Mondi fantastici e possibili – I racconti de “La Casa di Creta”

Pik Badaluk è un bambino africano diverso da un bambino italiano per il colore della pelle ma uguale a qualsiasi altro in fatto di vivacità, disobbedienza e voglia di esplorare tutto quello che lo incuriosisce. Quando la mamma lascia aperta la porta di casa, Pik non riesce a rispettare le regole e si inoltra da solo nella giungla, incurante della presenza di un leone molto affamato…

Questo il delizioso incipit di “Pik Badaluk“, rappresentazione teatrale della Compagnia anglo-sicula “La Casa di Creta” ieri in piazza Della Vittoria a San Pietro Clarenza. Il racconto di questa avventura africana pensato per i più piccoli ma che cattura anche i più grandi, è l’esempio di come si possa ridere riflettendo su temi quali la diversità, l’uguaglianza e il mondo dei pregiudizi che ruota attorno.

mi1_905.jpg

Di grande impatto educativo anche le altre storie narrate dalla compagnia che impiegando di volta in volta linguaggi diversi (clownerie, burattini, musica, teatro e gestualità) permette a chi assiste agli spettacoli di immergersi in mondi fantastici. E possibili. 
La compagnia che dal 1997 si occupa di teatro per bambini, rappresentazioni, laboratori e rassegne teatrali, porterà ancora i suoi racconti in giro per le piazze catanesi.
Se pensate anche voi che i mondi fantastici siano possibili, vi consiglio di andare a vedere i loro spettacoli!

Qui potrete trovare le date in programma.

Mondi fantastici e possibili – I racconti de “La Casa di Creta”ultima modifica: 2011-08-12T07:00:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento