I musei in primavera costano la metà

cornice.gifCari catanesi (e non!) è appena trascorso il primo fine settimana di primavera e come la natura usa svegliarsi, anche la cultura nella nostra città fiorisce. 

Dal fine settimana appena trascorso ha preso vita un’iniziativa che sono sicura farà brillare gli occhi a molti di voi.

Tutti i weekend di primavera sarà possibile visitare i musei della Provincia Regionale di Catania a costo dimezzato

L’iniziativa “Primavera al museo” presentata dal Presidente della Provincia Catania, Giuseppe Castiglione, mira alla rinascita culturale della città, rilanciandone il valore sociale, come da lui stesso dichiarato.

I biglietti saranno ridotti per tutti e gratuito per chi usufrisce già della riduzione. Inoltre, verrà istituita dalla provincia una card mensile che consentirà di visitare tutti i musei di proprietà della provincia.

Approfittatene!


Uova di struzzo in mostra – L’esposizione d’autore

catania, eventi marzo 2012, mostra d'autore, arte, musica, franco battiato, carmen consoli, donatella finocchiaro, giovanni sollima, nicola piovani, marella ferrera, uova d'autore, uova di struzzo decorateAttesissima, con l’avvicinarsi delle festività pasquali, “Uova d’autore“, singolare collezione di sessanta uova di struzzo dipinte da musicisti, attori e pittori in mostra a Catania nelle prossime settimane.

Il progetto nato dalla stilista Marella Ferrera nasce tre anni fa con l’intento di collezionare e riunire delle meravigliose uova di struzzo decorate da quanti più artisti possibili.

Le uova, simbolo di vita e rinascita sono state decorate (e interpretate) interamente secondo il modo di raccontare e raccontarsi degli artisti stessi. Nessuna tematica, nessuna linea guida, ognuno ha potuto esprimersi in piena libertà.

Di spicco i nomi di chi è si è prestato a questa originale mostra: dal musicista Giovanni Sollima a Carmen Consoli, da Nicola Piovani a Franco Battiato e ancora il puparo Fiorenzo Napoli, Donatella Finocchiaro, Mario Nanni e ancora designers e pittoricatania, eventi marzo 2012, mostra d'autore, arte, musica, franco battiato, carmen consoli, donatella finocchiaro, giovanni sollima, nicola piovani, marella ferrera, uova d'autore, uova di struzzo decorate



Il primo appuntamento è per il 29 Marzo, giorno dell’inaugurazione, ma avrete tempo fino al 29 Maggio per visitare la mostra presso MF Museum&Fashion di Catania sito nel museo del Principe Biscari.

 



Gli appuntamenti del fine settimana

Venerdì 16 Marzo

PERCORSI PARALLELI – MOSTRE ED ESPOSIZIONI (fino al 17 Marzo)
Museo Emilio Greco di Catania,  piazza S. francesco D’Assisi, 3 / Catania 

MARCO ROVELLI (EX LES ANARCHISTES) LIVE (ingresso gratuito)
Teatro Coppola, via Vecchio Bastione, 9 / Catania 

ALESSANDRO FULLIN – SPETTACOLO DI CABARET (fino al 18 Marzo)
Teatro Musco, via Umberto, 312 / Catania 


Sabato 17 Marzo

SHACKLETON – DJ SET
Mercati Generali, SS 417 per Gela Km 69 / Catania

LE FAVOLE DI ESOPO – TEATRO PER BAMBINI
Auditorium Maria Grazia Cutuli, via dello Stadio / Sant’Agata Li Battiati (CT) 

HO PERSO IL FILO! – ESPOSIZIONE ILLUSTRAZIONI (fino al 29 Marzo) 
Bistrot de La Feltrinelli via Etnea, 285 / Catania 


Domenica 18 Marzo

ATTILIO GIORDANO – SE SOLO MI GUARDASSI – VERNISSAGE (fino al 16 Aprile)
Arionte Arte Contemporanea, via Carcaci 19 / Catania

TRAVEL DIALOGUES – MUSICA CLASSICA 
Teatro A. Musco presso il Centro Civico, via Unione Europea / Gravina di Catania (CT)

HOLD THE BEAT W/BRUSCO – DJ SET
Vola, via Domenico Tempio, 55 / Catania

 

 

Jean Calogero: sogni su tela

 

calogero_cs_small.jpg

Non basta che la fantasia si scapricci, non basta ciò che può risultare impossibile. Occorre l’incursione nella psicologia del profondo. Ossia un’attitudine […] fortemente introspettiva, spontaneista nella propria follia.

La prima volta che mi è capitato di vedere i quadri di Jean Calogero mi sono sentita catapultata in una fiaba. Una di quelle un po’ misteriose però. Mai avrei pensato di avere a che fare con un artista catanese.

Vuoi per il nome, vuoi per la fama, vuoi perché in Calogero anche gli scorci di Acitrezza sembrano diversi, esotici e irreali, rispetto a come li vedi ogni giorno.

Adesso i figli hanno deciso di promuovere una mostra a lui dedicata. Jean Calogero, l’antologica sarà visitabile fino al 12 dicembre presso il centro culturale Le Ciminiere (viale Africa 12).

Dalla sua prima esposizione personale – nel 1951 alla Galleria Hervé di Parigi – alla scomparsa, nel 2001: più di cento tele ripercorreranno le evoluzioni dell’arte di Jean Calogero.

E per imparare a conoscere ancora meglio l’artista, insieme alla mostra è stato pubblicato anche un volume curato da Carmelo Strano, ordinario di Estetica dell’Università di Catania. Sue sono le parole che aprono la segnalazione di questo evento, per spiegare come l’etichetta di surrealista stia un po’ stretta a un artista come Calogero.

[Foto: un’opera di Jean Calogero, Galleria Artesia – Archivio Fotografico Jean Calogero]

Incontro con Reza Deghati 23 febbraio

Immagine 1106.jpgReza Deghati è uno dei più grandi fotografi viventi. Per anni ha girato il mondo, e continua a farlo, alla ricerca di immagini che aiutino il mondo a cambiare. Cultore della “educazione all’immagine” Reza sarà protagonista del progetto della Fondazione Fiumara D’Arte “Terzocchio, Meridiani di Luce” che porterà a una grande fotografia collettiva di oltre 30000 catanesi. Un progetto senza pari nel mondo, che Reza vorrebbe portare ovunque ci sia bisogno di “immagini” per testimoniare ed educare, ma la capostipite è Catania.

Incontro con Reza Deghati, fotogiornalista
Martedì 23 febbraio 2010 – ore 18:00 – Coro di notte – Monastero dei Benedettini, Catania
Presentazione del progetto del museo d’arte contemporanea della fotografia da realizzare nel quartiere di Librino

Terz’occhio Meridiani di Luce

Presentazione del progetto del museo d’arte contemporanea della fotografia da realizzare nel quartiere di Librino

martedì 23 febbraio 2010 ore 18.00

Monastero dei Benedettini, Coro di Notte

Intervengono:
Enrico Iachello – Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia
Nunzio Famoso – Preside della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere
Antonio Presti – Fondazione Fiumara d’Arte
Francesco Ruggeri – Docente di Storia e tecniche della fotografia

Incontro con Reza Deghati, fotogiornalista

Torna la Fiumara di Bici – domenica 25 ottobre

308805422.jpgDopo averla visitata in notturna con la Critical Mass, questa volta la fondazione Fiumara d’Arte organizza una gita in bici alla Porta della Bellezza per domenica 25 ottobre. In collaborazione con “Etna Free Bike”, la gita che prende anche questa volta il nome di “Fiumara di bici“, partirà dal centro di Catania, in piazza Roma alle 10, percorrendo poi tutta la città fino ad arrivare a Librino. All’arrivo, alcuni dei bambini che hanno contribuito a realizzare la Porta si cimenteranno nel ruolo di guide, dando spiegazioni sui tanti significati nascosti in queste grandiose figure.

Chi volesse unirsi alla “Fiumara di bici”, può direttamente recarsi in piazza Roma domenica 25 ottobre 2009 alle ore 9,30 in tempo per la partenza prevista per le 10. Per ulteriori informazioni sul progetto e sull’iniziativa si può contattare il numero 095-7151743 o consultare il sito.

Per chi non la conoscesse, la Porta della Bellezza è la grandiosa opera d’arte voluta da Fiumara d’Arte a Librino e realizzata con il contributo di oltre 2000 bambini delle scuole del quartiere. Si tratta di una serie di opere in terracotta realizzate per nascondere la bruttezza di un muro lungo chilometri che spacca in due il quartere di Librino, quello della futura “tangenziale cittadina” che si chiama Asse Attrezzato.

Fiumara di bici – la Critical mass Catania in visita alla Porta della Bellezza

portabellezza_mini.jpgLa Porta della Bellezza, la grandiosa opera d’arte voluta da Fiumara d’Arte a Librino e realizzata con il contributo di oltre 2000 bambini delle scuole del quartiere, a un mese dalla sua inaugurazione continua a far parlare di sè: stasera ad ammirare le originali opere in terracotta su sfondo azzurro saranno dei turisti un po’ speciali, ovvero i ciclisti della Critical Mass, un movimento che esiste da quasi 7 anni a Catania, e che è in costante espansione!

Come ogni mercoledì alle 21.30 i membri e i simpatizzanti della “massa critica”, che propone di dare un segno tangibile all’ambiente e alla qualità della vita promuovendo l’uso della bici come mezzo di trasporto, partiranno alla volta di Librino da piazza Roma.

Ad accompagnarli un ciclista d’eccezione: Antonio Presti, il mecenate che ha reso possibile la realizzazione di quest’opera unica nel suo genere.

L’evento è ovviamente aperto alla partecipazione di tutti, e per chiunque fosse interessato a partecipare alla gita serale, che si concluderà non prima dell’1, ricordo che non c’è bisogno di essere dei ciclisti provetti, basta una bicicletta ben funzionate e possibilmente una dinamo per illuminare la strada e i catarifrangenti per farsi vedere. Le strade di Librino in bici, e parlo per esperienza diretta, non sono sicurissime purtroppo, quindi vi raccomando anche molta prudenza.