Cena bio a lume di candela

cenabio.jpgUna proposta insolita che è realmente green (più del disco dei REM, più di Celentano in via Gluck . questo per intenderci), con prodotti tipici e “personalità” del settore energia (pulita s’intende): una cena al solo lieve barlume delle candele, un’atmosfera dal fascino evocativo e i sapori di un piccolo mondo antico. Questo è quello che propongono l’Associazione Liotro e l’ Associazione Energie Alter-native in collaborazione con Zo, Centro Culture contemporane, per prepararci alla 4° edizione del Festival energie alter-native, il primo e unico festival in Italia dedicato alle energie rinnovabili che farà la sua tappa a Catania dall’1 al 3 Ottobre.

Il campo delle energie rinnovabili strizza l’occhio al biologico verso un fruttuoso sodalizio: la cena, infatti, sarà la vetrina di numerosi prodotti biologici di alta qualità organolettica e a Km0 forniti dalle migliori aziende agricole biologiche presenti sul nostro territorio. Profumi e colori della nostra terra, vini pregiati e di diversa provenienza accompagnati dai sapori delle prelibatezze di Sicilia.

Domenica 9 maggio dalle 20.00 alle 23.00 al Centro ZO in piazzale Asia (viale Africa) 

Programma:

Presentazione iniziativa Festival energie alter-native 2010 a cura di Dario Ferrante (ideatore e organizzatore del Festival) 

Visione video degli spettacoli delle precedenti edizioni del Festival e proiezione di divertenti video ambientalisti

Esposizione prodotti delle Aziende Bio partner della serata. 

Attività di Fund Raising per sostenere il Festival energie alter-native: a chi si associerà ad Energie Alter-native in qualità di socio GIGA (i soci GIGA saranno citati nel sito e nella brochure ufficiali del Festival 2010 ed entreranno gratis agli spettacoli a pagamento del Festival) verrà regalato per l’occasione l’incredibile Scotty, il caricacellulare fotovoltaico!

Per info e prenotazioni: e-mail: info@festivalenergiealter-native.org
idee@liotro.org

Il Monastero a lume di candela

1205937627.jpgIl Monastero dei Benedettini, simbolo del potere catanese, che domina la città da più di 500 anni (con qualche terremoto e ristrutturazione in mezzo) oggi si spegnerà.

Le facoltà di Lingue e Lettere de’Università di Catania, che hanno entrambe sede al Monastero di piazza Dante, aderiscono infatti all’iniziatyiva “M’illumino di meno”, lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar.

E sarà possibile visitare questo immenso tesoro storico-artistico-archeologico (sempre il Monastero) a lume di candela…

Risparmiare energia è giusto. Lo è perché bisogna ridurre l’impatto ambientale delle nostre città e delle nostre economie; lo è per garantire a noi e alle generazioni future livelli accettabili di salute; lo è perché sperperare denaro (pubblico e privato) è sbagliato.

Per questi semplici motivi da anni si alternano migliaia di iniziative, piccole e grandi, istituzionali o private, che mirano alla riduzione degli sprechi energetici e alla sostituzione delle fonti non rinnovabili e inquinanti con fonti rinnovabili e pulite.

Venerdì 12 febbraio 2010 si celebra la sesta edizione di “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2.

La Facoltà di Lettere e Filosofia, situata all’interno del prestigioso Monastero dei Benedettini di Catania, aderisce attivamente all’iniziativa con l’Associazione Officine Culturali, per riproporre il tema del risparmio energetico all’utenza universitaria: un invito a prestare particolare attenzione alle risorse rinnovabili e alla gestione intelligente del bene pubblico.

A partire dalle 18,00 sarà possibile visitare le Cucine e Il Giardino dei Novizi in penombra: questi locali saranno suggestivamente illuminati da luci belle, creative e pulite, rigorosamente a impatto zero, ovvero candele, torce e segnapassi. La manifestazione si svolgerà seguendo la normale prassi delle visite guidate. La partenza del percorso avverrà dall’ingresso di Piazza Vaccarini per accedere agli ambienti delle Cucine e al loro Ventre per poi procedere in direzione del Giardino dei Novizi.

Grazie alla collaborazione con Radio Zammù (FM 101.00), la radio ufficiale dell’Ateneo di Catania, nei giorni precedenti il 12 febbraio si cercherà di sensibilizzare gli studenti sul tema del risparmio energetico con interviste e approfondimenti in diretta tra le 14 e le 16.

Inoltre, proprio in contemporanea all’evento, l’emittente universitaria trasmetterà fino alla mezzanotte con ospiti in studio e collegamenti da tutta Italia, grazie anche al contributo di RadUni, associazione degli operatori radiofonici universitari.

L’iniziativa è possibile anche grazie alla sponsorizzazione della Cofely parte del gruppo GDF SUEZ, partner dell’Università di Catania per l’ottimizzazione energetica e la manutenzione impiantistica dell’Ateneo: un’azienda pienamente orientata allo sviluppo sostenibile, ovvero a creare ricchezza minimizzando il consumo delle risorse energetiche e riducendo l’emissione di sostanze inquinanti nell’ambiente.

Iniziativa lanciata dall’Associazione Officine Culturali in collaborazione con la facoltà di Lettere
Venerdì 12 febbraio 2010 – ore 18:00 – Monastero dei Benedettini, Catania
Percorsi guidati nelle Cucine e al Giardino dei Novizi a lume di candela dalle 18 alle 24 (entrata da Piazza Vaccarini). Ingresso gratuito. Per prenotazioni: Segreteria, telefono: 095.7102767 – cellulare: 334.9242464 – http://www.officineculturali.net – visiteguidate.ct@gmail.com