Mighty M Mc Victor al Clone Zone

MightyM&Victor.jpgSi torna a parlare di musica e serate, con il dj set di Mighty M e Mc Victor ovvero ROLLERS INC, venerdì 22 gennaio dalle 23 Clone Zone, ingresso 5€. Chi sono? I tipi nella foto, ma di seguito un breve riassunto delle loro vite…

ROLLERS INC. nasce nel lontano 1997 dall’incontro tra Marco Mordiglia (MIGHTY M)e Roberto Nirino (DE NIRO). Provenienti da due ambienti diversi, quello hip hop e quello techno, i due convogliano le loro precedenti esperienze dando vita a quel progetto che, a tutt’oggi, vanta alcune delle migliori produzioni dell’intero panorama elettronico italiano: passando dalle sfumature Liquid & Dreamy, fino a quelle più incalzanti del Neurofunk.

I loro primi dj set drum’n’bass cominciano grazie all’incontro con la storica Guidance Crew, con la quale si esibiscono nelle mitiche serate del La Pergola, il locale più all’avanguardia della smogville milanese. Da allora è un continuo susseguirsi di serate in giro per l’Italia e per l’Europa al fianco dei migliori dj e produttori della scena drum’n’bass di livello mondiale.

Nel 2004 il cerchio si chiude con l’ingresso di MC VICTOR, giovane e carismatico vocalist di origine africana, la cui verve arricchisce non poco i dj set dei ROLLERS realizzando quel contatto perfetto che si instaura tra pubblico e dj. Le sue potenzialità sono tali che nel 2005 MTV lo ingaggia come Vj.

Dal 1999 in poi, grazie alle collaborazioni con ROYALIZE, FEEL GOOD PRODUCTIONS e SUBSONICA, iniziano loro stessi a produrre drum’n’bass, nel loro LABYRINTH STUDIO di Torino. Nel 2001, sulla traccia dei ROLLERS, Diego Trazzi realizza il video di RATZA, che viene trasmesso regolarmente dall’emittente Viva e che raggiunge il primo posto nella classifica di Geko, programma dedicato alla musica dance alternativa. Il video viene trasmesso addirittura da MTV UK, all’interno di programma dedicato alla drum’n’bass.

Tra i club in cui hanno suonato ricordiamo: Linux e Brancaleone [Roma], Link [BO], Pergola, Plastic, Magnolia [MI], Matzo e Time [Amsterdam], Stefa&Absurd [Cracovia], Rush Club [Istambul], Traffic Club [Londra], Le Java&Glazard [Parigi]; tra i festival: Arezzowave, Sun&Bass, Love&Bass, traffik festival. Hanno suonato a fianco di: Digital, Ed Rush, Dj Hype, Total Science, Nu:Tone, D-Bridge, Goldie, C4C, Logistics, John B, Suv, Storm, D Kay, >Storm,Concord dawn, state of Mind, N.Phect, J Majik Sono attualmente dj resident del Puddhu Bar [TO] con appuntamento settimanale.

Festival del Marranzano – solo a Catania

marranzano.jpg

Dopo una breve anticipazione giorno 31 ottobre, domani il Marranzano World Festival entra nel vivo: da giovedì 5 fino a domenica 8 novembre “Rami che cantano la zampogna in Sicilia e gli aerofoni a bordone nel Mondo” terranno compagnia ai catanesi con suoni tradizionali ma sorprendenti. Il festival è dedicato quest’anno alla zampogna, strumento che ha molti “cugini” in giro per il mondo, strumenti simili nati da cultura anche totalmente diverse, ma che vedremo all’opera a Catania in questo incredibile – e per quanto ne so unico al mondo – Festival. Di seguito. il programma

Giovedì 5 novembre Castello Ursino
Ore 19 Opening – Aperitivo e concerto inaugurale con gli ospiti del festival

Venerdì 6 novembre Università Di Catania, via Gisira
Ore 11: Incontro sulla Cultura e l’Arte aborigena: ”L’etnia Yolngu e il rapporto con il territorio”
Sala Lomax, via Fornai
Ore 21:30: Marranzanite Concerto
Giorgio Maltese (Sicilia)
Lucy Wright (Inghilterra/Irlanda)
Leo Tadagawa (Giappone)
Puccio Castrogiovanni (Sicilia)
Vladiswar Nadishana (Siberia)
Fabio Tricomi (Sicilia)

Sabato 7 novembre  Università di Catania, Benedettini, Coro di Notte
Ore 10: Tavola Rotonda su “La Zampogna in Sicilia e gli aerofoni a bordone nel mondo”
Concerto di musiche per zampogna e clarinetti, con Ensemble Calamus, Carmelo Dell’Acqua, Franco Barbanera, Tommaso Sollazzo e Giancarlo Parisi
Chiostro San Giuliano (Cgil), Via Crociferi
Ore 21,30: Sicilia incontra il mondo, concerto
Sostene Puglisi (ciaramedda a paru, Peloritani, Sicilia)
Djalu Gurruwiwi (didjeridoo, Australia)
Andrea Pisu (launeddas, Sardegna)
Vladisvar Nadishana (fujara, Siberia)
Giancarlo Parisi (zampogna a paru cromatica, Messina, Sicilia)
Tommaso Sollazzo (zampogna a chiave, Cilento, Campania)
Fabio Tricomi (marranzano e tamburello, Catania, Sicilia)

Domenica 8 novembre  Chiostro San Giuliano (Cgil), Via Crociferi
Dalle 10 alle 24: Raduno della Zampogna e Festa Finale
Mercatino degli strumenti musicali, Laboratori di costruzione, Laboratori Musicali, Laboratori di danza popolare, Raduno degli Zampognari