Casa-università: 20 passi meno costosi ed eco-sostenibili

Nella carriera dello studente universitario etneo le difficoltà non stanno solo nel sostenere gli esami. Lui deve prima arrivarci in facoltà.

Macchine in tripla fila nelle vicinanze dell’ex monastero dei Benedettini. Auto ovunque lungo la circonvallazione. I mezzi pubblici – già poco puntuali di loro – bloccati. Perché non pensare a una (mezza) soluzione? No, magari non la bici, ché nel traffico catanese si rischierebbe di non arrivare affatto. Quella va bene solo per i ciclisti esperti.

A proporre un’alternativa ci ha pensato il Momact, l’ufficio di mobility management dell’università. In collaborazione con l’Atm, ha studiato un’iniziativa per promuovere l’uso dell’autobus urbano tra gli studenti, i autobus_by malevolisco.jpgprofessori e i dipendenti dell’ateneo etneo come scelta più adatta per il tragitto casa-università. Una buona idea in una città come Catania che – ne avevamo già parlato – è risultata 45esima su 50 città nella classifica 2010 dell’Osservatorio sulla mobilità sostenibile dell’associazione Euromobility. Troppe macchine, troppo traffico.

Da domani fino al 30 giugno, invece, chi studia, insegna o lavora all’università di Catania, potrà comprare dei carnet da 20 biglietti orari dell’autobus a un prezzo ridotto: ogni blocchetto costerà 12,50 euro, poco più di 60 centesimi a biglietto anziché un euro. I carnet sono nominali – possono essere quindi usati da una persona soltanto – e saranno a disposizione nei punti vendita Amt di piazza Stesicoro, della Stazione Centrale, di Piazza Borsellino (Alcalà) e all’Ufficio abbonamenti Amt di via Sant’Euplio 168. Per acquistarli, non dimenticate di portare con voi un documento d’identità e uno che attesti la vostra iscrizione all’anno accademico corrente (2010-2011) o la vostra posizione di dipendente dell’università.

Oltre che a risparmiare e fare bene all’ambiente, vi potrebbe anche capitare di vincere. Perché insieme all’iniziativa è stato lanciato un concorso. Ma dovrete conservare i biglietti convalidati: con almeno 50 si parteciperà all’estrazione finale di una bicicletta elettrica a pedalata assistita, di un I-phone con l’app I-Amt – per consultare la mappa delle linee Amt, utile per pianificare i percorsi alternativi dati i soliti ritardi dei mezzi – e un paio di scarpe ergonomiche Mbt. Per partecipare, dovete consegnare tutti i vostri biglietti utilizzati in una busta chiusa al Momact (via A. di Sangiuliano 257) entro il 6 luglio 2011 (ecco il regolamento completo).

Per chi vuole saperne di più, l’iniziativa si chiama Assaggia l’autobus ed è possibile chiedere informazioni al numero 095.7307820.

[Foto di Malevolisco]

Mobilità sostenibile, cos’è e come si fa

biciclette_catania.jpgMobilità sostenibile, questa sconosciuta. Ci sono definizioni ed etichette che a sentirle lasciano un senso confortante di miglioramento ma che, a volerle definire, sfuggono come il vento. Soprattutto in una città come Catania.

Ma se vi dicessero «pedala, che risparmi e fa bene alla salute e all’ambiente»? Sarebbe più semplice, no?

Per questo oggi l’ufficio Mobility management dell’Università di Catania ha organizzato un’iniziativa dal titolo Mobilità sostenibile: istruzioni per l’uso. Una serie di incontri e prove pratiche per diffondere la cultura della mobilità sostenibile tra i cittadini, gli enti locali e le aziende. Proprio nella vita di tutti i giorni, senza teorie astratte.

Per questo, agli incontri tematici su quanto costa e cos’è la mobilità, i benefici sull’ambiente e sulla salute – a partire dalle 9:30 nell’aula magna del Palazzo Centrale dell’Università – si accompagneranno delle prove pratiche. Con partenza da piazza Università, i catanesi potranno provare ad andare in bici per la città. Embé?, potrebbe pensare chi ci legge da fuori. Ma in un posto dove anche solo attraversare la strada diventa uno sport estremo, i ciclisti di certo non si sprecano. E la colpa non è soltanto dei catanesi. Basti pensare ai mezzi pubblici, che passano con la stessa frequenza di un sei al supernalotto.

Per chi volesse provare, però, oggi è l’occasione giusta. E anche se siete un po’ pigri, niente paura: quelle messe a disposizione sono biciclette a pedalata assistita – cioè dotate di un piccolo motore – e ci si muoverà all’interno di un circuito. Se invece preferite prima studiare un po’ di teoria, un gruppo di giovani laureati in ingegneria sarà lì per elaborare per voi dei piani personalizzati di spostamento sostenibile, come quelli casa-università già ideati per gli studenti.

[Foto di Critical Mass Catania]

Strade cerate e il ritorno del “blog della municipale”

1687451888.jpgTorna, con la cera sotto le suole, il “blog della municipale”, bollettino di guerra direttamente dalle strade catanesi, piene di trincee. Trincee che prima erano semplici buche sull’asfalto… Ecco a voi, la situazione del traffico di ieri, 9 febbraio.

Viale  Fleming

resta il divieto di transito fino al 24/03/2010  nei due sensi di marcia per tutti i veicoli nel tratto compreso tra Viale Andrea Doria e Via PaoloBentivoglio per l’esecuzione dei lavori  del costruendo sottopasso Fleming – Circonvallazione.  Rimane invariato il piano di circolazione esistente .

Via Sgroppillo

nel tratto compreso tra la Rotatoria di Via Nuovaluce/Nuovalucello e la Via Delle Olimpiadi sono in esecuzione i lavori di  rifacimento manto stradale per eliminare i tratti ammalorati presenti nella sedestradale.

 

Via Giovanna Condorelli

nel tratto compreso tra Via Mascalucia e Via Due Obelischi e nelle Vie Nino Bixio, Pasquale Liotta , Mario Vaccaro, Antonello Freri ed infine in Via Mascalucia si eseguono i lavori di scavo  per la nuova rete digas-metano.

 

Piazza Giovanni XXIII

proseguono i lavori della costruenda metropolitana. E’ stata delimitata l’area di cantiere con adeguato transennamento al fine di garantire  la sicurezza e la fluidità della circolazione veicolare.

Via Enrico Barsanti

nel tratto compreso tra Piazza Eroi D’Ungheria e Via Alessandro Volta sono in esecuzione i lavori di scavo per la nuova rete gas-metano

Via S. Giuseppe La Rena

si eseguono i lavori di scavo in attraversamento in entrambi le carreggiate  Est – Ovest  dinanzi ai numeri civici 35 , 39  e 73 della rete telefonica Telecom.

CERA   S. AGATA:  RACCOMANDAZIONI E CONGLI PER LA GUIDA

Nonostante siano in corso le operazioni di rimozione della cera si invitano i conducenti di autoveicoli e soprattutto i conducenti di motoveicoli che transitano per le vie cittadine di prestare molta attenzione e di moderare la velocità per evitare  improvvise o brusche frenate  sul manto stradale reso scivoloso dagli strati di cera che potrebbero causare danni e situazioni di pericolo per la propria ed altrui incolumità.

Si segnala ai conducenti di veicoli e motoveicoli di prestare attenzione  e di rispettare  i limiti di velocità per il passaggio pedonale posto nel nodo Fleming – Cittadella Universitaria poiché sono stati dismessi temporaneamente, a causa  i lavori , sia il semaforo pedonale che il ponte pedonale in ferro.

Si raccomanda  sempre l’utenza  di far uso del casco , delle cinture di sicurezza di non utilizzare il telefonino quando si è in movimento, di  moderare la velocità e di non far uso di sostanze alcoliche o  stupefacenti quando si guida.

In ambito cittadino appositi servizi sono stati disposti nelle direttrici di marcia in ingresso e uscita dalla città allo scopo di rendere fluida la circolazione verbalizzando le auto in sosta irregolare operando anche con l’ausilio di carri attrezzi e ganasce.

Si invita l’utenza ad un comportamento di guida responsabile e quando possibile utilizzare i mezzi pubblici o la metropolitana per i tratti già coperti.

Si ricorda agli utenti che i lavori in sede stradale si eseguono in conformità a quanto previsto dal Codice della Strada. In genere la larghezza d’ingombro dei lavori si contempla con la larghezza utile della carreggiata spesso definite da esigenze di carattere tecnico e di sicurezza   nonché  da esigenze di viabilità.

Gli Enti e le ditte  interessati ai lavori  si scusano per i disagi  che producono e comunicano che ” Stiamo lavorando per Voi ” con  apposito “Cartello di Cortesia”.

Gli aggiornamenti sopra riportati sono resi a cura dell’Ispettore Capo De Simone Salvatore, responsabile del Corpo della Polizia Municipale  per il Servizio Controllo Lavori Stradali e con l’ausilio dell’Ufficio del Traffico Urbano.

Traffico, parcheggi e il “blog dellla municipale”

Immagine 1001.jpgTraffico a Catania: questa frase, che al solo leggerla in molti procura attacchi di panico, giorno 27 novembre era in voga nel web catanese. Mentre qui si scriveva un post di lamentele sul traffico infatti, anche al comune di Catania si sono attrezzati con il “blogging” e il capo della polizia municipale De Simone ha stilato un “rapporto sul traffico a Catania“. Sembrano tanto gli appunti di un blogger. Complimenti al comune perchè dimostra di essere al passo con i tempi – mi aspetterei a breve un blog.comune.catania.it – ma mi chiedo solo una cosa: il capo dei vigili urbani non potrebbe attivamente intervenire sul traffico? Di seguito il “rapporto”

Viale  Fleming

resta il divieto di transito  nei due sensi di marcia per tutti i veicoli nel tratto compreso tra Viale Andrea Doria e Via Paolo Bentivoglio per l’esecuzione dei lavori  del costruendo sottopasso Fleming – Circonvallazione.
Rimane invariato il piano di circolazione esistente, di conseguenza il traffico veicolare subirà ancora rallentamenti su Via Etnea, su Via Passo Gravina e sulla Circonvallazione carreggiata  Sud . Pertanto sulle Vie interessate permangono, per tutta la durata dei lavori,   gli appositi servizi della Pol. Mun. per vietare le soste irregolari e  le doppie file.

Vedi dettagli

Corso Martiri della Libertà

nelle Vie  adiacenti  è stato ripristinato il piano originario di circolazione veicolare poiché i lavori  per la realizzazione della Metropolitana si eseguono all’interno della Piazza Giovanni XXIII.
Precisamente si  circola su :

  • Corso Martiri della Libertà  da e  per la Stazione Centrale
  • Viale della Libertà verso la Stazione Centrale

Sono invertiti i sensi di marcia in :

  • Via D’Amico da Via Monsignor Ventimiglia a Viale della Libertà
  • Via D’Amico dal Viale Africa a Viale della Libertà .
  • Via Archimede dal Viale Africa a Viale della Libertà.
  • Via Monsignor  Ventimiglia da Nord verso Sud, direzione Porto
  • Via Luigi Sturzo da Via Monsignor Ventimiglia  a Via  Fischetti

Resta invariato su Corso Sicilia il piano di circolazione  attualmente vigente.
vedi planimetria P.zza Giovanni XXIII

Vie  XXXI  Maggio, Montenero , Curia , Ammiraglio Caracciolo , Ciro Menotti

sono in corso i lavori di scavo per nuova rete gas metano.

Via Giovanna Condorelli , Francesco Laurana, Saglietti ,  Saverio Fiducia e Guglielmo Pepe

sono in esecuzione i lavori di scavo per nuova rete gas-metano.

Via della Marina, del Tritone, Anfuso  ed in V.le Artale Alagona

sono in svolgimento i lavori di scavo per nuova rete gas metano.
Vedi particolari

Si segnala ai conducenti di veicoli e motoveicoli di prestare attenzione al passaggio pedonale posto nel nodo Fleming – Cittadella Universitaria poiché sono stati dismessi temporaneamente, a causa  i lavori , sia il semaforo pedonale che il ponte pedonale in ferro.
Si raccomanda  sempre l’utenza  di far uso del casco , delle cinture di sicurezza di non utilizzare il telefonino quando si è in movimento, di  moderare la velocità e di non far uso di sostanze alcoliche o  stupefacenti quando si guida.

In ambito cittadino appositi servizi sono stati disposti nelle direttrici di marcia in ingresso e uscita dalla città allo scopo di rendere fluida la circolazione verbalizzando le auto in sosta irregolare operando anche con l’ausilio di carri attrezzi e ganasce.

Si invita l’utenza ad un comportamento di guida responsabile e quando possibile utilizzare i mezzi pubblici o la metropolitana per i tratti già coperti.

Si ricorda agli utenti che i lavori in sede stradale si eseguono in conformità a quanto previsto dal Codice della Strada. In genere la larghezza d’ingombro dei lavori si contempla con la larghezza utile della carreggiata spesso definite da esigenze di carattere tecnico e di sicurezza   nonché  da esigenze di viabilità.

Gli Enti e le ditte  interessati ai lavori  si scusano per i disagi  che producono e comunicano che ” Stiamo lavorando per Voi “ con apposito “Cartello di Cortesia”.

Gli aggiornamenti sopra riportati sono resi a cura dell’Ispettore Capo De Simone Salvatore, responsabile del Corpo della Polizia Municipale  per il Servizio Controllo Lavori Stradali e in collaborazione dell’Ufficio del Traffico Urbano.

Traffico, parcheggi e mezzi pubblici

traffico_ct.jpgSiamo al limite del sopportabile: a Catania il traffico è da incubo, i mezzi pubblici non funzionano, i lavori per la nuova metropolitana chissà quando finiranno e nel frattempo il Comune manda in giro gli ausiliari del traffico per fare le multe che i vigili urbani non fanno. Se a questo aggiungiamo i “classici” posteggiatori abusivi il bel quadro è completo. Notizia di ieri, la polizia di stato è andata in giro per Catania a multare i posteggiatori abusivi, trovandone ben 5 nelle zone di via S. Maria la Grande, via Beato Bernardo, via Pola e via Gambino. A ciascuno una multa di soli 709 €. Nel frattempo in molte zone del centro sono stati messi dei “paletti” per far rispettare il divieto di sosta: il risultato spesso è stato che questi sono stati smontati per consentire comuqnue il posteggio, con gravi danni alla circolazione. Gli autisti dal posteggio “selvaggio” raramente vengono multati, al cointrario di chi ritarda pochi minuti nel sostituire il tagliando delle “strisce blu”, disseminate ovunque in città – spesso da un lato ci sono le strisce blu, dall’altro i posteggiatori abusivi, come in piazza Dante, ma mentre le multe a chi non ha il tagliando sostare vengono regolarmente effettuate nessuno si preoccupa di “cacciare” i posteggiatori abusivi. E se per evitare tutti questi inconvenienti da posteggio volessi prendere l’autobus? L’AMT, l’Azienda Municipale Trasporti, è un disastro con 90 milioni di euro di debiti, un parco vetture vecchissimo, – vetture guidate da autisti eroici, visto che guidano in una città perennemente imbottigliata –  e questo ha come conseguenza una delle “medie” di velocità più basse mai sentita: 12 km/h. Praticamente come andare a piedi. Nel frattempo l’amministrazione comunale ha annunciato che il 4 dicembre verrà riaperto il Corso Sicilia, dove sono in corso i lavori per la metropolitana, ma noi cittadini non siamo tenuti a sapere quando la metropolitana sarà funzionante anche in questo tratto.