Prima festa provinciale ANPI Catania

anpi.jpgDomani presso il cortile della CGIL a Catania, in via Crociferi, si terrà la prima festa provinciale dell’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Naturalmente, non si tratta di una “festa” in senso stretto, sarà soprattutto un modo per ricordare chi erano i partigiani, la lotta alla dittatura fascista, la liberazione dall’occupazione nazista, ma non solo: si parlerà soprattutto di impegno civile a Catania. Insomma, niente a che vedere con un raduno degli alpini, non ci saranno vecchi commilitoni a raccontarsi le proprie memorie fra litri di vino – anche perché i partigiani ancora in vita sono davvero pochi – ma una serie di incontri molto interessanti sulla Resistenza e la difesa dei diritti civili oggi, anche con gli stand di alcune associazioni catanesi. Di seguito il programma.

Dalle lotte della Resistenza alla difesa dei Diritti Civili di oggi
Dal 24/10/2009 al 25/10/2009 – ore 17:00 – Chiostro e salone “S. Russo” CGIL, via Crociferi 40.

Sabato  24 ottobre

ore 17.00  
Proiezione del documentario  Fascisty Legacy – i crimini di guerra durante la dittatura fascista
presentazione: Claudio Longhitano  – segreteria prov. Anpi

ore  18.00
Presentazione della Festa  
Nunzio De Francesco – Presidente provinciale ANPI Catania

ore 18.30
Rapporti tra mafia e politica in Sicilia dal dopoguerra ad oggi
La Resistenza siciliana alla mafia, dalle lotte contadine ad oggi (dedicato a Peppino Impastato e Pio La Torre)
presentazione: Claudio Longhitano – segreteria prov. Anpi
partecipano: Giovanni Impastato – Associazione Peppino Impastato, Casa Memoria, Lucio Lo Monaco – Presidente Centro Pio La Torre , Pino Maniaci – Telejato, Rosa Maria Di Natale – giornalista
coordina: Antonio Pioletti – Università di Catania
segue dibattito

ore  21.30
Lettura e canti delle  Resistenze
voce recitante: Elio Gimbo
gruppo musicale:  Stefano Sciotto – voce  e chitarra, Francesco de Francisco – voce e chitarra

Domenica  25 ottobre

ore 9.30 / 13.30
Mercatino di prodotti agricoli di produttori del biologico

ore 11.30   
Performance itinerante: Sicuri di morire  di “Randagio Clandestino”

ore 17.00
Proiezione di due documentari a cura della redazione di Telestrada Catania sulla condizione dei migranti e dei Rom       presentazione: Maria Merlini – segreteria prov. Anpi 

ore 18.00
Antirazzismo, solidarietà, diritti ed accoglienza ai migranti. Valori, progetti ed esperienze a confronto
presentazione: Domenico Stimolo – segreteria prov. Anpi
partecipano: Elvira Iovine – Centro Astalli, Caritas Catania, Filippo Finocchiaro – Asgi, Hassane Mamri – Arci, responsabile reg. immigraz , Giusi Milazzo – Cgil, Telestrada – Redaz.Scarp dè Tenis,  Luciano Nigro – Lila, Convenzione per la Pace, Bafilio Nuto  – Ass. Concordia,  Barbara Crivelli – Rete Antirazzista catanese,  Angela Lupo – CIR (Consiglio Italiano per i rifugiati), rappresentanti di migranti, Simonetta Cormaci – Amnesty International
Intervento: Fulvio Vassallo Paleologo – Università di Palermo – su “diritti  fondanti dei migranti e strumenti di tutela” 
coordina: Pinella Leocata – giornalista
segue dibattito

ore 21.30
Spettacolo musicale: concerto  di musiche e canti dell’ impegno sociale  e della tradizione siciliana
con: Matilde Politi e Simona De Gregorio – voce, chitarra, fisarmonica, tamburello, marranzano

ore 23.00
Esibizione del gruppo senegalese DOMMI TIALAW PERCUSSION

All’interno della festa sarà presente un punto di ristoro  

Saranno allestiti tavoli e stand divulgativi a cura di strutture associative della rete civile, sociale ed informativa di: Amnesty International, Arci, Agrinova, Briganti Librino-Centro Iqbal Masih, Catania Possibile, Centro Astalli, CittàInsieme, Frazioni in Movimento, GreenPeace, I Cordai-Gapa, La Città Felice, Lapilli, l’Arcobaleno, Legambiente, Libera, Lila, Open Mind Gblt, Udi, WWF.

Mostra fotografica sulla Lotta di Liberazione
Si ringrazia per la collaborazione: CGIL, Fiom, Nievski, Bio, Agrinova, Apo, Agesind, CIA, Ferabio, Cuecm, Cinestudio, Lomex, Metro’, Magma, Zo, Multikulti.