Addiopizzo da oggi nella sede provvisoria di via Mandrà – nell’attesa del bene confiscato…

addiopizzo_mini.jpgStrana situazione quella di Addiopizzo Catania: da più di un anno i ragazzi dell’associazione antiracket attendono la consegna di un appartamento, confiscato alla mafia, nel quale stabilire la sede definitiva, che fino a qualche tempo fa era ospitata da Confesercenti, in viale Vittorio Veneto. Una sede provvisoria, che in attesa dell’assegnazione del bene confiscato poteva benissimo svolgere il suo ruolo. E invece no, troppo tempo è passato, un anno appunto, e Addiopizzo si è ritrovata a cercare casa. La colpa? Piccoli cavilli tecnici e intoppi burocratici, ben descritti in una lettera aperta al sindaco Stancanelli di inizio giugno. Figura barbina per il comune e per le istituzioni in senso più generale (a Catania manca il prefetto da quasi sei mesi!!!), ma la lettera ha raggiunto uno scopo: Addiopizzo ha ricevuto tante proposte da varie associazioni cittadine, e infine ha accettato l’ospitalità di ASCOM Confcommercio, in Via Mandrà, al numero 8.

Da oggi 15 giugno 2009, le riunioni del lunedì di Addiopizzo si svolgeranno in questa nuova sede.

In attesa che la situazioni si sblocchi, se volete potete anche contribuire alla causa del Consumo Critico. Per tutte le informazioni, vi rimando al sito di Addiopizzo Catania.