Legatoria artigianale – Il workshop

7123_145963711266_6812715_n.jpgTra pochi giorni potrete partecipare ad un interessante laboratorio per apprendere le tecniche di rilegatura e di creazione, tramite strumenti specifici, di quaderni, ricettari e taccuini partendo dall’iniziale piegatura della carta, la cucitura e via via tutte le fasi per la realizzazione finale del prodotto.

Vuoi imparare a realizzare libri, taccuini e quaderni? Ecco un workshop pensato per imparare a crearli. Il primo appuntamento martedì 8 gennaio 2013 presso l’Ex Monastero dei Benedettini.

Legatoria artigianale è un laboratorio a cura di Simona Inserra, dedicato agli adulti. Prevede un ciclo di quattro incontri, di tre ore ciascuno. Ciascun partecipante conoscerà gli strumenti, i materiali e le tecniche per la manifattura di quaderni, taccuini da viaggio e ricettari. Dalla piegatura della carta alla composizione dei fascicoli, alla cucitura e rilegatura, si imparerà a realizzare i modelli proposti utilizzando carta riciclata, cartone, pelli e tessuti.

Il primo appuntamento è martedì 8 gennaio 2013 alle ore 14:30.

I posti sono limitati, è dunque consigliata la prenotazione. Il posto si considera prenotato solo dopo il pagamento della quota, effettuato presso Officine Culturali tre giorni prima la data prenotata.
Il laboratorio verrà attivato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Per informazioni e prenotazioni, e per conoscere le date dei laboratori, è possibile contattare la segreteria di Officine Culturali al consueto indirizzo email info@officineculturali.net o ai numeri di telefono 095.7102767 | 334.9242464 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00 oppure visitare il sito www.officineculturali.net


 




Expobit 2012 – Salone Internazionale dell’Innovazione Tecnologica

home2012-it.jpgDal 22 al 25 novembre presso Le Ciminiere, torna Expobit che per l’edizione numero 17 prevede l’internalizzazione trasversale, a tutte le aree tematiche che darà la possibilità alle aziende partecipanti di entrare in contatto con operatori di settore italiani ed esteri, centri di acquisto, distributori, avviare e sviluppare accordi commerciali.

Gli oltre 28.000 visitatori, (62% decisori aziendali e operatori di settore e 38% pubblico consumer) che si ritrovano ad Expobit ogni novembre sono il riconoscimento più alto dell’importanza dell’evento.

Oggi, attraverso una strategia organizzativa che, nell’individuazione dei settori di spicco e dei target di interesse, vede la collaborazione di centri universitari, istituti di  ricerca, associazioni industriali e camere di commercio, Expobit si rivela una piattaforma  specializzata di riferimento per coloro che intendono essere informati sullo stato dell’arte delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Non solo un evento espositivo ma un osservatorio privilegiato al servizio delle aziende che operano nell’area euromediterranea, che spinge gli attori del settore ICT a confrontarsi e a proporre nuove idee sui temi più attuali dell’innovazione tecnologica. La manifestazione si propone inoltre di offrire una visione completa dei settori  che la caratterizzano, un’area espositiva di  oltre 9.000 mq, accompagnata da una serie di appuntamento one-to-one fra sponsor, espositori, visitatori, terze parti.


Maggiori informazioni su www.expobit.it






Conto alla rovescia per il Trailers FilmFest

trailers film fest 2012, catania, miglior trailers, miglior locandina, facoltà lettere e filosofia, cinema, fiction, workshop, laboratorio creativo, ingresso gratuitoAttesissimo ritorno del Trailers FilmFest che, giunto alla sua X edizione, si svolgerà presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Catania dal 26 al 29 Settembre.

Protagonista il cinema e il pubblico che decreterà, tramite voto sul sito ufficiale www.trailersfilmfest.it,  il Miglior Trailer della stagione cinematografica in sala tra il 15 agosto 2011 e il 15 agosto 2012. trailers film fest 2012, catania, miglior trailers, miglior locandina, facoltà lettere e filosofia, cinema, fiction, workshop, laboratorio creativo, ingresso gratuito

Trenta sono i traliler selezionati dal Comitato del Festival e divisi in sezioni (Italia, Europa, World) che verranno votati da una giuria di qualità. Oltre ai trailer, salirà sul podio anche il premio per la Miglior Locandina, decretato anche quest’ultimo tramite votazione sul sito ufficiale.

Ma Trailers FilmFest è anche TrailersLab, laboratorio creativo al quale ci si può iscrivere entro il 20 settembre e ancora incontri, workshop e orientamento per chi volesse avvicinarsi al mondo del cinema e della fiction.

 





Mentelocale presenta Zummit Fest 2012

stampa per100x70 copia.jpg

Mentelocale è un’associazione culturale no profit e apartitica gestita interamente da ragazzi che vogliono creare un punto di ritrovo, di confronto e di formazione. Creare un ambiente dinamico e di confronto dove poter socializzare, fare “mente locale” e sviluppare il proprio potenziale, garantendo un impatto positivo sulla società.

Mentelocale è arte, cinema, è musica, è incontri, iniziative, progetti. Cultura. È tutto quello che mancava in un paese come Fiumefreddo di Sicilia, un paese come tanti altri in cui scarseggiano stimoli e centri di aggregazione giovanili. Mentelocale è una boccata d’aria per chi ha voglia di fare, creare e impegnarsi nel sociale. 

Vi inoltro la presentazione di Zummit Fest, una tra giorni d’arte, cultura e musica.

L’associazione culturale Mentelocale con il patrocinio del comune di Fiumefreddo di Sicilia organizza per il 28, 29 e 30 agosto 2012 la prima edizione dello ZUMMIT FEST che si terrà a Fiumefreddo di Sicilia nei locali del Casale Papandrea sito in via Chiesa (quartiere Castello).

ZUMMIT FEST è una tre giorni d’arte e cultura che ha come obiettivo quello di creare un ambiente dinamico e di confronto dove poter promuovere cultura e partecipazione, far sviluppare il proprio potenziale e garantire un impatto positivo sulla società e il territorio.

L’evento si sviluppa dalla mattina alla sera e prevede workshop di fotografia, videomaking e scrittura creativa, spazi espositivi d’arte (fotografia, pittura e scultura) e videoproiezioni (fruibili per tutti e 3 i giorni). Nel pomeriggio ci saranno lezioni d’arte, laboratori creativi e incontri con personalità di spicco provenienti dal mondo dell’arte, della cultura e del sociale. Il programma serale vedrà invece alternarsi il progetto VideoMapping e le esibizioni di band emergenti, cantautori e musicisti all’interno del contest musicale Shu!. Giorno 30 agosto alle ore 21.30 il palco di Zummit Fest ospiterà gli Ipercussonici che si esibiranno e chiuderanno la prima edizione del festival Zummit.

L’obiettivo è la condivisione di esperienze, la creazione di un lungo momento di partecipazione e scambio nell’immensa cornice artistica e culturale. Molte saranno le collaborazioni da parte di associazioni e realtà che operano sul nostro territorio e contribuiscono a migliorarlo.

Zummit Fest è un evento rivolto a tutti, gratuito e senza fini di lucro che vuole far emergere le risorse umane e artistiche del nostro amato territorio. 

Zummit dunque è anche workshop, esposizioni, laboratori creativi e tanta buona musica. Ospiti gli Ipercussonici, gruppo catanese che da poco ha pubblicato “Quannu moru, faciti ca non moru“, liberamente ispirata alla popolare canzone di Rosa Balistreri.


Potrete consultare il programma completo sulla pagina ufficiale dell’evento.

Per eventuali informazioni potrete scrivere a 

mentelocalefiumefreddo@live.it o rivolgervi al 349 4016008.


Buon divertimento!






Teatri Riflessi – Festival Nazionale di Corti Teatrali

8814_img_big.jpgTorna a Catania “Teatri Riflessi. Festival Nazionale di Corti Teatrali” a cura dell’Associazione culturale IterCulture in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania, con il contributo del Comune di Viagrande.

Il Festival oramai giunto alla sua quarta edizione si svolgerà presso l’ex Monastero dei Benedettini dall’8 al 10 Giugno.

Un calendario ricco di appuntamenti che spazieranno dal teatro all’arte, dal forum ai workshop, dai laboratori alle esposizioni. Una tre giorni che vuole coniugare l’espressione artistica e culturale alla brevità del linguaggio contemporaneo.

Filo conduttore di questa edizione sarà il gioco inteso come scoperta, conoscenza, apprendimento,  comunicazione.

Sono 14 i corti in gara per quattro premi: miglior corto, miglior drammaturgia, miglior performer e il premio speciale della stampa.


Sulla pagina ufficiale dell’evento, il programma e gli appuntamenti.


Sant’Agata 2011: una festa tutta da scattare

5076464070_fc0a9d2cce.jpgSemu tutti devoti tutti? Catania si prepara alla festa di Sant’Agata. I cittadini si dividono tra i devoti, i curiosi e gli insofferenti ai festeggiamenti, religiosi e folkloristici. Su un punto però sono tutti d’accordo: con i fuochi del Borgo, i colori della folla e delle bancarelle, si tratta di tre giorni di spettacolo. Particolarmente attesi soprattutto dagli appassionati di fotografia. Così sono già molte le proposte di mostre e percorsi organizzati. Eccovene due.

Da oggi alle 18 fino al 20 febbraio, al palazzo Platamone (via Vittorio Emanuele, 121), sarà visitabile la personale del fotoreporter etneo Antonio Parrinello, Sant’Aituzza, dal vezzeggiativo con cui i catanesi chiamano con affetto la patrona. Un viaggio in bianco e nero, i colori della città – con la luce che si riflette sulla pietra lavica di palazzi e monumenti – ma anche il bianco dei sacchi indossati dai devoti e il nero delle coccarde appuntate sopra. I momenti della festa e i cittadini che la animano fissati su 35 instantanee, scattate negli ultimi dieci anni e stampate su carta per ottenere un effetto più naturale. La mostra sarà visitabile durante la settimana dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19,30; la domenica solo la mattina dalle 9 alle 13. Nei giorni della festa, dal 3 al 5 febbraio, apertura straordinaria: dalle 9 alle 24

Se invece siete proprio degli appassionati e vi piacerebbe provare a scattare delle immagini dei festeggiamenti, il gruppo Triquadro organizza un workshop apposito, Festa di S. Agata:un’esplosione di devozione (sul sito trovate tutte le informazioni e il modo per iscriversi). Un percorso, macchina fotografica alla mano, guidati da Sandro Santioli, noto fotografo e fotoreporter toscano. Collaboratore di numerose riviste italiane ed estere – provate a sfogliare National Geographic Italia -, Santioli spazia dai lavori creativi a quelli per riviste specializzate nel settore turistico, per cui è stato anche editore e photoeditor. Un gruppo di massimo dieci persone si incontrerà mercoledì 2 febbraio in una cena di presentazione per fare conoscenza. Dall’indomani, si comincia a scattare. La mattina del 3 febbraio durante la processione di offerta della cera e il pomeriggio tra le vie del centro storico. Il 4 e 5, invece, si segue la Santa, dall’uscita dalla cattedrale all’alba alla processione per le vie della città, soprattutto nei momenti più coinvolgenti come la salita di San Giuliano e l’ultima notte di festa prima del rientro in chiesa.

[Foto: un momento di uno dei workshop fotografici organizzati da Triquadro a Catania, di Deborah Lo Castro per Triquadro]

 

Documentaristi crescono: a Catania parte ESoDoc

esodoc_-_european_social_documentary_24_20100413_1531669772.jpgDa Bolzano a Catania, con chilometri di pellicola. Dal 2 al 4 ottobre sarà ESoDoc (European Social Documentary) a unire i due estremi dell’Italia: un workshop itinerante sul documentario sociale, con partecipanti e progetti provenienti da tutta Europa, che concluderà le sue tre sessioni nel capoluogo etneo.

Seminari con i maggiori esperti internazionali, incontri con i produttori e tanto studio. Ma anche un modo per conoscersi e confrontarsi con giovani appassionati del genere documentaristico. Tra nuovi media e tradizione.

Il workshop è organizzato dalla scuola di documentario, tv e nuovi media Zelig di Bolzano e, considerata la sua vocazione internazionale, si svolge in inglese. Anche la location merita un salto: l’Hotel Emmaus di Zafferana Etnea, sulle pendici orientali del vulcano.

Per chi volesse partecipare è necessario affrettarsi. Restano pochissimi posti liberi.

[Foto di Thomas – ESoDoc]

Made in Medi, la settimana del fashion a Catania

madeinmedi.jpgSi chiama “Madeinmedi-Differences make the difference”, ed è la “settimana del fashion Mediterraneo”. Dal 7 al 13 settembre, si alterneranno sfilate, workshop e concorsi, tutti con tema Mediterraneo.

Si svolgerà presso “Le Ciminiere” di Catania il concorso “Are you ready?”, mirato alla ricerca di nuovi volti da inserire nel mondo della moda, del cinema o dello spettacolo in generale, sponsorizzato da Portum, azienda che fa charters di yacht (si, lasciatevi pure trasportare dalla fantasia, yacht + belle ragazze…).

Sempre alle Ciminiere “Praemium imprenditoria”, che invece darà un riconoscimento a stilisti, imprenditori, aziende, giornalisti, nuovi talenti imprenditoriali dell’area euromediterranea.

Presso la Facoltà di Economia e Commercio di Catania si svolgerà invece un Workshop sui temi della creatività, dello sviluppo e delle risorse legati al mondo arabo.

Gli eventi saranno ripresi da FashionTv. Per ulteriori informazioni vi rimando al sito di Madeinmedi.

Organizzare Comunità nella Valle del Simeto

vivisimeto.jpgOrganizzare Comunità, è il titolo di un workshop organizzato dall’associazione Vivisimeto con la stretta collaborazione del Laboratorio di Progettazione Ecologica e Ambientale del Territorio (LabPEAT) dell’Università di Catania, che si svolgerà nella Masseria Aragona-Moncada, fra Adrano e Centuripe. Questo workshop strutturato in 3 giorni – 19 20 e 21 giugno –, è “degno di nota” per via dell’eccezionale presenza come relatori di due dei massimi esperti mondiali di “community organizing“: Kenneth M Reardon, direttore del Graduate Program in City and Regional Planning, University of Memphis e Wade Rathke, Chief Organizer ACORN International. Le iscrizioni al workshop sono già chiuse da qualche giorno, ma vale la pena assistere dalle 17.00 alle 19.00 agli incontri pubblici, che affrontano temi poco attenzionati dall’opinione pubblica catanese, ma fondamentali per lo sviluppo del territorio della Valle del Simeto:

Venerdì 19 l’incontro avrà titolo “Il ruolo delle comunità cittadine nella pianificazione e nello sviluppo della Valle del Simeto“, moderato dalla prof. Piera Busacca

Sabato 20 invece si parlerà di rifuti, con l’incontro “Un nuovo Piano per la gestione sostenibile dei rifiuti in Sicilia“, moderato da Claudio Grosso di Kalat Ambiente

Domenica 21 si parla di ambiente in senso più stretto, con l’incontro “Verso il parco fluviale del Simeto“, moderato dall’Ing. Filippo Gravagno

Raggiungere la masseria è semplice: basta da Catania seguire la strada statale 121, e proseguire in direzione Regalbuto. Superato il monumentale ponte Maccarone, la masseria è li a pochi passi