sicilia, si è detto profondamente onorato ed emozionato all’idea di poter interloquire con il pubblico presente all’Aetnacon. catania 2012, convention, 21 dicembre, fine del mondo, musica, arte, cinema, società, dibattito, scienze, la città della scienza, medicina, geografia, ambiente, aetnacon 2012
Altri interventi saranno, un intervento su Star Trek e sugli episodi e i film di questa ultra decennale saga che hanno raccontato i pericoli d’estinzione per il nostro pianeta. La presentazione dell’ultimo numero della rivista Fondazione SF Magazine, il 20° della serie, vedrà i due fondatori della rivista, il già citato Claudio Chillemi e Enrico Di Stefano, illustrarci le iniziative della neocostituita associazione culturale, omonima della rivista, che ne costituisce il bollettino ufficiale.
 
E, infine, l’immancabile concerto di musica contemporanea a cura di Armando Corridore, caratteristica saliente di tutte la convention all’ombra del vulcano.





Ski Tour 2013 – Lo sci per disabili

Snow Hill.jpgL’anno scorso lo Ski Tour ha visto cimentarsi nove disabili siciliani in discese ed escursioni sulla neve grazie all’Associazione Freerider Sport Events che organizza in tutta Italia attività di questo tipo. 

I prossimi appuntamenti sull’Etna sono fissati dall’ 8 al 10 febbraio. Ad assistere i disabili ci saranno i volontari dell’associazione, tecnici specializzati, due medici dell’Unità Spinale dell’Ospedale Cannizzaro, i volontari dell’Associazione Auspica e ovviamente tutti i supporti e le attrezzature idonee e sicure per lo svolgimento dell’attività sportiva.

«La nostra attività – spiegano i volontari di Freerider Sport Eventis – si svolge principalmente in montagna e consiste nella divulgazione e nell’organizzazione di escursioni sulla neve e di corsi di sci per persone disabili utilizzando monosci, dualski, tandem ski».

Stamane, i volontari dell’Associazione Auspica, in occasione dei loro dieci anni di attività sulla neve, presenteranno l’evento che li vedrà coinvolti nel 2013.

L’obiettivo è far diventare lo Ski Tour un appuntamento fisso per dare possibilità a quante più persone possibili di vivere l’emozione di sfrecciare sulla neve in totale autonomia e sicurezza e non meno importante, rafforzare l’idea che lo sport non può e non deve rappresentare un limite per gli invalidi.


 



Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 23 Novembre

INSONORIZHYDE
Mr Hyde, via Santa Filomena, 30 / Catania

FRAMMENTI DEL CONTEMPORANEO ATTRAVERSO I SEGNI DELLA SCRITTURA – RASSEGNA LEGGO, PRESENTE INDICATIVO
Fermata Spuligni, via Matteotti, 1 / Zafferana Etnea (CT)

IL RITMO FEMMINILE – PARATA ARTISTICA PER LA GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE ALLE DONNE (ingresso gratuito)
via Mancini / Catania


Sabato 24 Novembre

FREDDIE MERCURY MEMORIAL DAY
Chakra Lounge, via Caff, 16 / Catania

RETRO’IT
MA, via Vela 8/9 / Catania

ORATION LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania


Domenica 25 Novembre

GLI EBREI SONO MATTI – TEATRO FORSENNATO (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania

KESANG MARSTRAND LIVE
Lomax, via Fornai, 44 / Catania

ED – ATTITUDINE INDIE POP ANNI ’60 E ’90
La Chiave, via Landolina, 64 / Catania





Expobit 2012 – Salone Internazionale dell’Innovazione Tecnologica

home2012-it.jpgDal 22 al 25 novembre presso Le Ciminiere, torna Expobit che per l’edizione numero 17 prevede l’internalizzazione trasversale, a tutte le aree tematiche che darà la possibilità alle aziende partecipanti di entrare in contatto con operatori di settore italiani ed esteri, centri di acquisto, distributori, avviare e sviluppare accordi commerciali.

Gli oltre 28.000 visitatori, (62% decisori aziendali e operatori di settore e 38% pubblico consumer) che si ritrovano ad Expobit ogni novembre sono il riconoscimento più alto dell’importanza dell’evento.

Oggi, attraverso una strategia organizzativa che, nell’individuazione dei settori di spicco e dei target di interesse, vede la collaborazione di centri universitari, istituti di  ricerca, associazioni industriali e camere di commercio, Expobit si rivela una piattaforma  specializzata di riferimento per coloro che intendono essere informati sullo stato dell’arte delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Non solo un evento espositivo ma un osservatorio privilegiato al servizio delle aziende che operano nell’area euromediterranea, che spinge gli attori del settore ICT a confrontarsi e a proporre nuove idee sui temi più attuali dell’innovazione tecnologica. La manifestazione si propone inoltre di offrire una visione completa dei settori  che la caratterizzano, un’area espositiva di  oltre 9.000 mq, accompagnata da una serie di appuntamento one-to-one fra sponsor, espositori, visitatori, terze parti.


Maggiori informazioni su www.expobit.it






Divertiamoci di cuore

__e12849.jpgDivertiamoci di cuore è una serata di festa al fine di raccogliere fondi in supporto dell’ Associazione onlus “Amici di Ndungu Zangu” in Kenya.
 L’Associazione è nata dall’iniziativa di nonno Luigi, un missionario laico che ha dedicato la sua vita ai bimbi di questa aria del Kenya. Sono vari i progetti che nonno Luigi porta avanti, oggi noi sosteniamo quello relativo ai viaggi della speranza. L’Associazione in Kenya si è dedicata negli anni ai tantissimi bambini che crescono in una situazione di insufficienza alimentare, sviluppando grandi cardiopatie. Nonno Luigi li accoglie e li tiene in vita e ogni volta che strutture sanitarie di tutto il mondo offrono posti per interventi cardiaci l’associazione si occupa di sopportare le spese di viaggio e successiva degenza. Oggi in kenya 30 bambini necessitano e aspettano il loro viaggio della speranza. Durante la festa, a tutti partecipanti, verrà proposto un aperitivo accompagnato da un buffet, organizzato da tanti amici volontari e aziende catanesi che supportano la causa, lo spirito è quello di aiutare ma senza che questo sia una spesa aggiuntiva, infatti la quota più importante si genera semplicemente dall’acquisto del drink.

Start: Lomax ore 21:30 – Buffet finger food che accompagnerà l’aperitivo – Proiezioni materiale informativo sull’associazione supportata Interverranno alla serata: – Fabio Abate – Puccio Castrogiovanni, strumentista di grande fama, uno dei fondatori del gruppo i Lautari. – Matteo Amantia – I dragoni del sud: dove l’antica arte marziale cinese si accosta a quella contemporanea dando vita a uno spettacolo coinvolgente e di grande impatto. Un mix creato ad arte attingendo tra Kung fu, kendo e taiji, accompagnate da musiche contemporanee. – Hermes, direttamente dall’arena di Zelig. Attore e cabarettista si cimenterà in pezzi di repertorio. – Simone Stella e le sue sfumature d’arte. Attraverso le sue mani i corpi diventano quadri.


Tempo di crisi: la Pfizer lascia Catania

3377551632_a478c9246b.jpgE’ la crisi, bellezza. A Catania un’altra azienda getta la spugna. Il colosso farmaceutico americano Pfizer Inc. ha fatto sapere ieri con un comunicato che cederà il suo stabilimento etneo, in cui lavorano 750 dipendenti.

Il passaggio del centro di tossicologia di Catania a un altro soggetto interessato è stato deciso dall’azienda di New York dopo una revisione del suo settore di ricerca a livello mondiale. La Pfizer ha fatto un paio di conti e trova più conveniente mantere solo gli stabilimenti delle città dove è presente anche un centro di ricerca. E Catania non è tra queste.

La ditta è presente in Italia dal 1955 e, oltre a quello etneo, ha altri due siti – ad Ascoli Piceno e ad Aprilia – e due sedi amministrative, a Milano e a Roma. Sotto l’Etna si trovano lo stabilimento di produzione sterile e il laboratorio per lo sviluppo di farmaci anti-tumorali, nato dalla collaborazione tra l’azienda e il Consiglio nazionale delle Ricerche, che impegna 77 ricercatori.

La Pfizer ha sottolineato che tanto lo stabilimento quanto il lavoratorio resteranno in funzione, solo sotto un altro proprietario. Sembra anzi che la scelta della cessione – anziché della chiusura – sia dovuta proprio alla volontà di garantire gli oltre 800 posti di lavoro catanesi.

Eppure non mancano già le preoccupazioni, per lo stato della scienza in Italia e per la città. «Si tratta di una notizia grave non solo per un territorio già depresso» è il primo commento arrivato dal segretario nazionale del sindacato Ugl Chimici Luigi Ulgiati, «ma anche per la ricerca italiana, che rischia di perdere un altro importante tassello».

[Foto di Francesca Guadagnini]

«Mi chiamo Romeo, sono di San Cristoforo»

AGGIORNAMENTO: per problemi tecnici, gli spettacoli di ieri sono stati rinviati a domenica 26 ottobre, sempre alle 18 e alle 21. Altre repliche sono in programmazione. Per informazioni, potete scrivere una mail all’indirizzo gapa@associazionegapa.org oppure chiamare al numero 348 1223253.

«Romeo è tuttu straviddicatu». Come Romeo chi? Il fidanzato di Giulietta. Se uno Shakespeare rivisto in salsa sicula da sette ragazzi catanesi vi incuriosisce, nel fine settimana tenetevi liberi. Al teatro del GAPAnnone rosso (via Cordai 47) va in scena Io + te = Amore, riscrittura della tragedia inglese.

Gli spettacoli di sabato (alle ore 21) e domenica (doppia esibizione, alle 18 e alle 21) sono il saggio finale del corso teatrale dell’associazione Gapa. Questi «Giovani Assolutamente Per Agire» lavorano a Catania nel difficile quartiere San Cristoforo. Una quarantina di «volontari critici» – come si definiscono – da 22 anni mandano avanti diverse attività che coinvolgono circa 70 tra bambini e ragazzi e metà delle loro famiglie. gapa.JPGAnimazione e doposcuola, ma anche denuncia delle carenze del quartiere e sensibilizzazione a partecipare alla vita della città: è questo che ogni giorno si fa al Gapa.

Tra le attività c’è ovviamente anche il teatro, uno dei modi in cui il centro si autofinanzia. Il ricavato di Io + te = Amore – scritto e interpretato da alcuni ragazzi del laboratorio con la partecipazione di tutti i volontari – contribuirà al restauro della sede dell’associazione, il GAPAnnone rosso.

[Foto: uno degli attori del laboratorio teatrale del Gapa]