Telestrada incontra gli studenti

telestrada.jpg Comunicare “per strada”: è questo il titolo dell’incontro di giovedì 22 ottobre con cui i “redattori di strada” di TeleStrada presentaranno alcuni dei documentari realizzati agli studenti della Facoltà di Lettere di Catania. Un evento singolare, che si potrebbe chiamare anche “dalla strada al Palazzo” – il “Monastero” è sempre stato un Palazzo nobiliare più che un luogo di preghiera – nel quale chi viene, letteralmente, dalla strada, avrà modo di far vedere la sua esperienza di vita.

Ma quindi, cos’è Telestrada? Qualcosa di simile a una “web tv”, che parla di temi legati ai senza fissa dimora, e la cui redazione è composta in parte da senza fissa dimora, che stanno utilizzando questa esperienza e quella della distribuzione del mensile “Scarp de’ Tenis” per riscattarsi da una condizione che anche in una città del sud è di grave emergenza. Non a caso Telestrada è nato per interesse della Caritas diocesana di Catania.

Giovedi 22 ottobre alle ore 17,00 all’Auditorium dei Benedettini a Catania. Verranno proiettati 3 documentari, e poi seguirà un dibattito, al quale parteciperanno Padre Valerio di Trapani direttore delle Caritas Catania, il Prof. Davide Bennato super esperto di nuovi media, l’assessore comunale Belluardo (politiche sociali), e Giuseppe Bucalo presidente dell’Ass.Penelope.
L’evento sarà trasmesso in diretta da Radio Zammù.

Lavori in corso a Catania

bucometro.jpgCantieri stradali, e mega cantieri. Entrambi, a Catania, bloccano insesorabilmente il trafffico: che si tratti di lavori di “posa tubi”, di lavori per la rete telefonica, per le fibre ottiche oppure del mega cantiere per la metrolpolitana, il risultato è lo stesso, cioè i catanesi sono a disagio.

Nel momento in cui scrivo, sono ben 20 le strade cittadine “bucate”, che unite alla pioggia torrenziale di questi giorni produrranno molto probabilmente un caos senza pari in città, che dovrebbe concludersi il 16 ottobre, giorno previsto per la fine dei lavori nella maggioranza dei cantieri – i lavori della metro si protrarranno per mesi invece. Di seguito un breve elenco delle vie “bucate”.

Lavori per rete telefonica: Via Torino (angolo Via Quieta); Via Passo Gravina (angolo Via Etnea); Viale della Ragione (angolo Via G. Missoni ); Via Vittorio Emanuele (angolo Via S. Barbara – angolo Via della Lettera); Via Manzoni (angolo P.zza Nicolella); Via Minorito (pressi di Via Etnea); Via Fontanarossa (angolo Via S.M. Goretti); Via Caserma Carabinieri (pressi civ. 2).

Posa tubi gas: Via Caduti del Lavoro:  incroci di Via Galatioto, Via Saturno e  Via Fiume; Via Mirko:  incroci di Via Galatioto e Via Arduino; Via Saturno: incrocio  con V.le Ulisse; Via A. Cagnoni: tra P.zza Duca di Calastra e Via Savasta; Via Galatioto: tra  P.zza Duca di Calastra e Via M. Gianni.

Posa tubi gas (fine lavori il 7 novembre): Via G. Ferrarsi e Via Gambetta da Via L. Negrelli a Via T. Speri; Via T. Speri, da Via G. Ferrarsi a fine strada; Via P. Maroncelli, da Via Gonfalonieri a Via XXXI Maggio; Via Gonfalonieri, da Via Sapri a Via Maroncelli.

“Derivazione utenza”: via R. Quartaro.

Infine, gli scavi per la metropolitana: via Bronte da incrocio viale Fleming resterò chiusa fino al 31 ottobre; Corso Martiri della Libertà nel tratto compreso tra Via Enrico De Nicola a P.zza Giovanni XXIII nonché un tratto del V.le Libertà, compreso tra Via Archimede al C.so Martiri della Libertà resterà chiuso fino al 20 novembre.

Sicurezza stradale alle Ciminiere

 

302378_racing_for_holland_team_4.jpgIl comune di Catania aderisce all’iniziativa “Pit-stop della sicurezza stradale: mettiamoci sulla buona strada“, promossa dal ministero delle Infrastrutture e trasporti: l’appuntamento è per oggi 26 giugno in Piazzale Asia, di fronte le Ciminiere, dalle 17,30 alle 22,30.

Obiettivi dell’evento: guidare bene e guidare sicuri, conoscere e rispettare le regole del codice stradale vuol dire usare la strada ed i veicoli con intelligenza, riducendo al massimo i rischi di incidente. Avere la consapevolezza che la guida di un veicolo è un’attività complessa e pericolosa, costituisce un passo essenziale per fare e diffondere la cultura della sicurezza.

L’ufficio del Centro prove autoveicoli di Catania, terrà un pomeriggio informativo sulle tecniche di controllo sui veicoli e sui conducenti, approfondirà aspetti specifici della prevenzione legati alla guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; alla guida di veicoli non sicuri dal punto di vista tecnico; alla guida disattenta ed imprudente per affrontare, con qualche strumento tecnico e di conoscenza in più, il triste problema delle tante vittime sulla strada.

Sono previsti vari test di prova: schede-quiz per il conseguimento delle patenti di guida; analisi dei gas di scarico dei veicoli a motore; prove tecniche dei freni dei veicoli; tempi di reazione nella guida; prove con l’alcol-test e drug-test; determinazione teorica del tasso alcolemico individuale in base alle quantità di bevande alcoliche assunte, all’età ed al sesso del conducente; analisi delle situazioni a rischio nella circolazione; video e filmati sulle tecniche di prova dei veicoli, cinture di sicurezza, casco , airbag ecc…

La sicurezza stradale a Catania forse non è un’utopia. Certamente l’indisciplina alla guida invece è una vera piaga sociale.