Le donne di De Andrè e Lorca insieme su un palco

Girls girls girls.jpg

Angiolina alle sei di mattina s’intreccia i capelli con foglie d’ortica, ha una collana di ossi di pesca la gira tre volte in mezzo alle dita, ha una collana di ossi di pesca la conta tre volte intorno alle dita. [Fabrizio De Andrè]

Guardinfante a gonfiare le gonne, acconciature complicatissime, lane e sete, ombrellini di mille colori… Donna Rosita ha vent’anni. Tutta la speranza del mondo sembra essere in lei. [Federico García Lorca]


A Catania, un incontro improbabile tra due donne. Angiolina e Rosita, personaggi creati dai poeti del loro tempo. Del Cuore della Notte (e di altre sciocchezzuole) è il nuovo spettacolo visionario proposto dalla Sala Magma (via Adua 3), che andrà in scena sabato 12 alle 21 e domenica 13 febbraio alle 18.

Saliranno insieme sul palco l’Angiolina creata da Fabrizio De Andrè in Volta la carta e la Donna Rosita del poeta spagnolo Federico García Lorca. Due autori che, seppur nella distanza, sembrano non raccontare un mondo poi così diverso. Il disagio di vivere, la solitudine non sempre negativa, le disparità di classe. Il tutto cantato e raccontato da voci femminili, accompagnate da chitarra e flauto. Per un’atmosfera intima, quasi sussurrata, da salotto.

Se l’idea vi piace, sarebbe meglio prenotare. Vi basterà mandare una mail all’indirizzo salamagmacatania@hotmail.it o telefonare ai numeri 328 2703616 e 338 7676775.

[Foto di Norma Frances]

Teatro nel teatro: va in scena la vita di Molière

Molière_-_Nicolas_Mignard_(1658).jpgCortigiane, giullari, attori e amanti. La Sala Magma (via Adua, 3), per due fine settimana consecutivi, ci propone Molière, la rappresentazione teatrale degli ultimi dieci anni di vita del drammaturgo francese, dal 1662 al 1673.

Attraverso un percorso di introspezione e di indagine della creatività artistica,  la scena è popolata dalle figure che hanno accompagnato l’ultima parte di vita del genio del teatro francese. La sua compagna e attrice matura, Madeleine Béjart, i colleghi-attori della compagnia, la sua amante dalle relazioni familiari incerte. Sullo sfondo, il re Luigi XIV e la sua corte, insieme all’arcivescovo di Parigi, Pierre Charron, che movimenta la trama con i suoi piani contro Molière.

Una rappresentazione, quella della Sala Magma, di continuo meta teatrale: attori che recitano altri attori, opere nell’opera, pubblico sopra e sotto al palco.

La vita di Molière andrà in scena questo e il prossimo fine settimana: venerdì (21-28 gennaio) e sabato (22-29 gennaio)in due spettacoli, alle 18 e alle 21. Mentre domenica (23 e 30) in un’unica soluzione alle 18. E’ necessario però prenotare, chiamando a questi numeri: 095 2500158, 349 8158615, 329 4125344 e 349 8465363.

[Foto: Molière in un ritratto di Nicolas Mignard]