Notte rock con My Hometown Catania Night

chitarre elettriche.jpgUna notte molto rock: quattro gruppi live e a seguire dj set. E’ la My Hometown Catania Night, mercoledì alle 21 negli spazi di Zo Centro Culture Contemporanee (Piazzale Asia 6).

Si tratta della serata di presentazione di My Hometown Catania, docufilm sulla scena musicale etnea di cui vi avevamo già parlato. Il dvd, dall’ 8 dicembre in vendita nelle librerie della città (qui la lista), si può anche acquistare on line. Ma perché perdere l’occasione di conoscere le band protagoniste del docufilm e farsi raccontare dall’autore, Marco Pirrello, com’è nata l’idea?

Durante la My Hometown Catania Night, si daranno il cambio sul palco il rock degli Introversia, le contaminazioni elettroniche dei Dossi Artificiali e quelle funk dei Narayan. Senza dimenticare la musica dei Beatles rivista dai Crabs – attivi dal 1964 – e il dj set di Rumori Sound System, il noto duo di dj composto da Antonio Vetrano e Giancarlo JJ Salafia. Tra una nota e l’altra, Marco Pirrello racconterà com’è nata l’idea di un docufilm che ripercorra l’esperienza musicale a Catania dagli anni ’80 a oggi, rivelandoci anche qualcosa sul backstage.

L’ingresso della serata è di 2 euro, oppure di 6 euro con il dvd. L’intero incasso sarà devoluto a Upress, associazione catanese che ha prodotto il docufilm e che sostiene il giornalismo universitario. Chi non potrà esserci, ma non vuole comunque perdersi la serata, potrà ascoltare la diretta su Radio Zammù (in streaming o su 101.00 FM).

[Foto di Thomas Hawk]

Ieri e oggi: la «raggiante Catania» in un docufilm

My Hometown – Catania TRAILER from Marco Pirrello on Vimeo.

 

«I cantanti neomelodici hanno veramente rotto le scatole, diciamolo pure». E’ già pronta la riscossa. Sono le nuove leve del rock etneo che tentano di riportare la città agli splendori del passato, agli anni ’90 della «raggiante Catania» di Carmen Consoli. Sono i protagonisti della scena musicale catanese di ieri e di oggi che Marco Pirrello ci racconta in My Hometown, Catania, docufilm che uscirà a dicembre nelle librerie cittadine, al prezzo di 9,50 euro (in alto trovate il trailer). Un’idea regalo natalizia per gli appassionati della musica, ma anche per chi ama la città. Perché l’incasso della vendita dei dvd andrà a Upress, associazione a sostegno del giornalismo universitario di cui fanno parte il magazine on line Step1 e Radio Zammù. Uno sguardo fresco in un panorama informativo chiuso da sempre a nuove voci.

Il regista di My Hometown, Catania, Marco Pirrello, è un giovane neolaureato e frequenta un corso propedeutico al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Il suo lavoro è però etneo al cento per cento, nato all’interno del laboratorio di Inchieste e Videogiornalismo di Step1. Nel dvd Marco ci condurrà in un viaggio attraverso le realtà di quattro gruppi musicali catanesi e dell’eredità che raccolgono. Un filo rock che ci riporta a figure come quella di uplettro.pngFrancesco Virlinzi, giovane produttore discografico etneo che ha lanciato, tra gli altri, la Cantantessa Carmen Consoli, Mario Venuti e Moltheni. Un ricordo – per chi c’era magari un po’ nostalgico – di momenti in cui Catania poteva permettersi di essere l’unica tappa italiana dei Rem. Altri tempi, altre teste, che adesso giovani come gli Introversia cercano di non farci rimpiangere. Come? Lo scopriremo in My Hometown, Catania.