Giornata della Memoria in ricordo delle vittime di mafia

efemerides_21_marzo-460x300.jpgOggi importante appuntamento nell’aula consiliare del Palazzo degli Elefanti di Catania per celebrare e commemorare le 800 vittime di mafia dal caso Notarbartolo del 1893 ai giorni nostri.

Eccovi di seguito il comunicato stampo con il quale l’Amministrazione invita i cittadini a partecipare.

Mercoledì 21 marzo 2012 alle ore 19.00 nell’aula consiliare di palazzo degli elefanti si svolgerà una riunione dell’assemblea cittadina con all’ordine del giorno la commemorazione delle vittime della mafia con la lettura e la pubblica declamazione dei nomi e dei cognomi dellle 800 vittime della mafia dall’omicidio Notarbartolo del 1893 ai giorni nostri. 

L’iniziativa voluta dal presidente del consiglio comunale Marco Consoli e dalla conferenza dei capigruppo, intende evidenziare il forte impegno nella lotta alla mafia dell’assemblea cittadina di cui sono espressione anche le ultime delibere d’iniziativa consiliare approvate: “Voglio ricordare -ha detto il presidente del consiglio comunale Marco Consoli- le recentissime proposte di deliberazioni adottate riguardanti l’istituzione e il regolamento di funzionamento della consulta comunale per la sicurezza urbana e prima ancora quella per i contributi a favore delle imprese che denunciano il racket delle estorsioni. Questa celebrazione non è dunque solo un momento retorico ma un segnale preciso di schieramento del consiglio comunale contrario a ogni forma di illegalità e violenza e a ogni tentativo di infiltrazione mafiosa nelle istituzioni e nella società“. 

Un giudizio assolutamente positivo per l’iniziativa è stato espresso dal sindaco Raffaele Stancanelli che ha reso noto di condividere appieno il messaggio e la valenza simbolica della lettura dei nomi delle vittime della mafia nella sede del consiglio massimo organo di espressione della democrazia cittadina.

 

 

 

 

Gite turistiche al Comune di Catania

palazzoelefanti.jpgSe una mattina d’inverno a Palazzo degli Elefanti… Non comincia così, fortunatamente, il comunicato dell’iniziativa del Comune sulla visita libera al Palazzo degli Elefanti. Il discutibile “humor” dei magistrati catanesi non ha contagiato anche gli occupanti del Palazzo di Città quindi, ma l’iniziativa è molto simile! Domenica 24 e domenica 31 gennaio sarà quindi possibile dalle 9.30 alle 13.00 visitare questo splendido edificio, simbolo teoricamente della partecipazione dei cittadini al govern cottadino, essendo sede del Consiglio comunale, ma in pratica ben poco conosciuto. Per chi andrà, vale la pena conoscere una curiosità: è presente una parete all’interno del Palazzo in cui sono ritratti TUTTI i sindaci di Catania. Anche quelli rimasti in carica per un quarto d’ora, e non sono pochi…

Domenica prossima e le due domeniche successive fino alla festa di Sant’ Agata, Palazzo degli Elefanti con le sue splendide sale sarà aperto ai cittadini che così potranno ammirare da vicino il Municipio di Catania. L’ iniziativa rientra nell’ ambito delle manifestazioni agatine ed è stata decisa d’intesa tra il presidente delle celebrazioni Luigi Maina e il sindaco Raffaele Stancanelli. Oltre ai vasti saloni arricchiti da oggetti preziosi, sarà possibile visitare anche l’ufficio del sindaco, l’aula del consiglio comunale, lo scalone d’onore realizzato da Stefano Ittar. All’ interno del palazzo degli Elefanti, progettato subito dopo il 1693, inoltre sarà possibile visitare la corte e l’androne dove vengono conservate due carrozze del Settencento di cui una usata durante i festeggiamenti di Sant’ Agata . Il Palazzo municipale sarà visitabile nelle prossime domeniche ( 24 e 31 gennaio), dalle 9.30 alle 13.00.