Non voglio essere ricordato per avere stilizzato un cavaliere crociato – L’esposizione

__e12290-2.jpgUn appuntamento per gli appassionati di arte e cultura, ricco di sorprese e colpi di scena.
 
In programma, infatti, un’inedita e controversa performance artistica, seguita da un dibattito con la curatrice Marilisa Yolanda Spironello ed un intervento dello scrittore Ottavio Cappellani.
 
A chiudere la serata, la performance canora del gruppo AchTura.
 
La mostra sarà inaugurata venerdì 24 agosto alle ore 18:00 a Catania nella Sala Refettorio del Palazzo della Cultura (piano terra), e sarà visitabile fino al 9 settembre dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00 (con apertura la domenica mattina).
 
Venti tele, un’inedita e controversa performance artistica: è la mostra personale pittorica “Non voglio essere ricordato per avere stilizzato un cavaliere crociato” di Ottavio d’Ots.
  
Un evento d’arte contemporanea che, spiega l’artista catanese “nasce dall’esigenza di combattere l’appiattimento dell’arte contemporanea che oggi tende a essere una fabbrica di loghi, slogan e concetti avulsi da passione sentimento e soprattutto fantasia […] Da qui nasce il «cavaliere crociato» che combatte se stesso per migliorarsi, e il concetto che porta con sé”.
 
Otto tavole lungo un corridoio che porta alla stanza della passione e della fantasia, dove si troveranno le sue opere pittoriche. A far da collante in questo cammino sarà egli stesso con una performance.
 
Note sull’autore
Ottavio D’Urso (oTs), nasce a Catania e vive ad Aci Trezza. Sin dal liceo ha seguito un percorso scientifico riguardo i suoi studi iscrivendosi alla facoltà di Farmacia e prendendo spunti in relazione al suo mondo onirico guardando e studiando le microparticelle. Ha sempre disegnato ma, nel 2006, si frattura il braccio destro: un fatto che lo costringe a trascorrere più tempo a casa e, anche per fini riabilitativi, a sperimentare la pittura su tela. Una zia pittrice lo consiglia verso il magico mondo dell’olio ed è subito trovata la chiave per entrare in quel mondo sempre immaginato da bambino.

 


Non voglio essere ricordato per avere stilizzato un cavaliere crociato – L’esposizioneultima modifica: 2012-08-22T07:00:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento