S. Agata – Esposizioni, celebrazioni e festeggiamenti

martirio_agata_250.jpgIn prossimità delle celebrazioni in onore di Sant’Agata, tante sono le iniziative legate alla ricorrenza. Una tra queste, una interessante esposizione di opere sul martirio della Santa e svariati documenti riguardanti le celebrazioni presso l’ex Monastero dei Benedettini.

Per prendere visione del programma integrale dei festeggiamenti di Sant’Agata visitate: http://www.comune.catania.it/la_città/santagata/2013/programma_inverno_poster_2013.pdf

Le Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” di Catania comunicano che, in occasione delle festività liturgica, nel dies natalis della Santa Patrona Agata, allestiscono una mostra sull’argomento, in collaborazione con l’Arcidiocesi e il Comune di Catania, curata dalla Direttrice della Biblioteca, la dott.ssa Rita Angela Carbonaro.

Tale iniziativa vuole essere la continuazione di un percorso che rintraccia la devozione alla Santa nella scrittura, nell’arte, nel costume, a testimonianza dell’affetto e venerazione che i catanesi hanno sempre tributato alla Santa nel corso della storia. locandina_2013_250.jpg

La mostra si articolerà in 11 percorsi: 

  • Pergamene, manoscritti, corali, testi rari e di pregio, manifesti e fogli volanti
  • Ricostruzione virtuale del giro esterno di S. Agata nelle 13 inedite vedute della città prima del 1693, di Renzo Di Salvatore
  • Omaggio a S. Agata: interpretazione postmoderna di Laura D’Andrea Petrantoni
  • S. Agata nei dipinti di Giada Fedele e Mauro Meli e Giuseppe Salafia
  • Statua raffigurante la Santa  di Eugenio Russo
  • S. Agata ieri ed oggi: Raccolta iconografica di Giuseppe Longo
  • Fercolo di S. Agata elementi in bronzo similoro decorativi e strutturali (Collezione Costa)
  • Esposizione di abiti-costume di Stefania Giuffrida, Iolanda Manara e Veronica Maugeri
  • Gruppo Du Cuchon, Direttore artistico Liliana Nigro
  • Semu tutti devoti tutti: emozioni e devozione nelle foto di Lidia Crisafulli
  • Uno sguardo sulla festa nelle foto di Salvo Sallemi e Francesco Barbera

Si ringraziano il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, Francesco Barbera, Clara Consolato, Vittorio Costa, Lidia Crisafulli, Laura D’Andrea Petrantoni, Maurizio Dell’Aria, Renzo Di Salvatore, Giada Fedele, Stefania Giuffrida, Giuseppe Longo, Iolanda Manara, Mauro Meli, Veronica Maugeri, Liliana Nigro, Giuseppe Salafia, Salvo Sallemi.

 



 




 


Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 16 Novembre

PICCOLE STORIE PICCOLI UOMINI – SPETTACOLO TEATRALE
La Lomax, via Fornai, 44 / Catania

LA JAM SESSION AI MAGAZZINI SONORI (ingresso gratuito)
Magazzini Sonori, via G. Verdi, 65 / Catania

IBLOMALDESTRI (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania


Sabato 17 Novembre

RULE OF DESCARTES
La Lomax, via Fornai, 44 / Catania

INTERNAT MON AMOUR – RASSEGNA ATTORI/AUTORI
Teatro Machiavellia, via Euplio Reina, 4 / Catania

SONI SFARDATI LIVE (ingresso gratuito)
Associazione Pasto Collettivo, via Roma, 54 / Caltagirone (CT)


Domenica 18 Novembre

PLOOTOH LIVE (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via Del Vecchio Bastione, 9 / Catania

PAOLO MEI & IL CIRCO D’OMBRE LIVE
La Chiave, via Landolina, 64 / Catania

L’ERUZIONE DELL’ETNA DEL 1669 TRA NATURA E SCIENZA
Museo dell’Erboristeria, via Crociferi, 16 / Catania





Olocausto e memoria, un incontro all’università

villa venier_vo' vecchio.jpgIn attesa della Giornata della Memoria – il 27 gennaio – anche a Catania, domani, ci si incontrerà per ricordare e approfondire una delle pagine più buie della storia mondiale, la persecuzione e lo sterminio della popolazione ebraica.

Nell’aula A8 dell’ex Monastero dei Benedettini (piazza Dante 32), alle 17:30, tre docenti etnei – Ernesto De Cristofaro, della facoltà di Giurisprudenza, Luciano Granozzi e Attilio Scuderi, della facoltà di Lingue e letterature Straniere – ne discuteranno con lo storico Simon Levis Sullman, autore della Storia della Shoah in Italia. Vicende, memorie, rappresentazioni. Insieme a lui – presente domani – hanno curato il volume altri tre studiosi europei: Marcello Flores, Marie-Anne Matard-Bonucci ed Enzo Traverso.

Sullman, docente di Oxford, è strettamente legato all’Italia. Nato a Venezia, per anni ha lavorato nel dipartimento di studi italiani a Berkeley, università della California. Anche nel suo lavoro si è spesso occupato di storia italiana: Mazzini e il nazionalismo, il fascismo, l’Olocausto e la storia ebraica nel nostro Paese.

I due volumi della Storia della Shoah in Italia si aggiungono ai cinque già pubblicati dalla Utet a partire dal 2000, che trattano il fenomeno a livello europeo. Lo scopo degli autori, stavolta, è quello di indagare il ruolo del nostro Paese nelle persecuzioni antisemite e spiegare come l’Italia abbia scelto di mantenere e diffondere la memoria di quegli eventi.

Un volume importante, perché indaga un coinvolgimento, quello italiano, spesso sottovalutato, se non ignorato anche da molti studenti. Sullman e colleghi mostrano come il ruolo italiano non fosse limitato all’alleanza con la Germania di Adolf Hitler, ma come la persecuzione affondi le sue radici in anni ancora più lontani.

Nei volumi, insieme alle analisi e agli studi dei curatori, una raccolta d’immagini dell’Agenzia Contrasto fissa visivamente nel lettore quella che è stata anche una tragedia italiana.

[Foto: villa Venier, a Vo’ Vecchio, in Veneto. Nei suoi giardini era stato allestito un campo di smistamento per prigionieri ebrei, poi deportati ad Auschwitz; di Fulvio Bulgarini d’Elci]

 

I Gong di Daevid Allen in concerto

Gong1974.jpgAltro evento musicale da non perdere: venerdì 31 luglio a Zafferrana Etnea ci saranno nientemeno che i Gong, storica band capostipite del rock progressivo. Sul palco ci sarà una delle formazioni “classiche”, con  Daevid Allen, Gilli Smith, Steve Hillage e Miquette Giraudy.

Lo spettacolo di questi arzilli mostri sacri della storia del rock andrà in scena alle 21:30 nell’ Anfiteatro “Falcone-Borsellino”  di Zafferana Etnea.

I biglietti sono in prevendita presso i punti del circuito Box office, a 29 €. Probabilmente soldi molto ben spesi…