3 milioni di passeggeri l’anno: Windjet fallisce ed è mistero

ferragosto 2012, catania, windjet, alitaliaQuesto giorno per molti sarà di festa, di svago e di spensieratezza. Per molti altri invece no: c’è chi improvvisamente è rimasto bloccato negli aeroporti, impossibilitato a partire, vedendo sfumare la vacanza tanto attesa, e ancora peggio, c’è chi ha perso il lavoro. 

Parliamo della situazione spinosa della Windjet, abbandonata “sull’altare” da Alitalia. L’accordo tra le due compagnie infatti è sfumato proprio pochi giorni fa. Si calcolano circa 500 lavoratori senza più un posto di lavoro tra cui piloti, hostess, steward, tecnici, personale di terra e circa 300 mila passeggeri abbandonati al loro (triste e travagliato) destino che hanno acquistato biglietti fino ad ottobre 2012.

La compagnia catanese negli ultimi giorni è stata costretta a cancellare voli per mancanza di carburante, fiduciosa che la trattativa con Alitalia, dietro promesse e buon auspici, arrivasse presto.

L’amarezza, la rabbia e lo sconforto dilagante dopo quanto è stato annunciato: fallita la trattativa e fallita anche la compagnia catanese che nel giro di un giorno ha cancellato definitivamente tutti i voli.

Catania incassa un altro durissimo colpo: i catanesi che regolarmente viaggiavano su aerei della compagnia lowcost si stimano fossero 3 milioni l’anno

Cattiva gestione, scadenze non rispettate, ci sono versioni discordanti e non sarà facile sbrogliare la matassa.

Ma… la gente vuole risposte, e anche immediate.