Il Catania e i rossazzurri, tutto in un libro

calciocatania.jpg

«Clamoroso al Cibali». La voce di Sandro Ciotti risuonava durante la trasmissione Tutto il calcio minuto per minuto. Era il 1961, il Catania vinceva contro l’Inter: si scriveva un pezzo di storia della squadra e, insieme, della città.

Ma cosa è successo prima, quando ancora il Calcio Catania non esisteva? Per rispondere ad appassionati e curiosi, una squadra di cinque autori ha dato vita a un libro, quasi un’enciclopedia, che ricostruisce la storia completa del calcio sotto l’Etna. Tutto il Catania minuto per minuto – già conosciuto dai tifosi – sarà presentato domani alle 18 alla Libreria Cavallotto (corso Sicilia 91).

Antonio Buemi, Carlo Fontanelli, Roberto Quartarone, Alessandro Russo e Filippo Solarino hanno creato per la Geo Edizioni di Empoli – che all’argomento ha dedicato un’intera collana, La biblioteca del calcio – quasi 500 pagine di storia e preistoria della società catanese. Le avventure prima del 1929 – anno di nascita della Società Sportiva Catania -, un’accurata ricostruzione storica delle vicissitudini della società durante il fascismo, la storia dal 1946, anno di fondazione del Club Calcio Catania come lo conosciamo adesso.

Una galleria di vittorie, sconfitte, anni bui e raggianti, attraverso tabellini, statistiche e le facce dei personaggi. Dai calciatori storici come Damiano Morra al presidente onorario Ignazio Marcoccio – che hanno firmato la prefazione – fino ai nomi di oggi: il presidente Antonino Pulvirenti, l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco e l’attaccante simbolo Giuseppe Mascara.

[Foto: il gol di Salvador Calvanese durante la storica vittoria del Catania contro l’Inter nel 1961, di Calcio Catania]

Catania calcio, buon inizio

ctcalciolavorincorso.jpgLavori in corso allo Stadio Massimino: ieri il Catania calcio, pur non giocando benissimo ha vinto alla sua prima uscita stagionale, in Coppa Italia contro la Cremonese, che milita in serie C1. Allo scadere del primo tempo segna l’unico gol dell’incontro, siglato “il solito Mascara”, che quindi inizia la stagione da leader. La squadra ha fatto vedere tantissime cose positive, fra cui alcune ghiotte occasioni da gol mancate, in mezzo a un meccanismo di gioco ancora da “lavori in corso”. Ma siamo ancora al 15 agosto, e il nuovo allenatore Azzori sta lavorando sodo per formare una squadra all’altezza della quarta stagione di fila in serie A. Certamente non farà rimpiangere Zenga, che ora è andato al Palermo, quasi uno schiaffo morale ai tifosi catanesi… In attesa di una trionfale stagione con due vittorie sul Palermo, grido virtualmente un FORZA CATANIA!!!