Stati Generali sul rischio sismico

cispa.jpgDopo aver parlato, il mese scorso di rischio sismico in ambito “ristretto” (nella sede di Cittàinsieme) a Catania il gruppo di associazioni promotrici di quell’evento (CISPA, Italia Nostra, Lipu e WWf Catania oltre alla già citata Cittàinsieme) ha chiesto ospitalità al comune di Catania nell’ambito degli Stati Generali per poter parlare di rischio e prevenzione sismica nella nostra città a un pubblico più vasto.

Purtroppo però, anche per via della “eccezionalità” dell’evento, non inserito nel programma degli Stati Genarali fin dall’inizio, la partecipazione all’evento sembra compromessa dalla confusione fatta sulla sede: dal Palazzo della Cultura, sede di tutti gli altri incotnri degli Stati Generali, l’incontro è stato spostato al Palazzo dei Chierici, e il cambiamento di sede è stato comunicato per tempo anche sul sito del Comune.

Purtroppo un altro cambio di sede è avvenuto all’ultimo momento: domani mattina l’incontro si terrà dunque alle 9.30 al Castello Ursino come da comunicazione recentissima.

Probabilmente è la sede più adatta per parlare del rischio sismico, il Castello Ursino è l’edificio in uso più vecchio della città, e il resto di Catania, nonostante il pericolo dei terremoti sia tutt’altro che remoto, non è per la quasi totalità costruita con criteri antismici. Il Castello Ursino con quasi 800 anni sulle spalle ha molto da insegnare ai catanesi di oggi.

Rischio sismico a Catania, il 3 maggio

940077021.jpgNo, non mi sono lanciato in nefaste previsioni da “Nostradamus Maya”. Il titolo di questo post è per attirare la Vostra attenzione, cari lettori catanesi: Catania è una città a elevatissimo richio sismico. Rishio sismico che può essere attenuato con una adeguata informazione e prevenzione.

Di questi temi si parlerà lunedì 3 maggio alle ore 20.15 in via Siena 1, sede di Cittàinsieme, associazione organizzatrice dell’evento insieme a CISPA, Italia Nostra, Lipu e WWf Catania. “La terra trema… E se tremasse a Catania? Prevedere e prevenire i terremoti” questo il nome della manifestazione informativa, che vedrà tra i relatori Roberto De Marco, già direttore del Servizio Sismico Nazionale, e Paolino Maniscalco presidente CISPA (Centro di iniziative e studi per la prevenzione antisismica e dei rischi ambientali).

Prevedere e prevenire i terremoti non è una “dote” da Nostradamus dunque, ma dovrebbe far parte de bagaglio culturale di ogni cittadino catanese, vista l’alta frequenza con cui dalle nostre parti la terra trema…