Goliarda e le altre, 7-8 e 10-11 aprile

artjoy.jpg

Partendo dall’indimenticabile figura di Goliarda Sapienza, controversa e sottovalutata autrice catanese de “L’Arte della Gioia”, si ripercorreranno e celebreranno, attraverso una tre giorni ricca di eventi,  le vicende storiche che hanno caratterizzato la rivoluzione femminista del secolo scorso. Dal 7 al 11 di aprile, tra l’Università e Zo. Qui il programma completo

“Goliarda e le altre”è un progetto multidisciplinare ideato da Villaggio Maori Edizioni e realizzato in collaborazione con il Corso di Laurea in Scienze storiche e politiche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania. L’idea di un grande evento sulla figura di Goliarda Sapienza e sulla rilettura  che si può fare oggi della sua opera, della sua esperienza e, conseguentemente, delle teorie e pratiche del femminismo – gli interrogativi che ha posto negli anni ’70, gli sviluppi successivi, l’incontro con le nuove generazioni, le possibili ‘riprese’ – è nata come esigenza di dare voce ad esperienze femminili che sono di importanza vitale nella nostra società.

Convegni, approfondimenti, letteratura, teatro, musica, arte, fotografia: una molteplicità di linguaggi e di forme espressive per tessere in un unico filo costruttivo il coraggio delle scelte “difficili”, l’attenzione al genere, l’impegno politico, il rapporto con le altre donne, l’introspezione liberatoria delle donne e delle autrici che hanno segnato la nostra cultura.

Centro focale dell’iniziativa sarà la costituzione, in stretta collaborazione con l’insegnamento di Storia della filosofia della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania, di un Centro Studi permanente su Goliarda Sapienza, che si occupi di mantenerne vivo l’interesse artistico, lettererario, sociale e politico attraverso un costante studio e approfondimento della figura di donna e delle opere.

A incoraggiare la realizzazione dell’iniziativa ha contribuito inoltre l’imminente pubblicazione, per Villaggio Maori Edizioni, del volume  “ INTERVISTE. Dialoghi intorno a Goliarda Sapienza” a cura di Maria Arena, che raccoglie per la prima volta in un unico testo numerose interviste sulla scrittrice attraverso la testimonianza del regista Francesco Maselli, dell’attore Angelo Pellegrino e della biografa Giovanna Providenti.

L’evento “Goliarda Sapienza”* ospiterà all’interno del suo programma “Re-Sisters”, un progetto multimediale di Ippolita Franciosi e Laura Fantoneincentrato su interviste rilasciate da donne attive nei movimenti sociali a livello globale. Donne che,  proprio come sorelle, hanno in comune molte caratteristiche, non fisiche, ma morali: credono nei cambiamenti, nella lotta alla violenza e alla  prevaricazione, per i valori di giustizia, uguaglianza, libertà sessuale e  religiosa, rispetto dell’ambiente. Vivono in zone di conflitti, sono giornaliste,  scienziate, scrittrici, attiviste politiche, donne consapevoli di essere nel mondo per poterlo cambiare.

Un  libro, un video e una mostra fotografica che sono intesi come progetti aperti e leggibili a livelli differenti, il cui scopo e’ favorire il dialogo e la conoscenza reciproca tra culture diverse e la consapevolezza del ruolo della donna nella società contemporanea globale.

(foto di kharied)

Privati dell’Acqua – mercoledì 7

acqua.jpgI privati dell’acqua: ecco la quarta inchiesta dell’associazione Lavori in corso
Mercoledì 07 aprile 2010 – ore 19:00 – CittàInsieme – via Siena 1, Ct

Dopo i dossier “Munnizzopoli-Catania tra rifiuti ed affari”, “Toccata e fuga”e “Case”, “I privati dell’acqua” è l’inchiesta numero quattro realizzata dall’associazione “Lavori in corso” che da più di un anno punta a mettere insieme diverse testate di base (“U Cuntu”,“I Cordai”, “La Periferica”) e tante persone con l’obiettivo di fare rete per combattere il monopolio della disinformazione e costruire un’informazione libera.

A questa inchiesta hanno partecipato inoltre la redazione de “Il Clandestino – con permesso di soggiorno” di Ragusa e diversi comitati per l’acqua attivi in Sicilia.

Giovedì 7 aprile alle ore 19.00 presso la sede di CittàInsieme, in Via Siena 1, verrà presentato il dossier “Privati dell’acqua” sulle questioni legate alla privatizzazione del servizio idrico in Sicilia ed in particolare a Catania.

Interverranno: Carlo Ruta (giornalista), Piero Cimaglia (Ass. “Lavori in corso”), Barbara Grimaudo (“Cittadini invisibili” – Palermo), Sara Giorlando (Forum catanese per l’acqua pubblica), Giovanni Lonico (“Il Clandestino” – Ragusa).Vivere, avere un tetto, pagare l’affitto, stare in un quartiere: c’è un problema casa a Catania?

Festa del verde a Librino

festa_verde.jpg Domani, sabato 3 aprile alle ore 10, organizzata dal centro Iqbal Masih, si terrà a Librino la manifestazione “Festa del verde”.

Genitori e bambini pianteranno decine di piante, assumendosi l’impegno di curarle personalmente
Sabato 03 aprile 2010 – Viale Moncada 5 a Librino, Catania
Manifestazione organizzata da Rifondazione Comunista e dal centro sociale Iqbal Masih di Librino.


Festa del verde a Librino


Per protestare contro il disimpegno dell’amministrazione comunale, che da anni ha lasciato il quartiere in uno stato di abbandono e di degrado.

Genitori e bambini pianteranno decine di piante in viale Moncada n. 5, assumendosi l’impegno di curare personalmente il verde.

L’iniziativa intende essere una risposta autogestita all’incuria della giunta che in questi anni non è riuscita a realizzare le previsioni del piano di zona, ed in particolare la parte più qualificante riguardante  il verde attrezzato e le strutture sportive e culturali.

I cittadini scendono quindi in campo per realizzare in prima persona ciò che può qualificare il quartiere e renderlo più vivibile.