Moon Rock Contest per Laura

timthumb.php.jpgSono contenta di condividere con voi l’importante iniziativa legata al Moon Rock Contest per la Festa d’estate 2012“, evento in calendario dell’Estate Catanese. Quando svago e impegno sociale si uniscono, si possono fare grandi cose.

Per dare il benvenuto all’estate catanese, venerdì 29 giugno Piazza Dante ospiterà la Festa d’Estate 2012 organizzata dal Dipartimento di Scienze Umanistiche (DISUM) in collaborazione con Officine Culturali e MoonLight Eventi.

A partire dalle 19.30, il sagrato della chiesa di San Nicolò l’Arena diventerà il palcoscenico inusuale e spettacolare per la musica dei gruppi studenteschi che si sfideranno in un contest rock: Cool Break System – Rescue Remedy – Vicolo della sfera – My 2 Pounds – Hookah – Yankaje’ – The Acoustic Sunlight – Line Up – Giuseppe Sciascia – Lavinia Valastro – Veronica Catania – Virginia Cristaldi – Art Warriors – Legendary sounds – Danilo Montanino.

A seguire ancora musica: showcase di Charlie P conduttore del programma LoveLife su Radio Zammù. La Radio di Ateneo coprirà l’intero evento con una frizzante diretta, tra interviste e curiosità.

La festa universitaria, che è inserita nel calendario dell’Estate Catanese, è realizzata grazie anche alla collaborazione con il Comune di Catania. Un’ulteriore occasione per confermare il legame e la presenza nel territorio dall’istituzione universitaria.2012_festadestate_loca_low-0011.jpg 


L’evento, dedicato a Laura Salafia – studentessa della facoltà colpita il 1° luglio 2010 da un proiettile vagante mentre attraversava piazza Dante, e ancora oggi ricoverata all’ospedale Cannizzaro di Catania – sarà un momento per ribadire che tali violenze sono assolutamente inaccettabili.

La serata sarà un “laboratorio” che unirà forze creative e vitali, al fine di programmare nuove iniziative autunnali per raccogliere altri fondi in favore della studentessa (la Festa d’Estate collabora con l’iniziativa “aiutiaMo Laura”, grazie anche alla partecipazione dell’Associazione Graffiti – Catania).



 

Io Leggo: letture pubbliche per Catania

io_leggo.jpg«“Io leggo” nasce in un momento di rabbia e sconforto immediatamente seguito altri due sentimenti apparentemente contrastanti con i primi: la forza e la determinazione. Siamo determinate, sì, determinate a far capire che Catania e la Sicilia non sono solo quelle che si leggono sui giornali. Non siamo solo mafia, così come l’Italia non è solo pizza e spaghetti». Queste le parole di Nilde Lemma e Simona Schifano, speaker di radio Zammù e studentesse di Lettere, hanno dato vita ad “Io leggo”, un reading nato dall’esigenza di riaffermare un legame con il territorio e tra coloro che ogni giorno lo vivono, dopo che giovedì scorso Laura Salafia, studentessa di Lettere, è stata ferita nel corso di una sparatoria proprio davanti alla sua facoltà, dopo aver sostenuto un esame.

«Un modo per farci sentire dalla nostra amica Laura in maniera concreta. Ci rende tristi sentire commenti come “Mi vergogno di essere catanese”. Non dobbiamo vergognarci: siamo quelli che dopo solo otto ore dalla sparatoria avvenuta il primo luglio in Piazza Dante eravamo tutti riuniti per manifestare la nostra solidarietà a Laura Salafia”» aggiungono le due organizzatrici di “Io leggo”. Saranno invitati a leggere brani, poesie o messaggi non solo studenti e professori, ma anche professionisti, persone impegnate nel sociale con associazioni come Addiopizzo, Fiumara D’Arte, Caritas Catania, CittàInsieme, Telestradae alcune associazioni studentesche.

Il reading, organizzato con la partecipazione delle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Lingue e Letterature Straniere di Catania Radio Zammù, LaMusa, Officine Culturalie Step1 e con il gratuito patrocinio delComune di Catania, si terrà giorno

15 luglio alle ore 19.00 in Piazza Dante.

(via Ustation)